Moto3, Fenati chiude dodicesimo in Australia. Dalla Porta si laurea campione del mondo

Redazione Picenotime

27 Ottobre 2019

Romano Fenati

Ci ha provato in tutti i modi, Tony Arbolino, a tenere il più aperto possibile il campionato del mondo della classe cadetta. Ci ha messo grinta e cuore e ha guidato oltre le difficoltà. Ma non è bastato, oggi, in una gara di gruppo tiratissima, con tanti sorpassi e scontri dal primo all'ultimo giro. Dopo una buona partenza, sono bastate poche curve al pilota di Garbagnate per guadagnare le posizioni di vertice. Tony ha lottato per la vittoria fino al quindicesimo giro quando un contatto con il solito Binder gli ha fatto perdere podio e ultime speranze. Alla fine taglierà il traguardo nono.

Buonissima prestazione di Romano Fenati che, dopo l'infortunio al polso, torna a fare show in gara. L'ascolano parte bene e si piazza nelle prime posizioni. Perde la testa della gara nella fase centrale ma recupera nel finale fino a 3 giri dal termine. Romano chiude dodicesimo, ma si rivede davanti ed è autore del giro veloce.

 Il Gran Premio d'Australia è stato vinto da Lorenzo Dalla Porta che si laurea così campione del mondo con due gare d'anticipo. Prossimo appuntamento a Sepang per il Gran Premio di Malesia in programma Domenica 3 Novembre. 

Tony Arbolino: “È stata una gara difficile da gestire perché facevo un po' fatica a sorpassare in frenata. Alla fine, ogni weekend riusciamo a superare i problemi che incontriamo e a stare lì davanti e questo è quello che conta”.

Romano Fenati: “È stata una bella gara, ricca di sorpassi e mi sono divertito anche se speravamo in un esito diverso. Purtroppo alcuni contatti all'inizio e sul finale di gara hanno compromesso quello che poteva essere un bel risultato. Andiamo in Malesia motivati e consapevoli delle nostre potenzialità”.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni