Canapa legale: tutte le differenze tra coltivazioni outdoor e in serra

Redazione Picenotime

18 Dicembre 2019

Ormai da qualche anno, anche nel nostro paese è possibile acquistare la cannabis light. Si definisce in questo modo qualsiasi tipologia di marijuana che presenti percentuali di THC inferiori allo 0,6%. Con le risorse messe a disposizione dalla rete, inoltre, questi prodotti possono essere reperiti anche online e non soltanto presso negozi fisici. Acquistare sul web presenta indubbiamente notevoli vantaggi, soprattutto in termini di risparmio economico, tuttavia è sempre preferibile rivolgersi a dei rivenditori affidabili, che possano dimostrare di vendere prodotti certificati e, dunque, di comprovata qualità.

Per questo motivo, per essere certi di scegliere la migliore erba light in Italia è consigliabile rivolgersi a Justbob, lo store online che mette a disposizione dei propri clienti una vasta gamma di prodotti, che vengono spediti direttamente presso l’abitazione dell’acquirente. Il tutto anche nel rispetto della privacy, dato che gli ordini vengono recapitati in pacchi totalmente anonimi e in tempi molto rapidi.

Da cosa dipende la qualità della cannabis light?

La pregevolezza della marijuana legale dipende da diversi fattori, ma, indubbiamente, quello più importante è legato alla percentuale di CBD in esso contenuta. Si tratta di un metabolita che, per garantire la qualità di un’infiorescenza, deve essere presente in quantità piuttosto elevate.

Per ottenere piante che presentino un valore importante di CBD, allora, sarà fondamentale scegliere le giuste tecniche di coltivazione del prodotto, innanzitutto assicurandosi di poter controllare ogni fase della filiera produttiva. Motivo per cui Justbob realizza le sue varietà di cannabis direttamente in Italia, in modo da poterne monitorare la crescita e così da poter fornire ai propri clienti tutte le informazioni necessarie per acquistare i prodotti in totale sicurezza.

Diversi metodi di coltivazione

Per ottenere prodotti di qualità, un rivenditore di marijuana light può optare per diversi tipi di coltivazione della canapa. Il punto di forza di Justbob, per esempio, sono le coltivazioni indoor, che garantiscono fioriture eccellenti. Tra le varietà indoor più richieste e apprezzate dai clienti, si può individuare indubbiamente la Do-Si-Dos, che presenta una concentrazione di CBD superiore al 22%. Questo tipo di coltivazione, così come si può intuire anche dal nome, avviene all’interno di spazi chiusi, in cui l’unica fonte di illuminazione è artificiale.

Anche le coltivazioni in serra permettono di originare varietà di marijuana light molto apprezzate. Scegliendo di far fiorire le piante in questo luogo, si può scegliere di sfruttare al contempo sia la luce artificiale che quella artificiale, qualora si proceda con le coltivazioni GlassHouse. Justbob opta per questa tecnica innovativa, in cui le serre sono in vetro, per ottenere varietà come per esempio la White Widow. Si tratta di una tipologia di cannabis light molto apprezzata per l’intensità dell’aroma e che presenta percentuali di CBD superiori al 18%.

Infine, sempre in serra avviene la coltivazione GreenHouse, in cui viene impiegata solo ed esclusivamente la luce naturale. Justbob sfrutta questa modalità per ottenere la Melon Kush, un’altra delle tipologie di cannabis light più amate dai consumatori. Si tratta di un prodotto che presenta le stesse percentuali di CDB della White Widow e viene coltivata in serre italiane, situate in Lombardia.

 

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni