Moto3, Fenati parte nelle retrovie a Motegi: “Non è stata la qualifica che ci aspettavamo”

Redazione Picenotime

19 Ottobre 2019

Romano Fenati

L'attesa pioggia è arrivata, questa mattina, al Twin Ring di Motegi ma non è stata amica dei due Snipers nelle prove ufficiali del Gran Premio del Giappone, quartultima tappa del Mondiale Moto3 2019. Entrambi hanno faticato a trovare il set up ideale in wet conditions e domani partiranno dall'ottava e dalla nona fila. Per Tony Arbolino la rimonta è possibile. Il pilota di Garbagnate è deciso a non mollare la preda e sull'asciutto può far bene. Per Romano Fenati la situazione è un po' più complicata perché il dolore al polso non gli consente di guidare come vorrebbe, in qualsiasi condizione di pista. 

Tony Arbolino: "Capitano giornate storte e il weekend non è partito al meglio. Speravamo di trovare quella fiducia sul bagnato che non abbiamo trovato. Siamo comunque positivi per domani perché abbiamo una buona base sull'asciutto e la gara, probabilmente, sarà asciutta. Daremo il 150% domani, lavoreremo nel warm up per trovare la gomma da gara, per essere, in pochi giri, lì davanti e tirare fuori i denti per fare una gara da podio". 

Romano Fenati: "Non è stata la qualifica che ci aspettavamo. Dopo la FP3 abbiamo provato a fare delle modifiche al set up per le qualifiche, ma le condizioni della pista sono cambiate e non siamo riusciti a sfruttare il pacchetto".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni