Crotone-Ascoli 3-1, la voce di Zanetti post gara

Redazione Picenotime

08 Novembre 2019

Paolo Zanetti

Vi proponiamo le dichiarazioni dell'allenatore dell'Ascoli Paolo Zanetti nella sala stampa dello stadio "Scida" al termine del match perso contro il Crotone nell'anticipo della dodicesima giornata del campionato di Serie B.




© Riproduzione riservata

Commenti (52)

Marco Santarelli 09 Novembre 2019 01:47

A.A.A. Cercasi Allenatore........


Atlascaruso 09 Novembre 2019 02:47

Dopo questa sonora sconfitta e dopo questa batosta aspetto l’esonero dell’allenatore .


Dario 09 Novembre 2019 07:29

Mister sarai pure preparato, ma non senti le partite. Scamacca testa già alla Nazionale e sempre solo davanti centrocampo inesistente, Beretta mai utilizzato. Squadra sempre stanca e impacciata cambi sempre formazione giocatori sempre nervosi: e allenatore inesperto. Però in conferenza stampa sai il fatto tuo complimenti.


Vincere e Vinceremo 09 Novembre 2019 07:38

Troppe parole e pochi fatti.. .. il Crotone una buona squadra si... noi ieri abbiamo giocato una partita di m...a. Daje datt na svegliata ... SOLO E SEMPRE FORZA PICCHIO


Karmid 09 Novembre 2019 07:47

Ad ogni sconfitta il nostro mister rilascia la stessa intervista e stesse scuse . Gli altri sono sempre fortissimi. Sarebbe invece ora di fare un cambio allenatore


Per sempre Ascoli 09 Novembre 2019 08:39

I giocatori sono entrati in campo già convinti di perdere. Anche oggi, come altre volte, e' mancata la cattiveria, la grinta.....al cospetto i giocatori del Crotone correvano il doppio, pressavano e arrivavano sempre prima dei nostri.
Scamacca, con il sentore della chiamata in nazionale maggiore ha vagato per il campo aspettando l'ora della sostituzione. A centrocampo eravamo messi male e loro facevano il bello è il cattivo tempo; poi le fasce totalmente assenti. Pulcino che non sa difendere, il portiere che è tornato a fare cavolate .....In poche parole serve una scossa altrimenti saranno guai seri.
Smettiamola di parlare di playoff : il Venezia e il Crotone non ci hanno fatto vedere palla!!


Pietro 09 Novembre 2019 08:43

Non guardare le evidenze dei fatti è da folli: squadra distinta, senza gioco, senza grinta e condizione fisica . Unica possibilità di riprendere in mano la situazione è il cambio di allenatore. Poi, se non si vuole ammettere l'errore di aver preso l'ennesimo abbaglio chiamando al timone di una squadra come l'Ascoli una persona non all'altezza, si continuerà così ma non pensiamo che le cose possano migliorare di molto e finiremo un campionato lottando per la salvezza. La squadra non è motivata, spesso non sanno cosa fare e ci si affida al caso, ma non puoi fare un campionato senza un gioco organizzato! Ma come si fa a non ammettere che l'allenatore non è assolutamente in grado?


MIMMO 09 Novembre 2019 09:10

Ho sempre difeso Zanetti, non per il gioco espresso in campo dai giocatori ma perché un’allenatore deve avere tempo per lavorare sulla squadra. Per esempio non ha avuto senso il precipitoso cambio di Giampaolo al Milan da parte di due incapaci come Boban e Maldini sapendo in partenza di avere una rosa scadente. Tutti diciamo di avere una squadra moto forte. In attacco ed in difesa si, il centrocampo, che è la zona nevralgica del campo, è pietoso. Infatti non è in grado di mantenere palla per fornire palloni agli attaccanti e di proteggere la difesa. Ieri il Crotone ha avuto 5 minuti in più di possesso palla, possesso palla soprattutto a centrocampo dove loro facevano ciò che volevano. A questo punto, onestamente, è il caso di cambiare allenatore oppure arrivare fino a Gennaio e rafforzare il centrocampo? Secondo la mia opinione è forse lecito rafforzare il centrocampo a Gennaio. Ora si comprende come Addae sia stata una grossa perdita insieme all’ex giocatore del Palermo volato poi in Turchia. Quindi facciamo attenzione. Per ora mettiamo da parte ogni ambizione e preoccupiamoci che fra due partite non scendiamo in zona playout sperando che Tesoro costruisca un centrocampo all’altezza.


LORENZO CAPRO' 09 Novembre 2019 09:18

NON CAPISCO COME MAI HAI PRESO PIENO VOTI A COVERCIANO, INVECE OGGI CAPISCO BENE PERCHÉ HAI FATTO BENE A SUDTIROL, CON UNA SQUADRA PIÙ DEBOLE DELLA TUA.... LA TUA EX SQUADRA È SECONDA, QUINDI VUOL DIRE CHE LI C'È UN AMBIENTE VINCENTE E CHE LA LEGAPRO È MOLTO MOLTO SCARSA. NON È SOLO IL CROTONE CHE CI È STATO SUPERIORE, MA TUTTE LE SQUADRE FINORA INCONTRATE. MAI VISTI AD ASCOLI TANTI ERRORI E TUTTI INSIEME E LA COSA GRAVE È CHE NON TI DIMETTI. RIPETO, NOI NELLA NOSTRA STORIA ABBIAMO AVUTO TANTI ALLENATORI FORTI MA ANCHE 5/6 SCARSI, TU PERÒ LI HAI BATTUTI TUTTI. ANCHE PER QUESTO SEI DA PREMIO...


rock the casbah 09 Novembre 2019 09:20

leggendo i commenti pre-partita e post-partita rimango un po´confuso, ma il problema non era Ninkovic?


francesco 09 Novembre 2019 09:30

Mister, il Crotone ci è superiore, e quindi?? Gli regaliamo il centrocampo? Partita da 3 in pagella per l'allenatore, non ci ha capito nulla. Bravo ragazzo, ma non ci siamo proprio


filippo 09 Novembre 2019 09:57

Nel campionato scorso dopo 12 partite avevamo fatto 16 punti, ora siamo a 17... ma la squadra è stata rinforzata (almeno così sembrerebbe). Siamo sicuri che la strada intrapresa è quella giusta? Gravillon, Padoin, Da Cruz, Scamacca, Petrucci e compagnia bella hanno rinforzato lasquadra dello scorso campionato?


Nazzareno 09 Novembre 2019 10:34

Buoni giocatori li abbiamo tolti alcuni,il vero problema qui è che la squadra è messa male in campo,e questo dipende molto dall'allenatore. Poi ,quando come a Crotone prendiamo quei 3 gol in quel modo,beh scendiamo proprio nel ridicolo,certi errori difensivi dei nostri giocatori nemmeno nei campionati dilettanti si vedono,e lì l'allenatore c'entra ben poco.


Atlascaruso 09 Novembre 2019 10:49

Tutto va come deve andare ... tanto Zanetti non è stato chiamato per fare qualche punto in più dell’anno scorso? In media ci siamo. Poveri noi tifosi che ancora ci illudiamo!!!!!


Pietro Germany 09 Novembre 2019 11:35

Ai
vostri commenti no comment.
LA Nuova proprieta, per chi a la memoria corta vuole raggiungere I play off e non vincere IL campionato diretto. LA squadra e comletamente nuova, e chi di calcio un po ne capisce Sa che ci vuole Tempo per ingranare.
IO Personalmente sono contento
Per quello che stiamo facendo e ho Grande fiducia nella societa allenatore e squadra e sono convinto che quest'anno si Metta una buona base per l'anno prossimo dove sono convinto che vinceremo IL Campionato.
LA casa non si costruisce in un giorno...
Forza pulcinelli, allenatore e squadra MA soprattutto ASCOLI CALCIO IERI OGGI E PER SEMPRE Saluti a tutti da Offenbach am main


Nazzareno 09 Novembre 2019 11:40

Questa squadra, tolte le partite di Perugia e Castellammare del secondo tempo,ha fatto sempre delle partite mediocri,di gioco ben poco se n'è visto,e questo anche in quelle gare dove abbiamo vinto 5 volte.Secondo me,ma spero di essere smentito,se non ci sarà un cambiamento di rotta fin da ora,noi non faremo nemmeno i playoff. Se il buongiorno si vede dal mattino.....


LOLLO57 09 Novembre 2019 11:50

Dopo la buona prestazione di Perugia era tornata la fiducia. Squadra compatta che aveva giocato sufficientemente bene, che sembrava seguire l'allenatore che, a sua volta sembrava aver capito dove poter incidere e come intraprendere la via del miglioramento. Poi brusco risveglio. Perugia è stata solo un'eccezione. L' Ascoli è quella di tutte le altre partite. Secondo me buona nei singoli ma con un mister non all'altezza. Si torna a dire quello scritto ogni santissima settimana: squadra senza gioco, messa male in campo e che si muove male in campo. I giocatori non sanno che debbono fare. Tutte cose imputabili esclusivamente all'allenatore che lavora male, prepara male le partite, e le dirige malamente dalla panchina. Il commentatore tecnico di Dazn, non io, ha continuato per tutta la partita ad evidenziare errori tattici, di disposizione degli uomini in campo, e di movimenti in campo, che sono un atto di accusa impietoso nei confronti di Zanetti. Per tutta la partita ha mandato Troiano a fare il pressing alto da solo con gli altri che non lo seguivano e si apriva un varco tra le linee da cui il Crotone ha fatto ripartenze sanguinose. In 90 minuti Zanetti non è riuscito a porre rimedio. Non è pronto per la B. Adesso c'è la sosta. Ormai è chiaro che non è in grado di migliorare più nulla. Va cambiato. Oltretutto è tornata la sensazione spiacevole di Verona e cioè che la squadra non sia con l'allenatore. Un episodio su tutti Pucino che sul secondo gol dispone il corpo in modo da invitare l'attaccante a tirare proprio nel varco da lui lasciato.


Atlascaruso 09 Novembre 2019 12:03

Scusate ... ma siamo così sicuri che questa squadra andrà ai play off?? Anche se vai ai play off, poi ?? Comunque guardate bene dopo Cosenza che partite ci aspettano...


enrico caruso 09 Novembre 2019 12:22

LO DICO ALLA SOCIETA' CI SONO DUE SETTIMANE DI TEMPO PER CAMBIARE MISTER QUESTO NON E' CAPACE E' A LIVELLO DI PETRONE E DOMINISSINI CAMBIARE SUBITO ALTRIMENTI ALTRO CHE PAY OFF QUA SI LOTTA PER SALVARSI


Ze 09 Novembre 2019 12:34

Cambiare subito, l'Ascoli è Forte l'allenatore scarso


roberto n°3 09 Novembre 2019 12:44

Allenatore ascolano sig. Iachini n. 3 Promozioni in serie A cosa aspettiamo che lo prendano altri sveglia societa........


Abbasso i pesciari 09 Novembre 2019 13:37

È circa un mese che questo allenatore andava ,cambiato ,non è per la B ,è un buon allenatore di C ,non capisco la societá continua a confermarlo ,quando a perso la squadra con schemi inesistenti e una tifoseria che non lo vuole piú ,ti consiglio di dimetterti per il bene di tutti


Pietro 09 Novembre 2019 14:02

Non si possono più sentire le interviste di Zanetti. Ma quante palle gol hai creato dall'inizio del campionato? Prima avevamo fortuna, ora un po' meno; ma a parte il secondo tempo di Perugia, non abbiamo ancora mai giocato bene.


Speriamo bene 09 Novembre 2019 14:24

Mettiamoci anche che Leali ultimamente sbaglia parecchio e che Scamacca con noi si allena ,mentre con l'Under 21 gioca e si impegna .Comunque stiamo scherzando con il fuoco, è palese che si gioca senza entusiasmo e senza un gioco con giocatori spaesati in campo . Solo Ascoli


POTENZA ⚡PICENA 09 Novembre 2019 14:39

Il mio Ascoli ,non può essere questo, una squadra che subisce sempre e comunque ,a prescindere dall'avversario. Basta, vadano in tribuna i giocatori mosci .Qua ci vuole Giampaolo o Peppe iachini,restando così il mio abbonamento lo cestino.La società si svegli prima della sosta.


marco 09 Novembre 2019 14:42

Lasciate in pace Zanetti, è l'unico che capisce calcio in mezzo ad un nuvolo di chiacchieroni e illusionisti, piuttsto chiedete spiegazioni ai giocatori per le prestazioni penose che forniscono
Riesumare alleatori ormai archiviati dalla storia del calcio che stanno ancora ai tempi del catenaccio e contropiede ci mette entrambi i piedi in serie C, con Zanetti se lo fanno lavorare e i giocatori si decidono a lottare, possiamo ancora dire la nostra e comunque salvarci.


the punischer 09 Novembre 2019 14:45

MISTER IO TI HO SEMPRE DIFESO MA OGGI NON CI RIESCO
MA CHE FORMAZIONE HAI FATTO?????
GERBO ESTERNO è CONTRO NATURA
SE VOLEVI GIOCARE A 5 METTI VALENTINI O FEDIGRA
HAI MESSO 3 GIOCATORI FUORI RUOLO è NORMALE POI PERDERE CERTEZZE E GLI SBAGLI IN USCITA DIPENDONO DA QUESTO
BASTA CON QUESTE SCELTE CERVELLOTICHE
POI D'ELIA NON DEVE GIOCARE +
SCAMACCA SI VEDEVA CHE NON METTEVA LA GAMBA HA PAURA DI SALTARE LA NAZIONALE QUINDI REGOLATI DI CONSEGUENZA X FAVORE


Atlascaruso 09 Novembre 2019 14:46

Sai perché non lo cambiano ???? Perché deve fare un po’ di punti in più di Vivarini.. quindi siamo in linea con quanto detto dalla società ..


the punischer 09 Novembre 2019 14:52

HA POI MI SO DIMENTICATO CHE HAI MESSO PADOIN A DESTRA X METTERE D'ELIA COSI NON AVEVAMO + LE FASCIE XCHE D'ELIA è INUTILE E PADO NN è CRISTO CHE FA MIRACOLI


Luciani 09 Novembre 2019 15:07

Secondo il mio punto di vista non e tanto l'allenatore sono i giocatori che devono vergognarsi e come si fa a giocare senza impegno specialmente i centrocampisti .
Quando ricevono lo stipendio gli devono tremare le mani.
Vergogna !!!!!!!!!!!!!!


Marco67 09 Novembre 2019 15:21

Si Capro la colpa è di Zanetti ? E' colpa di Zanetti se Troiano in uscita dall'area di rigore ha dato palla ad un avversario e sul proseguimento il Crotone è andato in goal ( e questo è il giocatore più esperto della nostra squadra ). E' colpa di Zanetti se Pucino marcava il suo avversario , sul secondo goal , come se si trovasse a centrocampo e non al limite dell'area piccola. E' colpa di Zanetti se ho contato 9/10 palloni messi sui piedi degli avversari sulla nostra 3/4 dai nostri centrocampisti. Mi domando invece perché uno intelligente e capace come te non sia mai riuscito a prendere la lode a Coverciano. Chissà perchè ?????


MIMMO 09 Novembre 2019 15:22

Datemi retta che non è colpa di Zanetti. Cambiare allenatore con un centrocampo come il nostro potrebbe essere un suicidio. Quest’anno il centrocampo senza Addae e Frattesi è inferiore a quello dello scorso anno. Ieri il giocatore più pericoloso è stato Brosco sui calci piazzati. Quanti palloni giocabili sono stati forniti agli attaccanti? Uno, due? Poi? Solo palle perse. Se non sono capaci di scambiarsi la palla perché sono giocatori mediocri, cosa ne può Zanetti? Non abbiamo giocatori di fascia che sono in grado di saltare l’uomo. Dobbiamo tornare sul mercato a Gennaio con acquisti importanti, poi giudichiamo l’allenatore. In estate Tesoro ha fatto un’ottimo lavoro in attacco ed in difesa ma il centrocampo non è assolutamente all’altezza. Solo Brlek sta facendo vedere qualche sprazzo, ma gioca solo da due partite, e Cavion è un lottatore che conosciamo. Padoin non reggerà un campionato è non possiamo pretendere a 36 anni che possa saltare l’uomo sulla fascia. Purtroppo non è Ribery e neanche Troiano è all’altezza di giocare in una squadra di vertice. Rassegniamoci ancora per un paio di mesi. Abbandoniamo ogni ambizione. Da Gennaio di tempo ne abbiamo per recuperare. Il Brescia lo scorso anno iniziò proprio a Gennaio la sua rincorsa verso la serie A.


pippo 09 Novembre 2019 15:31

Ritengo che un allenatore possa influire in parte sul rendimento di una squadra soprattutto da un punto di vista motivazionale. Le tattiche, le tecniche di allenamento sono ormai talmente condivise che al massimo si copia meglio di altri, c'è poco da inventare. Poi l'adattamento ad un determinato avversario rispetto ad un altro è un'altra cosa e quella si chiama lettura della gara. Forse non ce l'ha Zanetti ma come non ce l'ha Spalletti e tanti altri più blasonati e comunque la maggior parte la sviluppano con l'esperienza e a volte neanche basta. . Il problema è realmente avere gli uomini adatti ad un determinato campionato e quindi trovo lecito che chi ritiene la rosa di livello alto realmente capace di imporre un proprio gioco in tutti i campi invochi un cambio. Personalmente non vedo una rosa di cosi alta qualità; molti calciatori di categoria, diversi di categoria inferiore e un paio di talenti uno solo dei quali mi terrei in un futuro campionato di serie A. Certo un po' meglio si potrebbe fare ma, appunto, un po'. Sono opinioni.


Manbioli 09 Novembre 2019 16:00

ZANETTI HA TROVATO LA FORMULA DELLE INTERVISTE:
NEI PREPARTITA DICE CHE GLI AVVERSARI SONO più FORTI E CHE SARÀ UNA PARTITA DIFFICILE,
NEL POST PARTITA DICE CHE LA SQUADRA AVVERSARIA È STATA PIÙ FORTE E HA VINTO.
Bene e lui cosa ci sta a fare allora?
Come diceva Costantino meglio mandargli i 3 punti per posta che spendere tutti quei soldi per la trasferta. Presidente, se nella sua azienda avesse un direttore generale che dicesse le stesse cose sulle aziende concorrenti lei lo licenzierebbe all’istante se le previsioni fossero poi confermate.
Zanetti, quando giocavamo in serie A tutte o quasi tutte le squadre erano più forti dell’Ascoli, ma sa quante ne abbiamo suonate invece mettendoci quella cosa che nel calcio permette anche ai più deboli di vincere le partite, cioè gli attributi che a lei e alla squadra mancano evidentemente.


LORENZO CAPRO' 09 Novembre 2019 16:01

MARCO 67 CHE HO CAPITO CHI SEI... PENSO.... TI RISPONDO SOLO CON LE COSE CHE VEDIAMO TUTTI .... LE BATTUTE SCIOCCHE LE LASCIO SOLO TE. È COLPA SUA SE GIOCA TROIANO, È COLPA SUA LE CONTINUE FORMAZIONI E MODULI SBAGLIATI, È COLPA SUA SE GIOCHIAMO UN CALCIO SCANDALOSO ED È SOPRATTUTTO COLPA SUA GLI ERRORI CLAMOROSI NELLE SOSTITUZIONI. FIDATI, TU HAI GIOCATO A CALCIO E INVECE DI FARE BATTUTE SU DI ME, APRI GLI OCCHI COME ABBIAMO FATTO TUTTI. ANCHE A ME AVEVANO DESCRITTO ZANETTI COME UN PREDESTINATO, INVECE DEVO AMMETTERE CON DISPIACERE CHE È IL PIÙ SCARSO DELLA STORIA. SE RICORDI ABBIAMO AVUTO, DOMINISSINI, CHIARENZA, PETRONE, COSMI ECC. ECC..... MA QUESTO LI BATTE TUTTI.


Zac28 09 Novembre 2019 16:04

Comunque a parte il benevento dietro arrancano tutte quindi non vedo dove sta il problema, la sconfitta ci puo' stare per carita' dategli tempo a Zanetti di trovare la quadratura della squadra non e' affatto facile allenare una rosa come la nostra e per favore non sparate a zero al primo appiglio, noi siamo tifosi e basta, gli altri compiti li fara' chi di dovere.
Forza Picchio e basta!


Albardialbissola 09 Novembre 2019 17:04

Fiducia al mister
anche se con il Crotone ha perso un po’ la bussola
Con il Cosenza non possiamo sbagliare


Forza Ragazzi 09 Novembre 2019 17:55

Squadra senz' anima,scollata a tratti indisponente....salviamoci il prima possibile!!!


GIA'54 09 Novembre 2019 18:26

Vorrei ricordare a tutti coloro che difendono l’attuale allenatore dicendo che ci vuole tempo ecc. ecc. che non lo avete detto per Vivarini che a differenza dell’attuale ha iniziato tra mille difficoltà, in ritardo (ecc.ecc.non mi voglio dilungare) e che ci ha fatto salvare, in largo anticipo con una coppia di attacco formata da Ganz e Rosseti. PRECISO CHE QUESTA NON E’ UNA DIFESA PER VIVARINI ma una considerazione dell’attuale situazione.
Cercando di non sparare sulla croce rossa e osservando in maniera distaccata i numeri che meglio di tutti definiscono una posizione, inviterei tutti gli amici a guardare le statistiche delle partite fin qui disputate. Riassumo solo quella di ieri:
-tiri totali: Crotone 25 Ascoli 8
- possesso palla: 56% a 44%
- passaggi 519 a 407.
Bene riassumendo anche le altre, non ce ne è una nella quale abbiamo convinto. Abbiamo sistematicamente subito SEMPRE anche quando abbiamo vinto.
Dopo ben 12 partite, si incominciano a vedere i frutti di un lavoro. Noi invece di crescere siamo sempre sullo stesso rendimento... solo che gli avversari, dotati DI UN SISTEMA DI GIOCO, SANNO DOVE POTER INFIERIRE (NON E' NEMMENO TANTO DIFFICILE) e riescono con facilità a gestire la partita.
Per me i giocatori si impegnano e corrono tanto solo che lo fanno sempre in difficoltà, disperdendo energie non sapendo quello che devono fare per MANCANZA DI GIOCO ed è questo il più grosso dei problemi. Se aggiungiamo uno spogliatoio diciamo difficile da gestire il quadro è definito.
Di che vogliamo parlare???????


fabrizio becattini 09 Novembre 2019 19:14

perchè sanremo è sanremo
perchè ascoli è ascoli
obbiettivamente è dura essere contenti di mister zanetti e non credo lo sia neanche la dirigenza però vorrei ricordare che come con chi lo ha preceduto a nessuno va mai bene niente
squadra molto sopravvalutata da tutti addetti ai lavori e noi tifosi che vanno in affanno x un cambio di modulo come se invece che a pallone dovessero giocare a pallamano
questi sono professionisti e sembrano in una scuola di ballo
quindi forse è giusto cambiare la guida ma se non si svegliano non si svegliano


Nico 09 Novembre 2019 19:37

Il campionato di serie B è difficile e lungo, Cremonese Frosinone e Empoli hanno speso il triplo di noi e dovevano ammazzare il campionato insieme al Benevento, sono dietro di noi. Spero che si vada avanti con mister Zanetti e il direttore sportivo Antonio Tesoro, grande fiducia in loro, d'altronde patron Pulcinelli è stato molto chiaro in più occasioni, questo è un secondo capitolo che durerà a lungo e il mister come il da ne fanno parte, alla larga dalla società maghi e santoni nostrani che stanno facendo solo chiacchiere da Bar.


NO AL CALCIO MODERNO 09 Novembre 2019 20:29

Analisi perfetta:
1. Il Crotone lo scorso anno si è salvato all'ultima partita di campionato con la stessa rosa
2. dobbiamo ragionare da squadra e non da singoli
Da questo si deduce che le due teste calde o devono essere escluse o devono ragionare e giocare per il collettivo così come tutti gli altri. Finora le partite che abbiamo vinto sono state per le giocate individuali dei singoli e con squadre non di vertice. Quando giochiamo con squadre più corazzate non riuscendo a prevalere più il singolo si va in sofferenza . Basti guardare il fatto che i nostri attaccanti non si cercano mai ma abbassano la testa e pedalando .......inaccettabile! Inoltre la società non ha il polso per porre fine a queste diatribe mettendo in discussione il ruolo di leadership del mister. Ha cercato in queste settimane di nascondere e minimizzare gli episodi incresciosi ed infine ha mandato in vacanza anche Ninkovic invece di punirlo. La società come può essere presente ed avere il polso della situazione se ha due presidenti a Roma ? Molto grave che Tosti abbia voluto abbandonare.......non abbiamo più un contabile in città. ....e l'allenatore quali riferimenti ha? Meditate gente meditate ......Zanetti è una persona seria e nel calcio di oggi trovare persone serie è veramente raro.......oggi tutto si riconduce al business purtroppo!,,,,,


cino lillo del duca 09 Novembre 2019 20:43


lorenzo capro' ha trasformato dopo maresca e vivarini anche zanetti,fenomeno super preparato ad agosto ad asxxo a novembre,non ne indovini una neanche per sbaglio,tra un mese saremo in piena zona play out ,questa segnatela...


Atlascaruso 09 Novembre 2019 20:53

Quindi il Crotone è più forte , stanno un anno avanti, si è visto il gap, fanno girare la palla come una squadra di seria A, e noi che siamo !?? Invece di difendere il nostro Picchio sa elogiare solo le squadre avversarie ... di noi sa solo dire che ci siamo incartati psicologicamente ! Mio caro Zanetti volevo vederti l’anno scorso alla guida dell’Ascoli, senza i vari Padoin Gravillon da Cruz Scamacca ect ect


MIMMO 09 Novembre 2019 21:08

GIÀ 54, rispetto il tuo pensiero però Zanetti è al primo anno di B dopo una dignitosa parentesi in C dove i tifosi dell'Alto Adige hanno pubblicamente ringraziato il mister per ciò che ha fatto nel periodo in cui è rimasto, e deve ancora dimostrare il suo potenziale. Vivarini a 50 anni suonati non ha mai vinto nulla e dove è stato non ha lasciato un bel ricordo. È tutta qua la differenza. Personalmente torno a ripetere che se non apriamo agli allenatori stranieri come in Inghilterra, escluso i giovani emergenti tipo De Zerbi, abbiamo sempre gli stessi allenatori che negli anni allenano da una squadra all’altra, Spalletti, Pioli, Maran, Juric., Giampaolo, Mhialovic, Mazzarri, Soprattutto Spalletti, un’altro come Vivarini, in Italia non ha mai vinto nulla, solo buoni piazzamenti, e viene pagato allo stesso livello di tanti bravi allenatori in giro per l’Europa. Quando una squadra come l’Inter ingaggia Spalletti come può pretendere di vincere qualcosa? Poi se i tifosi contestano, hanno tutte le ragioni.
A Zanetti, ripeto, dobbiamo dare tempo con una squadra competitiva in tutti i reparti.


Trieste Bianconera 09 Novembre 2019 22:13

La filosofia di oggi dei motivatori dice che bisogna essere positivi e allora noi siamo andati tutti a dormire col sorriso sulle labbra anche se in campo giocava solo il Crotone. Ci dicono di essere positivi anche se nelle ultime sette partite su 21 punti ne abbiamo fatti 5. Ci dicono che dobbiamo essere positivi perchè abbiamo ben 2 punti in più dell'anno passato. Ci dicono di essere positivi anche se dalla 5.a giornata alla 12.a siamo passati dal primo posto a essere fuori dai playoff. Ci dicono di essere positivi perchè anche se il nostro centrocampo è un buco nero nello spazio abbiamo preso solo 3 gol. Ci dicono di non contestare i giocatori perchè Ninkovic in fondo voleva solo il cambio perchè gli stavano stretti gli scarpini ed è un bravo ragazzo che se scalcia le panchine è solo perchè i sedili non sono riscaldati. Ci dicono che in panchina abbiamo un fenomeno e quindi è meglio che ci gustiamo gli schemi moderni e il gioco veloce che lui propone e che ci sta facendo divertire tanto. Ci dicono di essere positivi perchè tanto se poi si retrocede potremo gustarci il derby con la Samb. Insomma fratelli bianconeri mostriamo sempre un bel sorriso smagliante e anche se perdiamo 0-4 in casa dite sempre che (come diceva Zalone) siamo una squadra fortissimi. Col Cosenza sarà bello vedere 7000 sorrisi a prescindere...Sempre e dovunque Forza Ascoli


WALL_E 09 Novembre 2019 22:47

Mister, dopo una prova del genere, almeno in sala stampa fatti vedere arrabbiato!
Se fossi stato io l'allenatore, dopo una prestazione del genere i ragazzi li avrei mandati a lavorare su una catena di montaggio per 1000€ al mese, non a riposare


GIA'54 09 Novembre 2019 22:52

Amico Mimmo :
"Vivarini a 50 anni suonati non ha mai vinto nulla e dove è stato non ha lasciato un bel ricordo. È tutta qua la differenza."

Precisa che è il tuo pensiero, io lo sto rimpiangendo.
Con Vivarini nonostante l’organico che aveva, (leggi portieri infortuni ecc. ecc.) la squadra dimostrava comunque gioco e schemi ma tu lo hai sempre attaccato (a volte anche impietosamente) ora spiegami:
come fai ad essere così tollerante e caritatevole con Zanetti che ha disposizione tutt’altro materiale ??? (comunque senza paragone rispetto a quello dell’anno passato.)

Io non ho nulla contro quest’ultimo ma per me è indifendibile come allenatore per quello che fino adesso NON HA DIMOSTRATO !!!!!!! Per come ci stiamo esprimendo potevi allenarla pure tu (senza offesa) preciso meglio ripetendomi.
Sono 5 mesi che sta su quella panchina e quotidianamente allena. Bene hai mai visto un gioco di squadra ??? Dimmi che impronta ha dato... Lo spogliatoio ti sembra unito ??? Per me è come se si fosse seduto ieri e se devo dirla tutta forse, se così fosse avrebbe anche più carisma sui giocatori.

Concludo con un mia personale da ex calciatore. L’allenatore nello spogliatoio deve essere credibile ed i giocatori per seguirlo devono avere dei riscontri (leggi certezza) sul campo della giustezza del suo credo. Quando la realtà purtroppo dimostra che subisci sempre e non sei in grado di reagire, (se non con giocate singole) allora più cerchi di convincerli e più perdi di credibilità..
Questo è ……...e chi a giocato al calcio te lo può sottoscrivere……..


walter rossi ps 09 Novembre 2019 23:30

Inutile accanrisi sul mister se i gocatori fanno errori cosi grossolani, a chi invoca Castori ricordo che ultimamente è andato sempre male, ha 65 anni e ad Ascoli è stato criticatissimo dopo la salvezza del 2011.... qua la gente ha la memoria corta... strano che qualcuno non abbia ancora tirato fuori Silva....


Mand'ma' 10 Novembre 2019 08:40

IACHINNI-ABASCAL- oppure qualcuno che ci capisce....... anche se PARLA male.....


roberto n°3 10 Novembre 2019 10:07

Per qalcuno che parla disantoni e maghil locali catenaccio e contropiede e' un gioco che da il mister sai dirmi che tipo di gioco sta dando e come si chiama il nostro mister. Attendo una risposta convincente .


Paolo2 11 Novembre 2019 22:12

Castori è ora e passata che va in pensione. Iachini solo xk ascolano, solo a Palermo in serie b ha fatto bene... dovunque è andato è stato esonerato... qua invece sembra che si tratti di un fenomeno. Io sono ancora fiducioso con Zanetti


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni