Gruppo Sportivo AC Ascoli e Automobile Club, bilancio 2019 in vista della Coppa Teodori europea

Redazione Picenotime

19 Dicembre 2019

Presso il Ristobar “Battente” il Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno e l’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo hanno salutato la stagione 2019 appena conclusa, alla presenza del presidente dell’Automobile Club Elio Galanti e del Gruppo Sportivo Giovanni Cuccioloni, dei piloti, commissari di gara ed addetti ai lavori. La cronoscalata Coppa Paolino Teodori di Coppa FIA, gli slalom di Roccafluvione e Ascoli Piceno ed il Formula Challenge di Spinetoli valido per l’italiano, hanno avuto successo di piloti e di qualità organizzativa. Il presidente Galanti ha spronato tutto lo staff a profondere un ulteriore sforzo per allestire nel giugno 2020 una sempre migliore Coppa Teodori (edizione n°59) che tornerà ad essere valida per l’Europeo Montagna, oltre che per il CIVM e TIVM. Ha sottolineato inoltre i successi sportivi che hanno esaltato anche la competitività del Gruppo Sportivo nelle salite della penisola. Applauditissimo Alessandro Gabrielli campione italiano CIVM gruppo E2SH con la sua Alfa Romeo-Picchio 4C e anche Giovanni Cuccioloni, presidente “con casco e tuta” vincitore della Coppa di classe 1400 Racing Start Plus su Peugeot 106. I due sono stati poi festeggiati anche nel Galà cittadino dello Sport nella prestigiosa cornice del Teatro Ventidio Basso ad Ascoli, dove l’assessore comunale allo sport Nico Stallone ha conferito anche un riconoscimento alla memoria del pilota Fausto Pietrzela.

L’organizzazione ascolana ha collaborato anche al neonato Trofeo Interregionale Slalom Abruzzo-Marche 2019 con le sue tre gare sulle sette in calendario: i vincitori di gruppo sono risultati Roberto Zazzetta (Racing Start e assoluto), Massimo Di Ferdinando (Racing Start Plus), Fabio Di Amario (N), Marco Iacoviello (A), Antonio Dell’Elice (bicilindriche), Salvatore Daidone (Speciale Slalom), Massimiliano Di Fabio (E1 Italia), Angelo Gandini (E2SH), Luca Filippetti (E2SS), Adriano Ricci (under 23) e Antonio Dell’Elice (over 60).

Dopo le premiazioni dei piloti in attività, Cuccioloni ed il d.s. Pierluigi Terrani hanno presentato il calendario 2020: il 29 marzo la manifestazione “Ascoli accende i motori” in Piazza Arringo aprirà ufficialmente la stagione con l’esposizione in centro città di vetture da corsa alla presenza di team, piloti, addetti ai lavori, appassionati e curiosi. Il 14 maggio Ascoli e la provincia saranno attraversate dalle centinaia di equipaggi con le loro splendide vetture storiche della Mille Miglia con un controllo orario nella splendida Piazza del Popolo e la sosta pranzo degli equipaggi del Tributo Ferrari e Mercedes in centro città. Il 7 giugno si disputerà lo Slalom di Ascoli Piceno, il 26-28 giugno ci sarà la Coppa Teodori e per il 4 ottobre il Formula Challenge di Spinetoli. Da definire invece la data per lo Slalom di Roccafluvione.

Riguardo alla Coppa Teodori, la principale novità della scorsa edizione è stata la diretta Facebook della gara organizzata da Radio Ascoli in collaborazione con l’azienda di produzione Xentek, che ha registrato circa 60mila visualizzazioni. Abbiamo sentito il regista Matteo Pampano della Xentek sull’impegno e le prospettive: “Lo sforzo è stato impegnativo, non era il nostro campo abituale, ma si è rivelato un debutto nelle corse dal ritorno eccellente, oltre le nostre aspettative. Siamo pienamente soddisfatti e consapevoli di essere in grado di migliorare molti aspetti per la prossima edizione”. Per quanto riguarda l’impegno di Radio Ascoli, fedele media partner da molti anni della Teodori, la testimonianza del cronista Roberto Gregori: “Possiamo considerare quella appena effettuata una diretta zero, che ha portato degli ottimi risultati; sul piatto abbiamo già messo diverse novità per il 2020, come le interviste ai piloti che effettuiamo in zona parco chiuso, che saranno anche in inglese per l’edizione europea. Dal nostro punto di vista puntiamo all’eccellenza, altrimenti per noi non è comunicazione. Siamo estremamente soddisfatti del rapporto instaurato con lo staff e soprattutto con i piloti che ormai ci considerano parte integrante dell’evento”.




© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni