Moto3, Fenati alza bandiera bianca in Giappone: ''Mi sono ritirato per problema tecnico''

Redazione Picenotime

20 Ottobre 2019

Romano Fenati

Weekend da dimenticare per Romano Fenati a Motegi nel Gran Premio del Giappone, quartultima tappa del Campionato Mondiale Moto3. Il 23enne pilota ascolano, al rientro dopo la frattura dello scafoide accusata a Misano, non è riuscito a concludere una gara che lo ha visto partire dalla nona fila in griglia a causa di un problema tecnico. La vittoria è andata al leader della classifica mondiale Lorenzo Dalla Porta davanti allo spagnolo Alberto Arenas ed all'altro italiano Celestino Vietti. Nel prossimo weekend appuntamento a Philip Island per il Gran Premio d'Australia. 

COMUNICATO UFFICIALE SNIPERS TEAM

Non si può nascondere la delusione per una gara che prometteva qualcosa di diverso. Tony Arbolino, che era partito dalla ventisettesima posizione in griglia, aveva recuperato diciannove posizioni con una rimonta tanto spettacolare quanto ineluttabile. Fino al decimo giro, quando una frenata prepotente ha rovinato tutto in una caduta senza, per fortuna, particolari conseguenze fisiche. Ora Il nostro n. 14 è a 68 punti dalla vetta della classifica a 3 gare dal termine. C’era da aspettarsi una gara opaca da parte di Romano Fenati alle prese con i postumi della frattura allo scafoide della mano sinistra riportata a Misano. L'ascolano si è ritirato tuttavia a 5 giri dal termine per un problema tecnico. 

Tony Arbolino: "Avevo fame di vittoria oggi, me lo sentivo, ma ho commesso un errore e non ho potuto concludere la gara. Sono comunque contento della rimonta e della capacità di frenare forte".

Romano Fenati: "Mi sono ritirato a pochi giri dalla fine per un problema tecnico. Al di là di questo il polso andava abbastanza bene, non ero al 100% ma per l'Australia, con un po' più di recupero, mi aspetto di poter fare una gara migliore sin dalle prime battute".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni