Ascoli-Venezia 1-1, Zigoni gela il ''Del Duca'' dopo il rigore di Da Cruz. Ninkovic molto nervoso

Redazione Picenotime

02 Novembre 2019

Ascoli-Venezia

L'Ascoli sfida il Venezia al "Del Duca" nel contesto dell'undicesima giornata d'andata del campionato di Serie B. Bianconeri reduci dal pareggio per 1-1 al "Curi" di Perugia, arancioneroverdi che invece hanno perso le ultime due gare contro Crotone e Pordenone.

Zanetti conferma il 4-3-1-2 con Leali in porta e la difesa composta da Pucino, Brosco, Gravillon e D'Elia. A centrocampo ci sono Cavion, Piccinocchi e Brlek con Ninkovic a supporto delle punte Da Cruz e Ardemagni. Modulo speculare per il Venezia con Lezzerini tra i pali, retroguardia con Fiordaliso, Modolo, Cremonesi e Ceccaroni, In cabina di regia Fiordilino coadiuvato da Lollo e Maleh con Aramu sulla trequarti a sostegno degli attaccanti Montalto e Bocalon. Buona cornice di pubblico al "Del Duca", sono circa 120 i tifosi veneti nel Settore Ospiti, presenti in tribuna il patron Pulcinelli ed il nuovo presidente Neri. 


Dopo dieci minuti grande parata di Lezzerini su Ninkovic tutto solo in area ma il serbo era in posizione di offside sull'assist smarcante di Piccinocchi che ritarda troppo il passaggio (si riparte con un calcio di punizione per gli ospiti). Al 12' brutto scontro aereo in area bianconera tra Ardemagni e Cremonesi, ha la peggio il difensore del Venezia che prosegue il match con una vistosa fasciatura sul capo (turbante anche per Ardemagni). Al quarto d'ora bel cross dal fondo di Fiordaliso, spizza sul primo palo Montalto ma non trova lo specchio della porta. Al 17' rapidissima rovesciata in area di Ardemagni dopo un liscio di Cremonesi, para senza problemi Lezzerini. Gara molto nervosa e spezzettata, il pubblico bianconero non gradisce l'operato del giovane arbitro Ayroldi, vengono ammoniti Fiordilino e Ninkovic. Al 27' alza bandiera bianca Cremonesi dopo il colpo subito alla testa, dentro Casale. Le difese continuano sempre ad avere la meglio sui rispettivi attacchi, nel contesto di un match equilibrato giocato sostanzialmente sulla linea mediana. Primo tempo avaro di emozioni e molto bloccato. 

Sono 6546 gli spettatori al "Del Duca" per 56520 euro di incasso. Al 48' Da Cruz accelera sulla sinistra, assist basso per Ninkovic che conclude di prima ma trova la provvidenziale respinta di Casale in area piccola. Al 51' destro a giro temibile di Aramu dal lato corto dell'area, alza il pallone sopra la traversa di testa Gravillon. Al 55' entra Scamacca al posto di capitan Ardemagni. L'Ascoli si affida molto alle ripartenze veloci di Da Cruz, al 57' Modolo viene ammonito per averne fermata una con un fallo poco dopo la metà campo. Al 60' Venezia vicino al vantaggio con un colpo di testa di Casale, su punizione di Aramu, che si stampa sul palo. Subito dopo grandissima chance per il Picchio: Pucino serve bene in verticale Da Cruz, assist basso per l'arrivo a rimorchio di Ninkovic, si immola in scivolata Modolo e riesce a deviare sopra la traversa l'interno destro del serbo. Al 68' Maleh spinge in area Cavion su cross di D'Elia, l'arbitro Ayroldi assegna il calcio di rigore. Litigano Da Cruz e Ninkovic per la battuta del penalty, alla fine ha la meglio l'olandese che fredda Lezzerini con un interno destro sotto l'angolino alto. Ninkovic, furibondo, chiede il cambio e viene sostituito da Chajia (nel Venezia entra Capello per Maleh). Al minuto 80 destro insidioso di Lollo dal limite che sfiora il palo dopo una leggera deviazione di D'Elia. Dionisi toglie uno spento Montalto ed inserisce Zigoni per il forcing finale. Zanetti replica con Petrucci per un applauditissimo Da Cruz. Al minuto 87 arriva il pari dei veneti: Capello scambia con Aramu su azione da corner, cross pennellato per Zigoni che in area non lascia scampo di testa a Leali (primo gol in campionato per l'attaccante figlio d'arte). Non ci sono più emozioni nei cinque minuti di recupero, l'Ascoli archivia il secondo pareggio stagionale (il primo in casa) e sale a 17 punti in classifica in vista della trasferta di Crotone. Riprenderà nella mattinata di Lunedì 4 Novembre alle ore 11 al Picchio Village la preparazione della squadra di Zanetti. 


TABELLINO E PAGELLE

ASCOLI-VENEZIA 1-1

ASCOLI (4-3-1-2): Leali 6; Pucino 6, Brosco 5.5, Gravillon 6.5, D'Elia 6; Cavion 6.5, Piccinocchi 6, Brlek 6; Ninkovic 4 (72' Chajia 5.5); Da Cruz 6.5 (85' Petrucci sv), Ardemagni 6 (55' Scamacca 5.5). A disposizione: Lanni, Ferigra, Andreoni, Laverone, Valentini, Padoin, Troiano, Gerbo, Rosseti. Allenatore: Zanetti 5.5

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini 6.5; Fiordaliso 6, Modolo 6.5, Cremonesi 6 (27' Casale 6.5), Ceccaroni 6; Lollo 6, Fiordilino 6.5, Maleh 5 (73' Capello 6.5); Aramu 6; Bocalon 5, Montalto 5 (83' Zigoni 6.5). A disposizione: Bertinato, Simeoni, Lakicevic, De Marino, Suciu, Gavioli, Zuculuni, Vacca, Di Mariano. Allenatore: Dionisi 6

Arbitro: Ayroldi di Molfetta 5.5

Reti: 70' rig. Da Cruz, 87' Zigoni

Spettatori: 6546 (abbonati 4197)


© Riproduzione riservata

Commenti (65)

Abbasso i pesciari 02 Novembre 2019 17:03

centrocampo assente ,Gerbo è così scarso?Bo questo allenatore chi lo capisce è bravo ,altro due punti buttati


asnkvola 02 Novembre 2019 17:04

Cambiate allenatore,invece di inserire Troiano sul nostro vantaggio ha continuato a giocare col trequartista e tolto pure da Cruz che gli poteva fare male in contropiede,gioco scandaloso,campa con le individualità, dopo un bel secondo tempo come quello di Perugia ha cambiato nuovamente la squadra scombussolandola completamente,la squadra c'è,la guida tecnica assolutamente no,non abbiamo un gioco,solo a Perugia si è visto qualcosa.


PRENESTINO BIANCONERO 02 Novembre 2019 17:05

Un passo avanti (Perugia) e due indietro (oggi). Qualcuno mi deve spiegare la scelta di togliere Da Cruz nel finale, quando gli spazi di sarebbero aperti vieppiù con il Venezia alla ricerca del pari. Certo non poteva essere stanco, visto che a Perugia non ha giocato.


Manbioli 02 Novembre 2019 17:07

Non ho visto la partita, spiegatemi il 5,5 a Zanetti, Capro’ che dici?


Maghe P'chė 02 Novembre 2019 17:11

I miei dubbi su Zanetti sono sempre più forti... La squadra non gira, non ha schemi, tutto è dettato al caso, i giocatori non rispettano le consegne, e lo spogliatoio non è unito. Troppe, davvero troppe anomalie per una rosa importante come la nostra. Allenatore inadeguato.


Giovanni Gennaretti 02 Novembre 2019 17:11

Film già visto lo scorso anno, a una gara bella con buone intenzioni verbali durante la settimana, gara successiva, zombi. Possibile che società non ha cxxxo x lasciare Ninkovic in tribuna x 4 5 partite finché non mette testa sotto le gambe? Cosa pretende con due anni non è diventato uomo faro, crea solo scompiglio, x me Ascoli più forte senza sto impianto, vedasi gara con Perugia


Nico 02 Novembre 2019 17:12

Tranquilli oggi è stato un buon pareggio dobbiamo crescere , poi abbiamo una società fortissima, il nuovo presidente Neri con esperienza internazionale, la squadra è fortissima a Natale saremo in testa alla classifica state tranquilli. Forza grandissimo patron Pulcinelli sei la nostra sicurezza


alessio 02 Novembre 2019 17:13

Ninkovic fuori rosa e via a gennaio


Francesco 02 Novembre 2019 17:14

Ninkovic da vendere subito a gennaio, mi aspetto una severa punizione da parte della società.


Luigi 02 Novembre 2019 17:15

Urge un allenatore per salvarci. Zona play out a 5 punti. Alcuni giocatori devono fare le valigie


Sandro 02 Novembre 2019 17:15

Continuo a dire che abbiamo un alletore non all'altezza della nostra panchina, se ci facciamo ingannare dai venti minuti finali di Perugia di calcio non capiamo nulla.


Alessandro 02 Novembre 2019 17:19

Anche oggi secondo me il gioco non è esistito, speriamo sempre nelle accelerazioni di Da Cuz e basta, stanno nascondendo la polvere sotto il tappeto, nello spogliatoio c'è una evidente spaccatura tra giocatori, alla lunga ne pagheremo le conseguenze.


Mirko 02 Novembre 2019 17:24

Penso e spero che, da oggi ninkovic non sia più un giocatore dell ascoli..... Vada a ripetizione da Ardemagni per imparare cosa significhi essere u.n Signor giocatore


Fabio 02 Novembre 2019 17:26

La serie A è nostra non ce la toglie nessuno vai patron Pulcinelli portaci allo Juventus Stadium FAC


domesc 02 Novembre 2019 17:26

Scandaloso....


Giovanni 02 Novembre 2019 17:30

Il Venezia ci ha fatto vedere come si gioca a calco, Dionisi è un vero allenatore Zanetti un sopravvalutato con una ferrari in mano ce non sa guidare, meritavamo di perdere riteniamoci fortunati.


Andrea1898 02 Novembre 2019 17:31

Non e' possibile farsi rimontare ogni volta, oggi non era facile contro una squadra chiusa. Abbiamo dei limiti e non facciamoci del male pensando alla serie a. Ninkovic fuori squadra immediatamente, oramai basta. Fa del male alla squadra.


Marco 02 Novembre 2019 17:33

Loro meritavano di andare in vantaggo il primo tempo, la nostra vittoria sarebbe stato un furto, noi solo ed esclusivamente Da Cruz, solo Ardemagni lotta e rincorre gli avversari, per la squadra che abbiamo facciamo pena il gioco non sappiamo cosa sia


Dario 02 Novembre 2019 17:36

Manca la cattiveria giusta,siamo troppo leziosi. E la squadra non è motivata.


commercialista 02 Novembre 2019 17:40

pure in terza categoria si entra in campo sapendo chi sarà l’eventuale rigorista è il suo vice...
non si possono vedere certe scene...
sarebbe comunque bene tenere a mente che Ninkovic è un patrimonio dell’Ascoli mentre Da Cruz lo è del Parma.


MIMMO 02 Novembre 2019 17:40

Purtroppo manca la continuità. Dopo il buon pareggio di Perugia oggi la vittoria era d’obbligo. In base agli altri risultati rischiamo di uscire anche dalla zona playoff con una trasferta molto insidiosa che ci aspetta. Dopo il filotto di vittorie e sconfitte adesso temo che ci attendono una serie di pareggi. Vergognosa la gestione del rigore. Di solito ogni squadra ha il suo rigorista e non si improvvisa in campo. L’ennesima sfuriata di Ninkovic in campo è ridicola. Sarebbe stata meglio gestirla negli spogliatoi per rispetto di chi paga il biglietto.


Piazza bianconera 02 Novembre 2019 17:46

Un solo pensiero: Ninkovic deve andate fuori rosa per almeno tre mesi. Poi ragioniamo sul ruolo dell' allenatore, sempre meno carismatico e influente, incapace di fare cambi di modulo in corsa.... Tuttavia, il teatrino fatto da Ninko, prima con un tifoso poi in occasione del rigore, hanno indubbiamente destabilizzato la squadra.


LUPO BIANCONERO 02 Novembre 2019 17:49

DELUSO.
Siamo alle solite con tre centrocampisti non si va da nessuna parte.
togliere un contropiedista come Da Cruz in un momento dove loro tutto per tutto bisogna essere proprio scemi.
Un troiano in area il gol non lo avremmo preso.
sul piano del gioco a centrocampo la differenza fra i due allenatori si vede tutta. piaccia o non piaccia ma quello si vede.
Sempre forza Ascoli.


Francesco 02 Novembre 2019 17:57

Calma non drammatizziamo un pareggio ci può stare, ora ci pensa il presidente Neri a rimettere apposto lo spogliatoio, come ha detto in conferenza stampa di presentazione, l'Ascoli diventerà internazionale, quando finirà il suo mandato lascerà la società in una situazione migliore di come l'ha trovata, possiamo drmire sonni tranquilli. Forza presidente siamo con te


Luchetto 02 Novembre 2019 17:58

Giocatori in disaccordo per un rigore Ninkovic che si mette a discutere con la tribuna prima di un calcio d’angolo allenatore che non legge bene le situazioni di gioco .....questi guadagnano fior fiori di € senza rispetto per noi in curva che ci facciamo in quattro per sostenerli....oggi senza nessuna giustificazione e oggettivamente il pareggio penso sia giusto.... spero in una presa di posizione della società per far capire che siamo l’Ascoli Calcio punto e basta in modo che si riparte più uniti di sempre.


Manbioli 02 Novembre 2019 18:01

Ho visto però la
Sceneggiata di Ninkovic: Ora se lui è il rigorista designato è l’allenatore che deve essere esonerato, se non è lui il rigorista designato è bene allora tenerlo fuori 2-3 mesi dalla rosa


popolo della piazza 02 Novembre 2019 18:04

brutta partita pessima prestazione ,ninko purtroppo è recidivo a certi comportamenti a gennaio forse per noi e per lui sarebbe ora di cambiare aria ,con questo atteggiamento non aiuta di certo la squadra ma aspettiamo il buon capro' e la sua analisi ne sapremo sicuramente di piu',si scherza lorenzo,mica tanto.....


Roberto 02 Novembre 2019 18:09

Senza voler assolutamente criticare dico che è veramente triste vedere la nostra rosa importante priva di ogni sistema di gioco. Pensavo che Perugia avesse insegnato qualcosa ma anche oggi da una parte un sistema di gioco mentre dall'altra palla lunga e 0 idee. È corretto che noi continuiamo a fare i tifosi MA qualcuno dica al nostro allenatore che la presunzione spesso è frutto di paura e non lo porterà lontano. Anche oggi ridicoli in TV con un giocatore che se pur rigorista decide di riprendersi i propri giocattoli ed andare a casa. Mister : è sicuro che questa squadra sia imprescindibile da Ninkovic come lei ha dichiarato?


ascoli è stata durissima 02 Novembre 2019 18:23

Il Mister a Perugia mi aveva illuso, niente da fare. ...Non ha il polso della squadra. Brutta prestazione e gestione dal punto disciplinare da amatori.


fabrizio 02 Novembre 2019 18:37

pensiamo a salvarci invece di sognare cose impossibili a partire dalla società, a proposito c'è un nuovo presidente vediamo come stiamo messi tra due mesi


LUPO BIANCONERO 02 Novembre 2019 18:44

CHI SEGUE QUESTO FORUM SA PERFETTAMENTE CHE IO CRITICO DA SEMPRE CHE IL SERBO E IL MALE DELL'ASCOLI.
QUANDO NON LO FARANNO GIOCARE PIU' E VIA IN TRIBUNA LA SQUADRA, LO SPOGLIATOIO, TUTTI UNITI GIOCHEREMO SEMPRE PARTITE COME QUELLA DEL 2
TEMPO A PERUGIA.
FAC.


Atlascaruso 02 Novembre 2019 18:46

Tutte le squadre che giocano contro di noi ci schiacciano sotto il profilo del gioco . Anche oggi possesso palla nettamente a favore del Venezia!


Atlascaruso 02 Novembre 2019 18:47

Il gioco latita , spogliatoio spaccato, l’allenatore non si fa rispettare...


Atlascaruso 02 Novembre 2019 18:47

Vedendo le statistica della partita anche con i tiri totali verso la parta il Venezia ci ha schiacciato... cosa fare ??


Villa pigna 02 Novembre 2019 18:48

Sono stato allo stadio,veramente il calcio è altro ,il mister non ha il polso e lo spogliatoio è in totale anarchia ,centrocampo troppo leggero ,ma a sua discolpa che 3 partite in 7 giorni non hai i giocatori con più esperienza a disposizione,vedi Troiano o Ardemagni, sinceramente il Venezia non ha demeritato il pareggio è giusto,cmq almeno in questo anno siamo lì davanti.un saluto a tutti


Atlascaruso 02 Novembre 2019 18:50

Vi ricordò che oggi il Crotone ha perso in casa contro il Perugia... noi andremo a Crotone... sarà l’ultima partita di Zanetti credo , in caso di risultato negativo .....


Stefano 02 Novembre 2019 18:54

Ninkovic deve essere punito ma stiamo attenti signori, Ninkovic è il nostro unico patrimonio economico su cui contare, Scamacca e Da Cruz non sono nostri, per tenere le squadre in seie B ci vogliono tanti soldini e non possiamo permetterci di bruciare Ninkovic anche se ha sbagliato, i milioni di euro che puoi incassare con la sua vendita se non li hai li devi mettere cash


Axel 02 Novembre 2019 19:00

Ennesima riprova di inadeguatezza tattica. Ancora non riesce a capire che non si può giocare con Ninkovic più due attaccanti. E come tutte le altre volte il primo tempo siamo sempre in sofferenza con qualsiasi squadra. Cambi assurdi. Boh!


massimo 02 Novembre 2019 19:00

finiamola per favore di parlare di play off e promozione in serie A, rasentiamo il ridicolo pulcinelli inizia a pensare alla salvezza


AMEDEO 02 Novembre 2019 19:02

Volevo evitare di scrivere , tanta e' l' incassatura , ma oggi sono venuti tutti alla luce i problemi di gestione dello spogliatoio , e la non capacita' di vedere quello che solo zanetti non ha visto , togliere da cruz , in un momento in cui loro perdevano e per forza di cose dietro avrebbero lasciato molti spazi , togli l'unico contrpiedista ??? Andiamo oltre , il comportamento di ninkovic la dice lunga sulla compattezza dello spogliatoio senza scordare la rissa tra' gravillon e da cruz , sintomo che zainetti e' carente anche sotto il profilo della gestione dei calciatori , le parole di tesoro mi aspettavo di sentirle da zainetti , per ultimo lasciamo perdere i sogni di gloria pensiamo ad una molto tranquilla salvezza


Paolo65 02 Novembre 2019 19:05

Spero non siate gli stessi che hanno adulato Zanetti.
Vivarini e Cosmi non hanno avuto nessuna possibilità.
Due nomi? Ngombò e Ganz.
Hanno fatto miracoli con materiale scadente, la più bella squadra da quando siamo tornati in B data in mano ad un incapace.
Pensiamo a salvarci il prima possibile, con gente come Ninkovic e Da Cruz se ci affossiamo son cxxxi, pensano solo a se stessi.


Roberto74 02 Novembre 2019 19:05

Il problema dell'Ascoli è il centrocampo, subiamo sistematicamente l'iniziativa degli avversari, questo è avvenuto anche con Trapano, Livorno, Juve Stabia, quando comunque alla fine si è vinto. Il modulo con il cenbtrocampo a 3 usato da Zannetti, accentua la problematica, come il ruotare sistematicamente i titolari; ma penso che comunque servano dei rinforzi in quel reparto; manca sicuramente uno che recupera palloni. Capitolo Ninkovic: la società deve prendere provvedimenti, soprattutto lui deve chiedere le scuse pubblicamente a compagni di squadra, a società e ai tifosi. Resta un patrimonio dell'Ascoli Calcio, è in grado di fare la differenza, va tutelato, ma deve essere ben gestito, rispettare regole, avere buon senso, fare squadra. Un passo alla volta, il primo obiettivo deve essere e rimanere la salvezza; poi una volta raggiunta, vedremo dove si può arrivare. Ad oggi non ha senso parlare di serie A.


Renato psg 02 Novembre 2019 19:29

Ninkovic immaturo.mentre per quanto riguarda Zanetti io non avrei tolto Da Cruz e avrei messo Troiano.peccato per la vittoria sfumata


San Marco 02 Novembre 2019 19:35

A Perugia abbiamo visto il miglior Ascoli di questa stagione e guarda caso a Perugia Ninkovinc non c'era , mi pare non ci sia altro da aggiungere. Dobbiamo giocare sempre con il centrocampo a 4 e di questo ragazzo superviziato possiamo tranquillamente farne a meno.Ninkovic oggi ha passato ogni limite, una sceneggiata del genere non si vede neanche in una partita fra scapoli ed ammogliati. Non ha accennato neppure minimamente al piu' piccolo gesto di gioia quando il rigore di Da Cruz e' entrato in rete.Il fatto di chiedere insistentemente il cambio è la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.Psicologicamente questo gesto vergognoso ha influito molto negativamente su tutto il gruppo e questi gesti purtroppo continueranno se non ci saranno provvedimenti esemplari. La nostra maglia e' stata orgogliosamente indossata con grandissimi sacrifici da UOMINI del calibro di CASAGRANDE, DIRCEU, GIORDANO, BIEROFF,ANASTASI, CAMPANINI, MORO e almeno da altri 100 grandi calciatori ai quali lui poteva solo pulire gli scarpini.Basta. Basta.Basta. Per il resto abbiamo incontrato una signora squadra , molto ben messa in campo, squadra che fuori casa ha fatto il doppio dei punti conquistati sul proprio terreno. Una ragione ci sara' pure ? Sempre ForzaAscoli.


Ascolano 02 Novembre 2019 19:36

Il proprietario della società oggi ha presentato il nuovo presidente, parla di grandi prospettive e di un futuro radioso, il neo pesidente parla come se già siamo in serie A e si dice certo di fare meglio di chi lo ha preceduto "lascerà la società in situazione migliore", anche se la squadra non ha gioco, i giocatori litigano in campo con un teatrino indegno, l'allenatore ha perso la bussola, il direttore sportivo non sa che pesci prendere, siamo tutti felici e contenti.


Giovanni Gennaretti 02 Novembre 2019 19:59

Su Zanetti allenatore c'è tanto di Pulcinelli, siamo arrivati all'undicesima giornata e tutto ciò che si doveva risolvere con il tempo non si è risolto x nulla, sollevare Zanetti prima del girone di ritorno mi sembra il minimo, tutte le squadre incontrate finora hanno avuto la loro forza nel centrocampo dove noi andiamo a fare surf, poi l'educazione da impartire a giocatori come Ninkovic, Da Cruz e qualche altro, dare la gestione in mano ad Ardemagni e la squadra funzionerà


BINNO 02 Novembre 2019 20:00

Via ninkovic per favore.... non si può gestire un ragazzino in serie b. Vediamolo a gennaio al primo offerente. Zanetti in confusione farei a questo punto un cambio in panchina con un Castori ad esempio... ci vuole qualcuno con gli attributi in panchina


Trieste Bianconera 02 Novembre 2019 20:05

Io e Lupo Bianconero sono mesi che diciamo che Ninkovic è un grosso problema. Con la scusa che è di proprietà e quindi un capitale sociale non vengono prese decisioni per metterlo a margine e non fare più danni. Oggi ha sbagliato 2 occasioni limpide e probabilmente se tirava il rigore lo sbagliava. Sta destabilizzando lo spogliatoio e quando gioca rallenta la manovra e protesta sempre con arbitro, guardialinee e anche col pubblico. Peccato perchè a Perugia si erano visti netti miglioramenti e anche oggi tra le molte difficoltà per imbastire un gioco fluido si poteva vincere. Zanetti cambia ogni partita la formazione ma qualcuno dovrebbe dirgli che qui si gioca al calcio e non basket. Un plauso a giocatori che nonostante tutto corrono e sputano sangue come Cavion, Ardemagni, Troiano purtroppo vanificati dalle follie del serbo e da un allenatore che non dà continuità alla squadra cambiandola sempre e senza mettere in campo 3 dico 3 schemi di gioco. L'organico c'è ma senza schemi di gioco non si può sempre sperare che DaCruz tiri fuori il coniglio dal cappello o che Leali faccia prodezze . Castori viene sempre in tribuna al Del Duca.,.. cosa si aspetta che scivoliamo in classifica prima di cambiare? Abbiamo una squadra (senza Ninkovic) da primi posti e che può lottare per salire ma serve un gioco che per ora non c'è. Sempre e dovunque Forza Ascoli


Emidio 02 Novembre 2019 20:24

Fratelli bianconeri state sereni non dovete stare preoccupati ho ascoltato le interviste del presidente. funziona tutto a meraviglia è tutto sotto controllo anche se si perdeva il futuro è nostro vedrete a Crotone andiamo a vincere loro stanno in crisi


Michele 02 Novembre 2019 20:24

Chiedo scusa x la domanda da profano:
"Peppe Iachini è libero????"


Alex 02 Novembre 2019 20:26

Atlascaruso e altri fatevi riconoscere allo stadio voi che criticate il mister .
In questo forum tutti allenatori... complimenti


Pseudo tifoso 02 Novembre 2019 20:28

Ninko nervoso perché si è mangiato due gol clamorosi. Sul gioco non facciamo passi avanti. L' allenatore deve avere più polso e fare meno l'amico, forse non capisce che tra un po salta.


Francesco 02 Novembre 2019 20:43

Scusate, se il rigorista designato era Nikola, perchè Zanetti dalla panchina non ha indicato lui facendo litigare i due pretendenti e facendo la figura di Ponzio Pilato? E' lui a dover fare queste scelte. Parla di responsabilità ma on se le prende.


asnkvola 02 Novembre 2019 21:42

Ninkovic non vale più un centesimo dopo questi comportamenti,non sperate che si facciano avanti squadre per prenderlo perché non sarà così,le squadre questo tipo di giocatori non li vogliono.


paul 02 Novembre 2019 22:05

Siamo ancora in tempo , bisogna cambiare subito allenatore con uno esperto di serie b tipo Cosmi o Castori. Ma bisogna farlo subito e non dopo crotone


gianco 02 Novembre 2019 22:53

Risposta a Michele che chiede se Iachini è libero! Si, risulta libero, però scendere di categoria non è nella logica di un allenatore quotato nella massima srie! Anche Giampaolo sarebbe libero, ancora più quotato di Iachini! Nessuno proverà a formulargli una tal proposta, per gli stessi motivi, anzi ...!


Albardialbissola 02 Novembre 2019 23:02

Pareggio giusto
Complimenti al Venezia che ha giocato a calcio
La Serie b è questa...non esistono partite facili
Questa volta ninkovic (anche se ha attenuanti) non può essere giustificato...bisogna prendere provvedimenti
Ma attenzione...non è solo lui a meritare provvedimenti
Purtroppo questa storia fa uscire male anche la gestione dei giocatori del mister (ed io non credo stiano veramente così le cose) soprattutto visto che non c erano chiare gerarchie nel tirare i rigori
Forza mister ora c è bisogno di tirare fuori gli attributi


remo 02 Novembre 2019 23:18

Ninkovic voto 0, comportamento inaccettabile, va punito. Forza Patron, mi fido di te, FAC!


MARIO78 02 Novembre 2019 23:29

Tutti contro ninkovic ma oggi non ha colpe perché il rigorista designato è lui poi se altri giocatori non hanno fiducia o fanno i prepotenti la colpa non è sua ma dell'allenatore .Secondo me c'è anarchia, poi ninkovic invece di essere incoraggiato viene sempre criticato e lui si innervosisce ,Zanetti non sa gestire , oltre il fatto che non sa fare i cambi è proprio scarso


Albardialbissola 03 Novembre 2019 08:22

Purtroppo ninkovic non è il rigorista assegnato...quindi da Cruz poteva battere il rigore
Il problema è far ragionare due bambini super pagati di oltre 20 anni
Forse proprio per questo non era stata assegnata una gerarchia dal mister...per evitare discussioni nel gruppo tra due teste calde
Questa è l unica responsabile del mister che, a conti fatti, ha sbagliato a fidarsi del buon senso e maturità dei due


asnkvola 03 Novembre 2019 09:37

Che stai dicendo Mario 78? Ninkovic è un professionista (almeno sulla carta),sai cosa vuol dire la parola professionista? Comportarsi in maniera professionale,ineccepibile ecc.ecc. Sul rigore aveva ragione perché era lui designato ma non sta all'asilo come quando si ripiccava chi portava il pallone allora minacciava "me ne vado e non giochiamo più",ti rendi conto che ha combinato in una partita di serie B e non di amatori? Questa è gente che con un mese guadagna lo stipendio di un anno di un operaio e poi si comporta così? Ieri sta figuraccia è stata ripresa dalle testate giornalistiche nazionali,ora pensi che un giocatore che si comporta così te lo cerchi qualche squadra? Non credi che si è deprezzato? Non credi che alla società ha arrecato un danno?Cosa vuoi difendere questi due? Si perché ci metto anche Da Cruz in mezzo perché ormai i tifosi siamo stufi di questi comportamenti,una volta litiga con l'arbitro,una volta in allenamento con un compagno,una volta in partita col compagno togliendogli il rigore ecc.ecc. Ormai bisogna scrivere la parola basta,o si mettono a fare i professionisti nel vero senso della parola o devono cambiare aria e ribadisco la parola devono,che scelgano loro cosa devono fare nell'uno o nell'altro senso ma se è il senso sbagliato con Ascoli chiudono.


pippo 03 Novembre 2019 10:48

Zanetti paga scelte non sue.


pippo 03 Novembre 2019 11:00

Ma uno che trotterella dal lunedì al venerdì per quale oscuro motivo dovrebbe fare diversamente il sabato in partita? Ma perché una città intera deve sopportare gli investimenti personali di un singolo?


sandrone 03 Novembre 2019 11:18

Ma che colpe ha Zanetti su questa sceneggiata? Che doveva fare? E' la società che deve prendere provvedimenti, lui allena chi ha a disposizione e cerca di mettere in campo i migliori, li ha comprati lui Ninkovic e Da Cruz?


Marco 03 Novembre 2019 13:33

I problemi sono a monte speriamo bene


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni