Ascoli Calcio, differenziato per Ardemagni. Ninkovic torna in Serbia ed out per Crotone

Redazione Picenotime

05 Novembre 2019

Nikola Ninkovic

Allenamento mattutino oggi per i bianconeri al Picchio Village in vista della gara con il Crotone in programma Venerdì 8 Novembre alle ore 21 allo stadio "Ezio Scida" per la dodicesima giornata del campionato di Serie B. 

Il gruppo di Paolo Zanetti è stato impegnato in attivazione fisica, seduta di forza in palestra e tattica sul campo. Seduta di lavoro differenziata per Matteo Ardemagni. Non presente al Picchio Village il trequartista Nikola Ninkovic, che dopo quanto successo nella gara con il Venezia ha fatto rientro ieri sera in Serbia e non prenderà parte alla trasferta di Crotone. Dopo questa sospensione temporanea tornerà regolarmente a disposizione del tecnico bianconero alla ripresa dei lavori fissata per Lunedì 11 Novembre.

Domani mattina, alle ore 11, è in programma un allenamento a porte chiuse; stesso programma per Giovedì 7 Novembre, giorno in cui la squadra partirà in direzione Crotone.


© Riproduzione riservata

Commenti (30)

Atlascaruso 05 Novembre 2019 16:25

Ninko sei uno dei più forti giocatori visti in Ascoli degli ultimi 20 anni!! Io sono con te !! Sei un patrimonio per l’Ascoli calcio !


BÀÀ 05 Novembre 2019 16:32

....giusta punizione........
Viaggio premio a casa.......BBBÀÀÀH!


Pietro 05 Novembre 2019 17:04

Ma che gli si da la vacanza premio.La prossima volta fara' peggio


MASSIMO 05 Novembre 2019 18:15

FORSE NON AVETE CAPITO CHE IL TEMPO DI NINKOVIC E' FINITO DOMENICA SECONDO ME HA GIOCATO L'ULTIMA PARTITA CON L'ASCOLI


Per sempre Ascoli 05 Novembre 2019 18:17

Personalmente un turno di vacanza anche a Da Cruz non farebbe male. O la smettono entrambi oppure mandiamoli via a gennaio.


popolo della piazza 05 Novembre 2019 18:25

dopo crotone ci sara' la sosta e il tempo x rimettere a posto le cose,su l'affermazione di atlascaruso ninkovic uno dei giocatori piu' forti degli ultimi 20 anni meglio sorvolare, probabilmente anzi sicuramente abbiamo gusti diversi


remo 05 Novembre 2019 18:35

Una settimana a riflettere sui propri errori e poi si torna a sudare, resta un nostro giocatore e ci serve, poi a gennaio si vede, ma guai a perderlo... FAC!


Anno Ghiotti 05 Novembre 2019 18:36

Non ci sarà una prossima volta credo, il ragazzo non ha la testa da professionista


fabrizio becattini 05 Novembre 2019 18:43

ninkovic ha dimostrato di essere inadatto x una piazza come ascoli
secondo voi l empoli che ha fatto la sua fortuna e dei suoi allenatori lo regalava al genoa che poi a sua volta lo ha regalato all ascoli che ha sua volta lo regalerà
sebra la fiera dell est di branduardi ma è così
atlascaruso ufo robot scherza sicuramente altrimenti non si spiega


Albardialbissola 05 Novembre 2019 18:57

Punizione molto soft...
Il giocatore è sicuramente da recuperare perché insieme a da Cruz è stato fondamentale nelle vittorie bianconere
Purtroppo i due giocatori più tecnici sono i più caldi di carattere e per un campionato da playoff non possiamo farne a meno
Se solo capissero cosa significa la maglia dell Ascoli...che spreco...che peccato


asnkvola 05 Novembre 2019 19:20

Una pena ridocola,sembra un premio.


Li callare 05 Novembre 2019 19:22

Dal mio piccolo ( 22 anni ) ... il piu forte visto in ascoli . Da punire sicuramente , ma per me resta il piu forte . Dai ninkooo


Ascoli 78/79 05 Novembre 2019 19:42

Bisogna tifare per TUTTI i nostri giocatori e sperare che migliorino anche sotto il profilo del comportamento e della disciplina. Ma è, quindi, inutile, e dannoso, sparare a zero contro un giocatore che è di proprietà dell'Ascoli, che ha sicuramente un caratteraccio, ma che ha anche un gran talento, riconosciuto da tutti gli addetti ai lavori; e che l'hanno scorso ci ha anche tolto le castagne dal fuoco parecchie volte, soprattutto nella prima parte di campionato.
Ma qualcuno ha la memoria corta, e allora pensa che sia meglio valorizzare il "parmense" Da Cruz, che su 8 partite giocate si è fatto cacciare 2 volte, saltandone così 3; che è appena arrivato in una squadra nuova per lui e non rispetta "l'anzianità" e certe gerarchie di spogliatoio, pretendendo di decidere lui che cavolo fare; che in contropiede è devastante, ma a difesa schierata fa fatica oppure gioca partite da "dribblomane" inutile (vedi a Cremona o col Pescara).
Se lo Spezia, che non è proprio una società di improvvisati, non l'ha più voluto ed a pochi giorni dalla fine del calciomercato questo signore era ancora a spasso, magari qualche professorone si chieda il perché!!!


Giovanni Gennaretti 05 Novembre 2019 19:57

Sotto un allenatore tosto come Castori,probabilmente Ninkovic era più disciplinato, purtroppo un dubbio mi assale è che quando ci sono dei galli nel pollaio, si deve scegliere un allenatore adeguato decisionista e tosto, ne va di mezzo il capitale sociale, sembra una caxxata ma bisogna tener conto di tante sfaccettature, non si può scegliere così a capocchia, qui l'inesperienza la fa da padrone a tutti i livelli. Siamo partiti tutti compreso il sottoscritto troppo gasati giocatori bravi, allenatore giovane promessa, società disposta a spendere, poi l'imponderabile e sono convinto che x tutto il resto del torneo si dovrà correre a mettere pezze a dx e a manca.


Li Callare 05 Novembre 2019 20:21

L’aria fresca della Serbia forse gli farà bene!!!Ribadisco il concetto questo giocatore non ha più voglia di stare in questa piazza!!!!Societa’ SVEGLIA!!!! Tutti sono utili ma nessuno è indispensabile!!!!LIBERIAMOCENE!!!!


Claudio 05 Novembre 2019 20:31

Mi farebbe piacere che i miei messaggi fossero pubblicati, non ho offeso nessuno, ma solo criticato il metodo che questa società utilizza..... Ninkovic vacanza premio gli altri a sgobbare, settimana prossima tutto passato.... Ma daiiiii


Forza Ascoli 05 Novembre 2019 21:00

Ninkovic ha sbagliato a chiedere la sostituzione, ma riguardare i bene le immagini, che doveva fare per tirare il rigore prendere a schiaffi Da Cruz? Ninkovic è un ragazzo istintivo e sincero, è rimasto ad Ascoli per vincere con l'Ascoli, il responsabile di tutta la vicenda è solo Da Cruz, molta responsabilità ce l'anno i giocatori più esperti della squadra, che non hanno preso per il cravattino Da Cruz e gli hanno fatto lasciare il pallone, bisogna accendere il cervello e non ragionare d'istinto, Ninkovic è un patrimonio della società e un valore per la squadra, spero che a gennaio vada via Da Cruz e non Ninkovic, chi spera che Ninkovic sia mandato via vuole il male dell'Ascoli calcio, perché sa che su Ninkovic la società ha puntato molto anche per il futuro, dal suo valore dipende tanto.
Serve gente che rasserena l'ambiente, non chi incendia e insulta il giocatore appena scende in campo.
I veri problemi sono altri e speriamo che non ci sia mancanza di risultati le prossime partite, altrimenti rischiamo grosso altro che play off.


Nazzareno 05 Novembre 2019 21:03

Nicola non mollare... torna e fammi ammirare ancora le tue giocate.


Algoritmo 05 Novembre 2019 21:13

Bene così mo spazio alla quadratura del
cerchio al suo posto Brlek o Chajia con il
più forte 442 l'Ascoli gioca anche meglio.


Pietro 05 Novembre 2019 22:12

La miglior partita dell ' ascoli e' stata quella di perugia non c'erano ne ninko ne da cruz . Nessuno e' indispensabile ci vuole attaccamento alla maglia e professionismo.Lo spogliatoio unito e' indispensabile


asnkvola 05 Novembre 2019 22:52

Allora li callare se Ninkovic è il più forte che hai visto ad Ascoli allora non hai visto niente proprio......


Alessandro 05 Novembre 2019 23:04

Ninkovic non doveva essere allontanato, doveva allenarsi con i compagni e rimanere ad Ascoli, o pensate veramente che possiamo privarci di lui così come fosse un giocatore scarso qualsiasi? Ma non vi sembra di esagerare? Ma credete veramente che liberarsi di Ninkovic risolva i problemi della squadra? Immagino in che stato d'animo l'allenatore sta preparando la partita contro il Crotone, immagino in che clima parte la squadra, i segnali che arrivano dalla squadra non sono confortanti, si nota tanta confusione anche da parte di chi dovrebbe far sì che le cose vadano bene.


Propugnaculum 05 Novembre 2019 23:26

442 sempre preferibile e qui vedrei Ninkovic come seconda punta che fa girare la palla in zona di attacco cioè una sorta di 4411 attualmente per caratteristiche abbiamo tutte prime punte salvo Beretta gli attaccanti sono statici e danno troppi riferimenti. Da Cruz è un contropiedista. In più attualmente gli attaccanti sono troppo coinvolti nella manovra si stancano troppo. Con questa squadra si dovrebbe tornare a pensieri tattici più semplici e un pochino tradizionali. Si attacca e difende con i centrocampisti. Il nostro centrocampo è sempre saltato dal gioco i difensori vanno in affanno gli attaccanti non hanno palle giocabili. I gol nascono da situazioni occasionali. Solo il 4411 salva e valorizza Ninkovic e Ardemagni.


Marcello 05 Novembre 2019 23:39

CASAGRANDE, JUARI, DIRCEU, FELICE PULICI, GIORDANO,
PASINATO, ANASTASI , PIRCHER QUESTI SONO I GIOCATORI
DELL 'ASCOLI CALCIO , GIOCATORI CHE ONORAVANO I NOSTRI CUORI E LA LORO MAGLIA BIANCONERA , GIOCATORI CHE CON LA LORO PASSIONE HANNO CONTRIBUITO A SCRIVERE LA NOSTRA STORIA , ASCOLI CALCIO SEMPRE NEL CUORE OVUNQUE E PER SEMPRE


Trieste Bianconera 05 Novembre 2019 23:49

Ma cosa mi tocca leggere Ninkovic super giocatore, fenomeno spaziale, non mollare ecc.. Qua siamo tutti amici e abbiamo la stessa fede calcistica (io questa "malattia" ce l'ho da 53 anni) ma ragazzi cerchiamo di mettere un po' d'ordine.
Elencatemi, da quando seguite il calcio , quante volte avete visto una scena tipo quella vista sabato con la richiesta di sostituzione perché non poteva tirare il rigore.
Ditemi quante volte negli ultimi 2 anni abbiamo detto che bisogna avere pazienza con Ninkovic per le sue "follie" in campo. Ditemi quante società di calcio avrebbero lasciato impunito un giocatore che scalcia e tira calci alla panchina, manda a quel paese allenatore e tutti quelli che gli capitano a tiro (nell'ultima sceneggiata se l'è presa anche con i tifosi).
Ditemi se è corretto nei confronti degli altri giocatori che si allenano, fanno fatica e lottano per la maglia che lui vada in Serbia e faccia i suoi comodi.
Ditemi se prima di quel benedetto rigore avevamo o no visto due suoi errori in occasioni clamorose da gol e se qualcuno sano di mente avrebbe lasciato tirargli quel rigore dopo aver visto quegli errori.
Ora io ripeto una mia opinione che è largamente condivisa : basta con questo giocatore non se ne può più. Danneggia tutti e anche sé stesso. Scusate ma di quale patrimonio parlate? Il patrimonio ci sarebbe stato se il ragazzo giocava, aveva un comportamento professionale e comunque nessuno la scorsa estate ha mai pensato di tirare fuori 5 ml. Ora dopo tutti i disastri che ha combinato secondo voi quanto vale? Chi penserà di mettersi in organico un giocatore simile? Altre squadre dove era passato (Empoli, Genoa) lo hanno venduto senza alcun rimpianto. Noi abbiamo un ottima rosa quest'anno (a parte lui ovviamente) e con questa mina vagante perderemo serenità e molte partite. Abbiamo lottatori come Brosco,Ardemagni, Troiano giusto per citarne alcuni (anche il bravissimo Lanni che si allena con serietà per farsi trovare pronto quando sarà il suo turno) e questi professionisti che portano orgogliosamente la nostra maglia in campo devono assistere a queste assurdità fatte da Ninkovic senza subirne l'influsso negativo che si trasferisce in campo e nello spogliatoio? Senza questo giocatore faremo un bel campionato e lotteremo con le prime del campionato. Non siamo inferiori a nessuno possiamo giocarcela con tutti ma in campo ci devono giocatori equilibrati e con il senso del rispetto per tutti. Da "anziano" tifoso bianconera vi chiedo se sabato in panchina c'era il nostro amato Costantino come finiva con Ninkovic? Come me molti di voi sanno già la risposta… Sempre e dovunque Forza Ascoli


JOE RICCI HAMILTON CANADA 06 Novembre 2019 01:51

STAY HOME AND ENJOY YOUR VACATION!!!


Maurizio 06 Novembre 2019 08:26

Un saluto a Trieste bianconera, condivido in toto la tua analisi e rispondo alla tua domanda finale.
Purtroppo di Costantino Rozzi ne è esistito uno solo, se ci fosse stato lui non si permetteva nessuno di avere comportamenti del genere, il problema sta proprio lì, è evidente che manca qualcosa da parte della società, una squadra di calcio deve avere dei responsabili capaci nei ruoli chiave.


MIMMO 06 Novembre 2019 08:42


Chissà se Ninkovic Sabato prossimo alle 15,00 sarà davanti alla tv a fremere come migliaia di tifosi bianconeri. Mi auguro che il ritorno in patria lo faccia rilassare e rientri più motivato. Se ricordate, l’ultimo giorno di calciomercato doveva arrivare Ciciretti per rimpiazzare un giocatore dell’Ascoli in uscita. Probabilmente era Ninkovic che doveva essere ceduto. Se questa operazione per caso dovesse essere portata avanti a Gennaio avremo il problema che Ciciretti in due anni ha giocato solo poche partite con l’Ascoli lo scorso anno. Cosa possiamo aspettarci da lui qualora arrivasse al posto dì Ninkovic? Un caro saluto all’amico Trieste bianconera


Giovanni Gennaretti 06 Novembre 2019 13:33

Ciao Trieste, hai perfettamente ragione, in tutto, dai miei 66 anni posso pensare che al peggio non c'è limite, noi purtroppo siamo l'Ascolto, una società giovane in tutto, comportamenti esperienza ecc., non voglio agire come giustiziere, ma è pur vero che in queste situazioni la responsabilità e di tutto l'organico, i compagni almeno quelli più rappresentativi, dalla loro hanno anche moralità individuale e professionale, x richiamare a comportamenti più consoni chi trascende nel ridicolo, l'accaduto chiama in causa, in primis l'allenatore che ad oggi deve ancora individuare il vice Ardemagni, x i rigori, ed è quello che ha creato maggior confusione, e la società che deve punire esemplarmente il o i giocatori, non mandarli in villeggiatura,


giuseppe capasso 06 Novembre 2019 17:00

L'episodio in campo Da Cruz - Ninkovic: Mettiamoci in velo pietoso. Nemmeno fra i pulcini accade quanto accaduto fra i due. Purtroppo ne va di mezzo l'onorabilità dell'Ascoli Calcio.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni