Caem-Scarfiotti, finale di stagione da incorniciare con Manovella e Pedivella d'Oro

Redazione Picenotime

04 Dicembre 2019

La chiusura stagionale dell’attività è passata attraverso la Cena degli Auguri, che il club CAEM/Scarfiotti ha organizzato presso la Country House “La Cipolla d’Oro” di Porto Potenza Picena. La stagione 2019 è stata caratterizzata da una serie di manifestazioni particolarmente apprezzate dai partecipanti e dagli organi giudicanti dell’ASI. La serata (davvero… tutta d’Oro) ha permesso infatti di festeggiare il verdetto favorevole dell’ASI che hanno votato per l’assegnazione della decima “Manovella d’Oro” al Trofeo Scarfiotti di giugno e la “Pedivella d’Oro” (la prima del club) per l’attività motociclistica che accanto alla conosciuta rievocazione del “Circuito Chienti e Potenza” ha visto il varo in ottobre della nuova rievocazione del “Circuito Colle dell’Infinito” organizzata a Recanati in concomitanza con il 200° anniversario della celebre poesia di Giacomo Leopardi. Un ulteriore riconoscimento, ricevuto dalla Commissione Cultura presieduta da Luca Manneschi, consegnato anch’esso durante l’evento Milano Autoclassica di fine novembre, ha gratificato gli sforzi e l’impegno del CAEM/Scarfiotti dal punto di vista culturale, con la motivazione “per aver appoggiato il programma ASI 2019 Passione, Storia e Tecnologia” con due manifestazioni.

La soddisfazione del club, del presidente Roberto Carlorosi e del capace staff organizzativo è stata palpabile per la presenza alla cena sociale di fine anno del presidente ASI Alberto Scuro e del consigliere federale Leonardo Greco, che oltre ad aver rinnovato la consegna dei riconoscimenti, hanno testimoniato in prima persona con i complimenti, l’apprezzamento per l’opera del club, per la capacità organizzativa, il progetto CAEM Young per il coinvolgimento dei giovani, la numerosa adesione partecipativa agli eventi e per l’atmosfera particolarmente amichevole che il CAEM/Scarfiotti ha saputo instaurare da tempo e trasmettere durante le manifestazioni ai propri ospiti. Scuro e Greco sono stati poi simpaticamente omaggiati con una copia storica del quotidiano Resto del Carlino relativa alla loro data di nascita.

Per i risultati nei vari campionati di regolarità per auto storiche da menzionare il secondo posto assoluto di Gian Paolo Paciaroni nel Campionato Formula ASI e la vittoria nel Campionato regionale “top driver 1”.

Ora alcune settimane di pausa prima di approdare al 2020: il calendario sarà pronto a breve, con il primo appuntamento che rimane quello invernale tradizionale della “240 minuti sotto le stelle” prevista per il 1° febbraio e valida per il Campionato Formula ASI.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni