Ascoli Calcio, cena natalizia del gruppo ‘’Tifi l’Ascoli se...’’ con Pulcinelli e tanti ospiti

Redazione Picenotime

14 Dicembre 2019

Sono oltre 200 i tifosi bianconeri che hanno partecipato stasera all'Hotel "La Corte del Sole" di Ascoli Piceno alla tradizionale cena natalizia organizzata dal gruppo Facebook "Tifi l'Ascoli se..." gestito dagli amministratori Monica Marini e Massimiliano Feriozzi.

Piacevole momento conviviale caratterizzato da una ricca lotteria a premi con regali e gadget offerti da grandi, medie e piccole aziende del territorio. Presenti, in rappresentanza dell'Ascoli Calcio, il dg Gianni Lovato, il ds Antonio Tesoro, la responsabile marketing Susi Galanti e Giancarlo Oresti dell’area marketing.

Nel corso della serata è arrivato anche il patron Massimo Pulcinelli accompagnato dall’amico imprenditore Andrea Di Maso e dal responsabile scouting del settore giovanile Edoardo Pane. A fine serata ha partecipato all’evento anche il sindaco Marco Fioravanti, legato da un rapporto di stima ed amicizia al patron Pulcinelli.




© Riproduzione riservata

Commenti (6)

Ascoli club bs 15 Dicembre 2019 08:56

Grande Massimo. Grande stimolatore per tutto l'ambiente. Le serie A la meriti tu


remo 15 Dicembre 2019 12:20

Super patron, sempre carico, FAC!


Bebo 15 Dicembre 2019 13:26

Tesoro è quello che deve migliorare più di tutti in questo Ascoli Calcio. Il mercato di Gennaio sarà fondamentale per le sorti del Picchio. Prenda esempio da Marchetti dg del Cittadella..


quinto decimo 15 Dicembre 2019 14:20

Positivo il patro, mai banale, molto importante anche la stima verso il ds Tesoro che secondo me è tra i migliori della B


piceno 16 Dicembre 2019 09:46

bebo quelli come te si meritano i ds come giaretta


Propugnaculum 16 Dicembre 2019 16:14

Ho notato uno sguardo del presidente verso Tesoro ed una reazione di quest'ultimo curiosa sul tema pagamento stipendi regolare e sulla esistenza di due squadre di B. Rischio di essere banale ma la campagna a gennaio sarà più di cessioni che di acquisti o di acquisti se accompagnati da cessioni. Oltre agli aspetti economici avere una rosa troppo ampia può essere un problema a livello gestionale e di scelte. Tecnicamente poi non ho mai creduto al "siamo tutti titolari" e a cambiare giocatori in base ad esigenze tattiche del momento senza creare una ossatura ben precisa della squadra. Vedere il gioco del Cittadella del primo tempo (a cui manca un attaccante vero, unico limite) mi ha fatto pensare alla aspettativa che nutrivo questa estate di vedere un Ascoli così organizzato e bello da vedere, un gioco corale dove ognuno sa cosa deve fare lui eil compagno. Al momento l'Ascoli mi sembra una squadra un po' "jazz", nel senso estemporaneo ed improvvisato del termine. Che sia questa una (la) Forza? FAC


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni