Crotone-Ascoli 3-1, i momenti chiave della partita

Redazione Picenotime

08 Novembre 2019

Crotone-Ascoli 3-1

L'Ascoli non brilla allo "Scida" di Crotone e deve archiviare la quinta sconfitta nel campionato di Serie B dopo 12 giornate. I ragazzi di Stroppa si impongono per 3-1 grazie alle reti di Crociata e Simy nel primo tempo e di Mazzotta nel finale della ripresa. La rete bianconera arriva al 39' in virtù di un autogol di Marrone su cross di Cavion. Restano 17 i punti della squadra di Zanetti dopo tre risultati utili consecutivi. Prossimo impegno, dopo la sosta per le Nazionali, in programma al "Del Duca" contro il Cosenza.




© Riproduzione riservata

Commenti (33)

Alberto 09 Novembre 2019 00:58

Sono molto fiducioso per il futuro, come ha dichiarato il nostro patron in televisione abbiamo una società di livello internzionale con il dotto Neri, la squadra forte pe i play off, cosa vogliamo di più? tranquilli è stato solo un incident di percorso ora 15 giorni di relax FAC


Colpa di Ninkovic 09 Novembre 2019 01:08

Tutta colpa di Ninkovic, il problema era lui, stasera grandissima partita di Da Cruz, un fuoriclasse che può giocare in champions, i compagni che non gli hanno tolto il pallone del rigore contro il venezia, possono giocare con la Juventus, abbiamo tutti campioni senza Ninkovic vinciamo il campionato. evvaiiiiii


Ascoli 78/79 09 Novembre 2019 02:20

Colpa di Ninkovic, condivido le tue parole. Una squadra unita, un gruppo forte, quel pallone a Da Cruz glielo toglieva dalle mani, perché Ninkovic è un leader, con pregi e difetti, che in campo dà sempre tutto e lotta fino alla fine, mentre Da Cruz anche stasera, come a Cremona e col Pescara, non ha concluso niente. Noi senza Ninkovic RETROCEDIAMO!


Atlascaruso 09 Novembre 2019 03:34

Ormai il giocattolo si è rotto,,!! Urge cambio di allenatore!!!


Michele 09 Novembre 2019 07:28

Giocato malissimo, sovrastato dal Crotone, bruttissima partita........... Però se invece del palo Da Cruz avrebbe segnato........... ora parleremo che a Crotone ci siamo ripresi cio che ci era stato tolto dal A Perugia e con il Venezia.......... ripeto non penso che si passa da Perugia a Crotone da essere fenomeni a essere indecenti........


luigi 09 Novembre 2019 07:51

Al di la del discorso modulo la squadra appare svuotata, senza energie, sembra quasi che aspetti la fine della partita per andarsene negli spogliatoi, può il cambio di allenatore risolvere un problema? Non credo, perchè il problema della squadra appare più mentale che tecnico tattico, Zanetti è un allenatore preparato, qualcosa è accaduto negli ultimi tempi, bisogna capire cosa. chi lo dovesse sostituire trova intorno a se le stesse persone e un ambiente pieno di dubbi.
Per costruire cicli importanti, innanzitutto serve gente che crede in quello che fa, preparata professionalmente e tenuta insieme dall'amore per i colori bianconeri, dettaglio non secondario, si vedono troppe pacconate, l'Ascoli calcio non è il circo Orfei.


BÀÀ 09 Novembre 2019 07:53

.....maaaaa.....Dacruz ha giocato???????????????????????????


Riccardo 09 Novembre 2019 08:16

Perdere a Crotone ci può stare, abbiamo 17 punti in classifica, la sosta arriva nel momento giusto.


BÀÀ 09 Novembre 2019 08:17

...cmq partire con una freg.....a del genere che ci costa un gol dopo 7 minuti a crotone è quasi come spegnere le luci....
Allenatore forse poco pronto....ma in zona centrocampo sono state fatte troppe scommesse( nn vincenti)....un CENTROCAMPISTA di livello è necessario. Come era necessario tenere al suo fianco (insultatemi pure) ADDAE! Siamo inesistenti lì immezzo....


Massi 09 Novembre 2019 08:38

Siamo sicuramente in difficoltà, si dovrebbe capire le cause di questa situazione, la squadra è la stessa di prima, bisogna capire il motivo dei litigi tra giocatori e tante altre cose, speriamo che ia società riesca a capire dove intervenire, la partita contro il Cosenza a questo punto diventa uno scontro salvezza da vincere a tutti i costi, per evitare di essere risucchiati dalla bassa classifia, basta parlare di play off e obbiettivi irraggiungibili. Qua si deve pensare alla salvezza e non sarà facile.


Roberto 09 Novembre 2019 08:55

Scusatemi, non pensate che sia tutto inutile parlare di ninkovic, da Cruz, etc. Etc.? Con loro e senza di loro la nostra amata Ascoli ha prodotto bel gioco solo nel secondo tempo a Perugia. È normale vedere che corrono solo 3 giocatori? Disuniti e voragini a centrocampo dalle prime amichevoli. Nessuno conosce quale sia il gioco della nostra squadra fatto salvo i lanci lunghi. Mi permetto solo una domanda al nostro patron: Lei ha predicato che la squadra debba dare il 120%, pensa che lo abbiano dato?? Se no (come onestamente pensano tutti), perché?? Patron, sta finendo il girone di andata e se precipitiamo sotto, pensa che i nostri giocatori abbiano gli attributi per risalire?? Mi scuso ma al momento non siamo squadra dentro e fuori dal campo.


Ramone 09 Novembre 2019 09:26

Come disse un grande filosofo (che assomiglia per dichiarazioni al ns. Grande patron): che figura di M...a


Luca samb 09 Novembre 2019 09:36

Pikkio divorato dagli squali


Andrea 09 Novembre 2019 09:43

Patron Pulcinelli ha detto obbiettivo play off e salire in serie A, supportianolo, abbiamo una società presieduta da un grande manager di esperienza internazionale come il dottor Neri, ci vuole pazienza, non sarà certo la sconfitta di Crotone a fermare il cammino verso la serie A, battiamo il Cosenza e ricominciano a macinare punti, sono altresi convinto che a natale saremo in testa alla classifica, San Siro stiamo arrivando rifatti il look. Anche patron Squinzi con il Sassuolo all'inizio ha avuto difficoltà, poi ha raggiunto la serie A, ha comprato lo stadio, noi faremo lo stesso con patron Pulcinelli. FAC


fabrizio becattini 09 Novembre 2019 10:47

una squadra che dopo 7 minuti sa già il risultato finale deve solo pensare a salvarsi e stare col cuoricino piccolo piccolo e gufare le altre squadre dopo la spezia un cammino e un gioco da film dell orrore senza anima senza cuore e arrendevoli in tantissime situazioni almeno ci fosse il buon senso di rimborsare i 29 che si sono sobbarcati questa palese umiliazione conta poco il faccia a faccia finale


Atlascaruso 09 Novembre 2019 10:48

L’hanno scorso che dovevamo salvarci, quanti punti avevamo alla fine del girone ? Penso che quest’anno gireremo alla stessa quota, punto più punto meno. E Zanetti disse.... sono stato chiamato per fare qualche punto in più dell’anno scorso.. tutto va come deve andare.. siamo noi tifosi gli illusi


Atlascaruso 09 Novembre 2019 11:26

L’hanno scorso avevamo dopo 12 partite , 14 punti. Quest’anno 17. Siamo in linea con quanto detto d’allenatore , chiamato per fare qualche punto in più di Vivarini. Quindi vedo difficile e lontano l’esonero ... poi sicuramente la prossima partita in casa nasconderà tutti problemi sotto terra.


giuseppe capasso 09 Novembre 2019 11:39

Un Ascoli più No che Si in queste ultime giornate di campionato. Nessuna illazione o colpe da attribuire al tecnico. Agli amici tifosi ricordo: mai illudersi dei risultati delle prime giornate di campionato. Le squadre emergono quando hanno smaltito i residui della preparazione estiva. Il campionato comincia ora. Inutile disperarsi. Aspettiamo il prosieguo
e poi ne riparliamo.


Sarò sempre del settembre 09 Novembre 2019 11:55

Come ho sempre pensato dall'inizio ci sono squadre molto più forti di noi per la promozione diretta, vedi Crotone Chievo Empoli Benevento, non come qualcuno diceva. Noi abbiamo giocato male, ma molto merito è stato degli avversari che hanno impostato la partita a loro piacimento impedendoci di giocare. Sarebbe un grande risultato arrivare nelle prime otto.


Per sempre Ascoli 09 Novembre 2019 12:00

I problemi sono tanti: l'ambiente è deteriorato, non abbiamo un vero regista (Troiano è piuttosto cotto), i centrocampisti acquistati non sono da serie B, i terzini poi sono pietosi (Pucino sul secondo gol sembrava un calciatore dilettante), Scamacca con la chiamata in nazionale maggiore si è risparmiato e non vedeva l'ora di essere sostituito, Da Cruz alterna prove positive ad altre inconsistenti....In poche parole il patron la deve smettere di parlare di paly off: con questa squadra si rischia grosso anche perchè non mi sembra che ci siano giocatori con grinta e cattiveria...se ci ritroviamo immischiati nella bagarre dei play out la vedo dura.
Il Mister deve ritrovare quel gioco che la squadra aveva mostrato il secondo tempo di Perugia, deve infondere coraggio, determinazione, grinta, cattiveria, ecc...come hanno fatto ultimamente Venezia e Crotone che non ci hanno fatto mai ripartire nè giocare in tranquillità adottando un pressing asfissiante. Comunque vediamo di rasserenare l'ambiente e di recuperare Ninkovic che potrà darci una mano se la smette di fare cavolate. Personalmente darei ancora un po' di fiducia al Mister ma anche lui si deve dare una mossa. Forza Picchio Sempre


Per sempre Ascoli 09 Novembre 2019 12:03

Eppoi, Luca samb: è meglio che state zitti. Se non sbaglio ultimamente avete perso 3 partite filate....il prossimo anno farete il derby col la Montegiogese....


C'e' solo un Presidente!! 09 Novembre 2019 12:04

Discorso ultras': a fine partita giustamente i giocatori e Zanetti sono andati sotto al settore e sono stati rimbrottati e anche insultati per la scarsa prestazione pero'...cari "ultras"...non si chiede poi subito dopo la maglia a dei giocatori che non l'hanno ne' sudata ne' "insanguinata"... Attendo magari risposta degli interessati.. P.S. Ero uno dei 29 presenti ad osservare la scena...


Osservatore 09 Novembre 2019 12:20

Siamo alla frutta, non per colpa esclusiva di Zanetti, ma di tutti gli addetti ai lavori, evito di entrare nei dettagli saranno i dirigenti a farlo con la squadra, se sono capaci, noto con molta preoccupazione mancanza di unità in società, nella squadra, tra i tifosi.
C'è solo un presidente, un applauso a te e tutti i presenti a Crotone, ma permettimi di dire che se hai visto ciò che scrivi, dovevi dirlo ai diretti interessati a Crotone, non qui e attendere risposta, la risposta ce l'avevo subito oppure no, l'importante era farlo presente.
Si sta facendo finta che tutto va bene, in realtà si sta giocando alla roulette russa, ma nessuno batte ciglio.


LOLLO57 09 Novembre 2019 12:42

Non voglio entrare nel merito dei problemi che possono esserci a livello societario. Magari ne riparliamo più in là. Rimanendo alla squadra a mio avviso, dopo alcuni segnali positivi visti a Perugia, abbiamo capito che quella partita è stata solo un'eccezione. Noi siamo quelli di ieri sera e di tutte le altre partite. Per l'organico se ben guidato è da play off. Ormai Zanetti ha avuto tempo sufficiente e non ci sono progressi. I giudizi del commentatore tecnico di dazn sono stati impietosi nei confronti di Zanetti: squadra messa male in campo, che si muove male. Soprattutto i giocatori moda quello che fanno in campo dimostrano di non credere più nel loro condottiero. Un episodio su tutti: sul secondo gol Pucino mette il corpo e si posiziona in modo tale da invitare l'attaccante a tirare nel varco da lui lasciato. Per dare fiducia ad un un'allenatore occorre essere convinti che ci sia una capacità di migliorare il rendimento della squadra. Qui questi margini di miglioramento secondo me non ci sono. Il tempo a disposizione è stato abbastanza ed ancora non si vede nulla. Secondo me la squadra vale i playoff. Ma occorre cambiare guida tecnica subito.


Abbasso i pesciari 09 Novembre 2019 12:58

Caro Luca samb ,ma voi esistete? Voi non capite nulla noi con un altro allenatore eravamo primi forza ascoli


Giovanni 09 Novembre 2019 14:38

Se guardiamo tutte le partite fin qui disputate, possiamo dire che abbiamo 4 punti in più di quello che abbiamo dimostrato e meritato sul campo, non meritavamo di vincere già alla prima partita contro il Trapani, non meriavamo di vincere a Castellammare di Stabia, dove il risultato fu molto bugiardo, se il primo tempo eravamo sotto di 3 reti non avevano rubato nula, non meritavamo di vincere contro l'Entella, meritavamo di vincere a Perugia, pertanto al netto di rendimento ed episodi, i nostri punti dovevano essere 13, all'allenatore imputo come prima cosa non essere iuscito a creare un gruppo titolare forte, grave errore mettere da parte Ivan Lanni in maniera ingiustificata, se il valore di Leali non si discute non si può farl diventare titolare mentre Lanni aveva recuperato condizione, Lanni è il giocatore bandiera da 5 anni e mezzo, urge riportare ordine nello spogliatoio se vogliamo raggiungere la salvezza Lanni, Ninkovic, Beretta devono tornare titolari, a Gennaio meglio rispedire al mittente Da Cruz, perchè come era accaduto nelle squadre dove era stato negli ultimi anni, anche da noi ha creato problemi allo spogliatoio, dispiace dirlo ma Da Cruz, Pucino, Padoin, Petrucci non servono, meglio lasciarli andare, serve un centrocampista di qualità e creare una squadra che lotta, con questi interpriti in campo, a prescindere dal modulo non ci salviamo.


C'e' solo un Presidente!! 09 Novembre 2019 14:46

Osservatore..nulla da obiettare ,hai ragione anche tu!
Riguardo alle maglie ne ho rimproverato solo uno dei 6-7 ma non ho avuto risposta e poi ero troppo arrabbiato a rimuginare sulla pessima partita e sui 1600 km sul groppone...sto gia' pensando alla trasferta di Salerno, non si molla di un centrimetro!!!(sperando che qualcosa cambi)...


Davidw 09 Novembre 2019 15:02

Ciò che più mi preoccupa ora non è tanto la sconfitta in se x se.....che brucia x carità......ma volendo a Crotone ci può anche stare.......Non ovviamente x come è maturata..senza cattiveria grinta...etc......ma ciò che mi preoccupa è IL SILENZIO ASSORDANTE DELLA SOCIETÀ........SE SI VUOLE DARE UNA SVOLTA O PERLOMENO PROVARCI...SAREBBE MEGLIO CAMBIARE ALLENATORE......VEDO SITUAZIONI A DIR POCO IMBARAZZANTI......E LO DICE UNO CHE NON AMA FARE CAMBIBTECNICI IN CORSO STAGIONE....MA MI SEMBRA CHE NON SI SEGUA PIÙ LBALLENATORE......SE SI VUOLE FARLO SI FACCIAVADESSO CHE C È LA PAUSA NAZIONALE...F A.C.


Alessandro 09 Novembre 2019 15:19

Ho un'azienda, il mercato non ammette errori nella programmazione e negli investimenti, mi confronto giornalmente con i miei collaboratori, se le cose vanno bene e l'azienda produce utili significa che ognuno fa il suo dovere, per questo i miei dipendenti me li tengo stretti. Ora vorrei capire una cosa molto semplice, l'Ascoli calcio è una grande azienda, fino a poche settimane fa la squadra era in testa alla classifica o nelle primissime posizioni, si sentivano solo elogi dalla proprietà verso presidente, dirigenti, allenatore, giocatori, poi è accadut qualcosa che ha portato il presidente Tosti alle dimissioni e la squadra a non essere piùquella di prima, Zanetti è diventato un broxxo, Ninkovic un problema, tutti gli altri giocatori dei soxxri, è possibile? Trovo tutto inspiegabile.


Manbioli 09 Novembre 2019 15:53

ZANETTI HA TROVATO LA FORMULA DELLE INTERVISTE:
NEI PREPARTITA DICE CHE GLI AVVERSARI SONO più FORTI E CHE SARÀ UNA PARTITA DIFFICILE,
NEL POST PARTITA DICE CHE LA SQUADRA AVVERSARIA È STATA PIÙ FORTE E HA VINTO.
Bene e lui cosa ci sta a fare allora?
Come diceva Costantino meglio mandargli i 3 punti per posta che spendere tutti quei soldi per la trasferta. Presidente, se nella sua azienda avesse un direttore generale che dicesse le stesse cose sulle aziende concorrenti lei lo licenzierebbe all’istante se le previsioni fossero poi confermate.
Zanetti, quando giocavamo in serie A tutte o quasi tutte le squadre erano più forti dell’Ascoli, ma sa quante ne abbiamo suonate invece mettendoci quella cosa che nel calcio permette anche ai più deboli di vincere le partite, cioè gli attributi che a lei e alla squadra mancano evidentemente.


H. Ballerina 09 Novembre 2019 16:57

Altascaruso vedo che tu perseveri diabolicamente, peggio di me!


Osservatore 09 Novembre 2019 17:36

C:è solo un Presidente, chi segue la squadra ogni fine settimana affronta lunghi viaggi e costi o importanti, quindi è solo da ringraziare, quest'anno sono stato a Verona e Perugia e mentre nella prima sono rimasto deluso dalla squadra, a Perugia mi erano piaciuti i giocatori, proprio per i principi che portano a seguire la squadra in ogni trasferta, se si insulta un giocatore poi non gli si dovrebbe chiedere la maglia, è un comportamento poco coerente con quello che si professa, ma tent'é accaduto, quando si dice solo per la maglia può significare tante cose.


Andrea 09 Novembre 2019 19:49

In tv si è visto tutto di quello che è accaduto a fine partita allo acida di Crotone, la squadra è andata verso il settore dei nostri tifosi, a un certo punto i telecronisti vedendo che rimanevano parecchio tempo, hanno chiesto al cameramen di inquadrare i giocatori, sono stati contestati poi Zanetti ha fatto cenno ai giocatori di dare le maglie, si è visto benissimo non serviva che c'è solo un presidente lo scrivesse qui per saperlo.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni