Benevento-Ascoli 4-0, pesante ko di fine anno per un Picchio punito da Tuia e triplo Sau

Redazione Picenotime

29 Dicembre 2019

Ascoli di scena allo stadio "Vigorito" contro il Benevento capolista del campionato di Serie B nella 19esima ed ultima giornata del girone d'andata. I bianconeri sono reduci dal successo interno per 1-0 contro il Pisa, i giallorossi hanno inanellato sei vittorie consecutive, l'ultima delle quali con il Chievo al "Bentegodi".

Zanetti punta sempre sul 4-3-1-2 con Leali in porta e la difesa composta da Andreoni, Brosco, Gravillon e Padoin. A centrocampo ci sono Gerbo, Petrucci e Cavion con il croato Brlek a supporto di Da Cruz e capitan Ardemagni. Inzaghi replica con un 4-3-2-1 molto fludio con Montipò tra i pali e la retroguardia formata da Antei, Caldirola, Tuia e Letizia. Linea mediana con Tello, Schiattarella e Viola con Kragl e Sau in appoggio al centravanti Coda. Sono circa 450 i tifosi bianconeri nel Settore Ospiti, presenti in tribuna anche il patron Pulcinelli ed il presidente Neri. Clima molto rigido a Benevento con una forte pioggia iniziale. 


In avvio traversone tagliato di Viola dalla sinistra per Coda, tocco d'esterno di prima intenzione, blocca a terra Leali. Al minuto 11 splendido cross teso di Letizia sul secondo palo per Kragl, decisivo Cavion nell'anticipo aereo sul tedesco pronto a colpire a rete. Al quarto d'ora sinistro dal limite di Coda respinto con un braccio in caduta da Brosco, lascia correre l'arbitro Ayroldi. Al 17' tiro di Gerbo dai 20 metri controllato con un tocco di braccio da Da Cruz che poi va in gol, Ayroldi annulla tutto ed ammonisce l'attaccante bianconero. Al 21' corner di Brlek dalla sinistra, spizza bene sul primo palo Ardemagni, salva sulla linea col piatto mancino Viola. Al 26' sinistro sporco al volo di Coda dalla lunetta dopo una respinta corta di testa di Brosco, Leali non rischia e si rifugia in corner. Subito dopo Ascoli pericoloso: Gerbo vede e serve in area un attivissimo Ardemagni, colpo di testa in tuffo deviato da Montipò, Tuia prima rischia l'autorete e poi spazza via. Viene ammonito anche Andreoni per un fallo sulla fascia ai danni di Viola. Sulla punizione seguente, calciata da Kragl, il Benevento passa in vantaggio con un perfetto colpo di testa di Tuia che salta più in alto di Petrucci (terzo centro in campionato per il centrale giallorosso, secondo consecutivo). La squadra di Inzaghi continua a premere: al 40' lancio puntuale di Schiattarella per Viola, sinistro al volo in area, Leali è attento e fa sua la sfera. Il primo tempo si chiude con un destro dalla lunga distanza di Gerbo che non crea particolari grattacapi a Montipò. 

Ad inizio ripresa Letizia pennella sul secondo palo per l'altro terzino Antei, destro in caduta che non trova lo specchio della porta. A seguire percussione prepotente di Kragl nel corridoio centrale, tocco smarcante per Coda, sinistro a giro da posizione laterale che termina out. Viene ammonito anche Gerbo per una trattenuta reiterata su Coda, entra in diffida il centrocampista bianconero. Zanetti toglie uno spento Brlek ed al 52' rinforza l'attacco con l'ingresso di Scamacca. Al 60' cross interessante di Gerbo in area per Scamacca, sponda intelligente per Ardemagni che trova la super risposta di Montipò, Ayroldi ferma tutto per un'iniziale posizione offside del giovane attaccante di proprietà del Sassuolo. Inzaghi getta nella mischia Hetemaj al posto di Tello. Al 65' il Benevento raddoppia con Sau, che va a segno con un fantastico colpo di tacco dopo una respinta corta di Leali su rasoterra di Coda ben servito da Hetemaj dopo un decisivo anticipo di Antei a centrocampo su Scamacca (terzo centro in campionato per l'attaccante sardo). Si fa male Antei che esce in barella, al suo posto entra Maggio. Benevento ul velluto, Kragl scatena i cavalli in area e sfiora il palo con un bel sinistro da posizione leggermente defilata. Zanetti schiera anche Troiano al posto di un Petrucci in ombra. Al 74' ottavo giallo in campionato per Gravillon dopo un duro intervento in tackle ai danni di Maggio. Gerno al minuti 81 regala un assist interessante ad Ardemagni, zampata del capitano sul primo palo che però non ha buona sorte. Zanetti regala uno scampolo di gara anche a Rosseti al posto di un deludente Da Cruz. Al minuto 84 Benevento ad un passo dal tris con Coda che, ben servito in verticale da Maggio, sfiora col destro il palo più lontano. Nel finale Scamacca riceve palla all'altezza della lunetta e scaglia un fendente che si impenna sulla traversa. Inzaghi si copre e schiera Volta al posto di Kragl. Al 90' viene espulso Andreoni per un doppio giallo dopo un fallo sul lato corto dell'area ai danni di uno scatenato Letizia. Un minuto più tardi i sanniti calano il tris con un perfetto diagonale rasoterra col destro di Sau. Il Picchio si disunisce ed ancora Sau realizza la personale tripletta con un tocco sotto misura dopo una doppia respinta di Leali sui tentativi ravvicinati di Coda e Maggio. L'Ascoli deve archiviare così l'ottava sconfitta in campionato, la settima lontano dal "Del Duca", la più pesante da inizio stagione. I bianconeri terminano il girone d'andata al sesto posto (in compagnia di Perugia e Frosinone) con 27 punti. Ora la sosta invernale e poi il primo impegno del 2020 sul campo del Trapani. Benevento sempre più capolista con ben 46 punti raccolti in 19 gare. 


TABELLINO E PAGELLE

BENEVENTO-ASCOLI 4-0

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò 6; Antei 7 (65' Maggio 6.5), Tuia 7, Caldirola 6.5, Letizia 7.5; Tello 6 (63' Hetemaj 6.5), Schiattarella 6, Viola 6.5; Kragl 6.5 (89' Volta sv), Sau 8; Coda 6.5. A disposizione: Manfredini, Gori, Gyamfi, Del Pinto, Basit, Vokic, Improta, Insigne, Di Serio. Allenatore: Inzaghi 7.5

ASCOLI (4-3-1-2): Leali 5.5; Andreoni 5.5, Brosco 5, Gravillon 5, Padoin 5.5; Gerbo 6.5, Petrucci 5 (71' Troiano 5.5), Cavion 5.5; Brlek 5 (52' Scamacca 5.5); Ardemagni 6, Da Cruz 5 (83' Rosseti sv). A disposizione: Lanni, Novi, Valentini, D'Elia, Maurizii, Piccinocchi, Scorza, Matos. Allenatore: Zanetti 5

Arbitro: Ayroldi di Molfetta 5

Reti: 33' Tuia, 65' Sau, 91' Sau, 94' Sau

Espulso: 90' Andreoni


© Riproduzione riservata

Commenti (67)

Manbioli 29 Dicembre 2019 20:03

Le partite si perdono così perché nel CALCIO la palla si deve buttare avanti, tutta quella serie di passaggini avanti-indietro con inevitabile errore e ripartenza avversaria è il NON CALCIO. Questo a maggior ragione quando metti tre attaccanti che devono essere serviti il più spesso possibile.
Poi questa superficialità di affrontare la prima della classe con tre attaccanti.....con il rischio poi divenuta realtà, di fare figuracce.
Le solite giocate dei singoli, in casa, mascherano una realtà ben più deficitaria della gestione della squadra.


Mario69 29 Dicembre 2019 20:05

Vu facete vnì lu vommt a guardavv sete la quintessenza d lu schife, l'anno scorso Lecce quist'anne Benevento ma nn v vergugnete p niente?


bianconero ascolano for ever 29 Dicembre 2019 20:07

Alla fine del girone di andata facciamo un po' di conti. Siamo 5 punti sopra i playout e per raggiungere la salvezza bisognerà a tutti i costi fare tanti punti in casa perché in trasferta riusciremo in un modo o nell'altro a perderle tutte quante (solo il livorno ha fatto meno punti di noi) prendendo inoltre almeno due gol a partita perché questa è la media (10 partite 19 gol subiti)


Francesco 29 Dicembre 2019 20:08

Squadra di signorine allenatore presuntuoso riparto dall'wnnesima trasferta con una sconfitta mi sono stancato di fare queste figuracce


Abbasso i pesciari 29 Dicembre 2019 20:11

Da tifoso bianco nero, mi dispiace dire la verità :il copione é sempre lo stesso squadra forte senza gioco concreto, quando incontra squadre più fiacche vince con le giocate dei singoli con quelle più forti prende una valanga di gol, con un altro allenatore potevamo giocarcela con tutti, ma con questo che non capisce il calcio di b, possiamo solo salvarci, forza Ascoli


PRENESTINO BIANCONERO 29 Dicembre 2019 20:11

Urgono rinforzi per non evitare di finire a lottare per la salvezza. I 27 punti fatti nel girone d'andata, come detto da chi mi ha preceduto, mascherano una realtà ben più deficitaria.


Luigi 29 Dicembre 2019 20:13

Abbiamo un grande allenatore che anche quest’anno verrà premiato come il migliore. Un modulo di gioco innovativo 1-4-1-4. Abbiamo un grande direttore sportivo, osannato nel mese di settembre, ora sta dimostrando che gli acquisti fatti evidenziano grossi limiti calcistici. Abbiamo un grande Patron che è un motivatore di successo e un grande cineasta. Per tutti i fratelli bianconeri voglio dire che quest’anno si retrocede


Luca 29 Dicembre 2019 20:13

- 23.


Franco 29 Dicembre 2019 20:14

Speriamo che Zanetti torni a piedi e non ce la faccia a rientrare alla ripresa del campionato. Inzaghi gioco utilitarisco da serie B: segna e si chiude bene, con giocatori di qualità, ma non irresistibili. Zanetti non manca mai di mostrare il nulla e ne fa anche vanità. Abbiamo una società solida economicamente, tuttavia, inesperta per una piazza come Ascoli. Pulcinelli oltre alla "carica" ?


Obiettivo 29 Dicembre 2019 20:14

Gente
questo siamo e nulla più. prendiamone atto, almeno noi.
Pensiamo alla salvezza e non ai proclami del Patron che lasciano il tempo che trovano.
I soldi li caccia lui e lui decide, che vogliamo fa?


asnkvola 29 Dicembre 2019 20:14

Mercato di riparazione,due difensori,due centrocampisti e Tutino li davanti.Salamoon,Gastaldello,Mora ,Beramhi e Tutino.


Marco 29 Dicembre 2019 20:16

Il Benevento sta dominando il campionato ma noi siamo scesi in campo senza voglia di lottare, contro queste squadre se non lotti ti fanno a fettine, se ci facevano 7 gol come a Lecce, non c'era da gridare allo scandalo, siamo una squadra senza gioco e senza identità abbiamo perso 8 partite e se non era per qualche vittoria fortunosa in casa eravamo in zona play out, saremo in grandi di conquistare 20 punti il girone di ritorno?


Davidw 29 Dicembre 2019 20:16

Oggi voglio scrivere 8n anticipo xché questa partita è second9 me lo specchio di quello che deve essere la serie b.....una squadra come il benevento che rappresenta oltre alle grandi individualità che ha...lo spirito di questo campionato . Pressing..sacrificio...furore agonistico....quando volevano controllare il gioco lo facevano facendoci girare a vuoto..quando volevano accelerare accelleravano.....noi nonostante i nostri limiti e problemi che mostriamo fuori dalle mura amiche...abbiamo giocato un buon primo tempo tenendoli abbastanza bene....poi dopo il primo gol abbiamo avuto qualche piccola chance..ma loro davano sempre e netta impressione di totale controllo del match. ...la partita si può commentare fino all' espulsione di andreoni.....dopo è solo statistica..x gli almanacchi....f.a.c


Goccia bianconera 29 Dicembre 2019 20:16

A piedi dovete tornare


fabrizio becattini 29 Dicembre 2019 20:18

suppergiu e lo stesso cammino di anno scorso visto il foggia penalizzato e 1 squadra in meno ma con una rosa e un portiere migliore poi ognuno tiri le proprie conclusioni
oggi si è capito che il centrocampo titolare escluso cavion va radicalmente cambiato senza se e senza ma anche se perdere a benevento ci stava anche se con un finale vergognoso che x l ennesima volta dovrebbero rimborsare i 500 tifosi
come ho sempre scritto pensiamo a mantenere la categoria che visto che la quota si è alzata servono ancora almeno 18 punti


Pietro 29 Dicembre 2019 20:19

Ascoli: inconcludente e stucchevole
Benevento: concreto e veloce
Questa è la differenza: tu puoi tenere palla quanto vuoi ma poi le partite si vincono con i goal, ma se perdi una infinità di tempo tra passaggi e passaggetti e non concretizzi mai! Tre attaccanti che per essere serviti ci vogliono quindici passaggi tra difesa e portiere! Ma se questo gioco piace a chi comanda, nulla da dire visto che gli stipendi li paga lui. Stasera bisogna imparare che per essere primi in classifica ci vuole concretezza mentre per noi sembra che possiamo palleggiare come se fossimo sempre in partite di allenamento.


Ascoli 78/79 29 Dicembre 2019 20:20

Risultato bugiardo, figlio di un arbitraggio casalingo (blocca una delle nostre più pericolose azioni offensive per un loro uomo a terra. Dà un rosso ad Andreoni scandaloso dato che non c'era neppure fallo! C'è fuorigioco nell'avvio dell'azione del terzo gol), e dei soliti errori da squadretta disorganizzata.
Ma basta con Zanetti!! non ci sta capendo niente.
Senza il trequartista il modulo, e quindi la squadra, vanno completamente ripensati. E invece che fa? Mette
Petrucci: inesistente. Mette Brlek: inutile in quella posizione (trequartista).
Era necessario stare a 4 a centrocampo con Gerbo e Cavion larghi, Piccinocchi e Troiano in mezzo! A 3 ci saltavano come birilli, andando poi in soprannumero contro i difensori (vedi secondo e terzo gol).
La squadra non ha un gioco: si improvvisa e si affida alle invenzioni di qualcuno: ma senza il miglior Ninkovic, di sicuro non quello di quest'anno, nessuno sa che cosa fare col pallone.
Quindi meglio cambiare subito il mister, poi comprare un terzino sx forte e due centrocampisti (un esterno ed un centrale forte).


Pietro ap 29 Dicembre 2019 20:22

Adesso basta no si può ogni volta tornare da ogni trasferta delusi. Il Benevento ottima squadra e ben organizzata con il minimo sforzo prende tre punti con 4 goals. Non usciamo a testa alta anche se nel primo tempo abbiamo avuto tre palle goal. Penso che Zanetti non sin il mister da Ascoli. Sig. Pulcinelli prima di fare una squadra occorre spendere di più per allenatori esperti. Ora al calcio mercato si devono prendere almeno tre centrocampisti seri di cui un forte regista.... ma dove andare a prenderli?


Luigi 29 Dicembre 2019 20:23

Lo scorso anno vivarini conquistò 24 punti in 17 partite con una squadra ridicola senza portiere e attaccanti, vinse a Benevento, soprattutto avevamo un gioco, quest'anno la rosa è nettamente superiore con abbondanza tra i portieri ed in attacco, quelli che ora sono le riserve a centrocampo
Lo scorso anno Troiano era spesso titolare.
Tutto va bene tutti sono contenti e felici i giocatori sembrano delle star. Bene così vinceremo sicuramente il campionato


remo 29 Dicembre 2019 20:24

Risultato bugiardo e loro fortissimi, sempre FAC


Peo 29 Dicembre 2019 20:27

Risultato bugiardo. L'Ascoli ha giocato alla pari del Benevento dei record per almeno un tempo e mezzo. Troiano temo giochi a un ritmo troppo basso per la B. Rossetti da piazzare subito in prestito, sperando che giocando con continuità torni ad essere un giocatore.


Estar 29 Dicembre 2019 20:28

La realtà è proprio ben più deficitaria...come il gioco che non c'è e la serie di passaggi orizzontali quando non sai a chi darla o quando non c'è nessuno che si prende la briga di gestire il gioco a centrocampo. La squadra è l'espressione dell'allenatore.....per quanto riguarda i risultati altalenanti tra dentro e fuori casa vi farei notare che delle prime otto in classifica abbiamo incontrato in casa solo il Cittadella......per cui nel girone di ritorno non penso che potremo mantenere questo ruolino di marcia tra le mura amiche. Urgono rinforzi!!! Chiaro Patron Pulcinelli!! FAC Fai Auto Critica


Atlascaruso 29 Dicembre 2019 20:29

Un burrone tra noi e il Benevento.....


Atlascaruso 29 Dicembre 2019 20:30

Per vincere fuori casa bisogna cambiare allenatore ...! Sono 8 sconfitte !


Andrea 29 Dicembre 2019 20:31

Silenzio per carità non si può dire che la squadra passeggia in campo, non si può dire che Zanetti è inesperto, non si può dire niente altrimenti si passa da seminatore di zizzania,bisogna dire che tutto funziona e tutto va bene, applausi e solo applausi e la giostra continua a girare.. Finché non si ferma...


Massimo 29 Dicembre 2019 20:31

Squadra senza anima. Rispecchia l'allenatore che abbiamo. OSostituzioni senza capo ne coda. Troiano al posto di Petruccii ad inizio secondo tempo, scamacca al posto di un evanescente da cruz. Briek non andava toito. Purtroppo ancora la società da fiducia a zanetti. Prendere a gennaio. un terzino sinistro, un centrocampista interdittore, un regista vero, un attaccante esterno che possa sostituore da cruz


Tronto da pescara 29 Dicembre 2019 20:33

LA SCONFITTA DI OGGI A DATO MODO A TUTTI I GUFI DI SPUTARE VELENO CONTRO ZANETTI MA SECONDO VOI CHE DVREBBERO DIRE TUTTI QUELLI CHE STANNO DIETRO A NOI HE NE SONO TANTI SIAMO SOPRA LA META CLASSIFICA E NON E POCO FORSE VI SIETE DIMENTICAT COME ERAVAMO IN QUESTI ULTIMI ANNI CARI PRESUNTI TIFOSI


Davidw 29 Dicembre 2019 20:33

Un caro saluto a Fabrizio e auguri .di e x un sereno 2020....x quanto riguarda la partita ho dato già la mia opinione......posso soltanto aggiungere che fare i punti necessari x la salvezza prima di tutto... poi vedendo il campionato adesso fine girone d andata e come sempre accade dopo il calcio mercato di riparazione ci saranno cambiamenti o stravolgimenti in class8fica......Non vedo a parer mio da ..smantellare la squadra come qualcuno chiede.. interventi mirati a centrocampo e sulle fasce.....maggiore copertura a centrocampo e sulle fasce con giocatori capaci di...arare la fascia...f.a.c.


Bebo 29 Dicembre 2019 20:34

Così non si può andare più avanti urgono cambiamenti radicali in tutti i reparti specialmente a centrocampo in difesa davanti rispedire da cruz al mittente venderei ninkovic prendendo altri due calciatori di valore per esempio Ciciretti e Tutino.
Tesoro hasta la vista!!!


Sga 29 Dicembre 2019 20:35

Zanetti via prima possibile, ennesima figuraccia centrocampo a 3 da suicidio contro la prima della classe


LORENZO CAPRO' 29 Dicembre 2019 20:37

FINALMENTE IL MERCATO, DOBBIAMO RINFORZARE UN CENTROCAMPO MOLTO DEBOLE, UN TERZINO SINISTRO E UN ATTACCANTE ESTERNO AL POSTO DI NINKOVIC.... POTREBBE BASTARE COSÌ SE IL MISTER CAPISCE UNA VOLTA PER TUTTE CHE ARDEMAGNI(SCARSISSIMO) DEVE GIOCARE SOLO SE CI SONO INFORTUNI O SQUALIFICHE, ALTRIMENTI VENDIAMOLO IN LEGAPRO. CALCIATORE FINITO... COME SI FA' A FAR PARTIRE ARDEMAGNI TITOLARE E SCAMACCA IN PANCHINA. DA ESONERARE SOLO PER QUESTO....


Giovanni 29 Dicembre 2019 20:37

Qualcuno nei giorni scorsi scriveva che il calendario ci ha penalizzato e nel girone di ritorno faremo meglio fuori casa, io non so questa gente come ragiona, innanzitutto temo che a partire da trapani alla ripresa del campionato troveremo pane per i nostri denti, poi voglio vedere quando giocheremo in casa contro squadre come la Juve Stabia oppure andremo a Cosenza, la nostra squadra è di buon livello, ma ha un allenatore sopravvalutato, I giocatori si sono appiattiti e fanno il compitino.
Il direttore sportivo se vuole andare ai play off deve cambiare parecchi giocatori


Atlascaruso 29 Dicembre 2019 20:38

Contro il Cittadella dobbiamo ringraziare il nostro COSTANTINO , e questo lo si sapeva .,. Contro il Pordenone come al solito fuori casa abbiamo perso! In casa contro il Pisa tutti ad osannare il gioco di Zanetti , abbiamo vinto 1 a 0 , ma non tutti sapevano che al Pisa mancava 7 giocatori titolari... oggi 4 pere e tutti a casa !


Fabmotor69 29 Dicembre 2019 20:38

Oggi ultima trasferta. Mi vergogno di un allenatore così scadente,Zanetti esoneratelo. Non ne possiamo più! Non meritiamo un allenatore così scarso.


Gianluca 29 Dicembre 2019 20:40

Fate ridere, penosi, squadretta improvvisata, 4-0.


Atlascaruso 29 Dicembre 2019 20:41

Per favore risentite l’intervista di Zanetti !! Hahahahh! Ogni volta che dice che portiamo via punti perdiamo automaticamente.... devo ancora capire il motivo per il quale Zanetti ancora è alla guida dell’Ascoli !!!!!!!!!!


Atlascaruso 29 Dicembre 2019 20:42

L’anno scorso Vivarini con quanti punti fini il girone di andata ???? E forse anche qualche partita in meno !


Davidw 29 Dicembre 2019 20:42

Possiamo anche cambiare allenatore........x carità.....ma chi mi garantisce che sarà sinonimo di ..svolta.......vedendo ciò che sta facendo baroni a Cremona non mi sembra che il cambio abbia ..svoltato il campionato dei grigiorossi.....poi z carità dopo il calcio mercato magari arriveranno anche secondi....ci mancherebbe..visto anche l equilibrio di questo campionato dove benevento a parte il resto è tutto precario e livellato...guardare la Juve stabia..tanto x dire....poi possiamo dirlo a pulcinelli...ma dalle sue dichiarazioni m è sembrato di capire..che da quest' orecchio non ci sente......f.a.c.


Mirko Santa Chiara 29 Dicembre 2019 20:43

Purtroppo non c'è gioco....manovra lenta, lanci orizzontali, tiri in porta nulli.... E soprattutto sempre senza centrocampo....


fabrizio becattini 29 Dicembre 2019 20:46

saluti anche a te amico davidw e a tutti naturalmente tante belle cose
in sostanza con questa squadra e questa classifica a fisarmonica c e poco da stare allegri anche se obbiettivamente 27 punti non sono male poi i proclami del patron lasciano il tempo che trovano l ascoli deve solo salvarsi solo pensare a qualcosa di piu fa venire male al pancino


Gianni 29 Dicembre 2019 20:47

Quando si dice il vero, si arruffa il pelo !!!! Tronto da Pescara tifa per il Pescara che è meglio
Questo luogo comune che quando uno dice come stanno le cose è un gufo deve finire


Davidw 29 Dicembre 2019 20:47

Atlascaruso x favore trova una via di mezzo ..Non passare dai proclami ottimistici alla....Tonino guerra..x poi piombare nel pessimismo cosmico leopardiano..f.a.c.


Atlascaruso 29 Dicembre 2019 20:50

Tenere Scamacca in panchina una vera vergogna !!! Zanetti è in confusione ! Per favore mandatelo via ! 27 punti contro i 24 di Vivarini l’anno scorso e qualche partita in meno mi sembra... quindi siamo pienamente in linea ... Zanetti era stato chiamato per fare qualche punto in più di Vivarini


Caste300 29 Dicembre 2019 20:50

BRINDIAMO PER UN 2020 SENZA PIU' ZANETTI. P.S. PORDENONE SECONDO IN CLASSIFICA E PURE IL CITTADELLA SOPRA DI TE...PATRON CHE FACCIAMO?


popolo della piazza 29 Dicembre 2019 20:52

o capro' è lo stesso ccampo di fenomeni che avevi scritto a settembre quando arrivarono i vari petrucci gerbo piccinocchi briek e compagnia cantante,ma ancora commenti non ne indovini una dai tempi di campanini gola zandoli


Emidio 29 Dicembre 2019 20:52

Invito utti i tifosi ascolani a non drammatizzare per la sconfitta odierna, perdere a Benvento ci può stare, sono super fiducioso per il futuro, innanzitutto abbiamo una società solida che guarda a grandi palcoscenici, dopo la tranquilla salvezza dello scors anno quest'anno andremo sicuro ai play off e possiamo anche arrivare in serie A, godiamoci questo meritato riposo con la squadra a 27 punti, patron Pulcinelli ci porterà IN SERIE A . FAC


Trieste Bianconera 29 Dicembre 2019 20:54

Ragazzi mettiamoci il cuore in pace cerchiamo di fare al Del Duca i punti per salvarci e accantoniamo i sogni per fare i playoff. Ripeto quanto vado dicendo da 2 mesi cioè abbiamo una voragine davanti alla nostra difesa, ci sarebbero da cambiare 4-5 giocatori e l'allenatore non è pronto per la serie B. Serviranno 18-20 punti al ritorno e avremo partite con le squadre della zona retrocessione quasi tutte fuori casa. Vedremo gli arrivi del mercato di gennaio ma se non si piazza Ninkovic e qualche altro giocatore ho paura che non ci saranno acquisti. La cosa che fa arrabbiare è che neanche in una partita abbiamo mostrato gioco ed entusiasmato. L'anno scorso con una squadra nettamente inferiore eravamo riusciti a mostrare i denti e vincere dei match con squadre molto più forti. Quest'anno niente solo milioni di passaggetti e una lentezza esasperante. Salvo i soli Cavion e Gravillon che giocano con grinta e corrono. A questo punto importante è fare punti con le pericolanti e salvarsi. Sempre e dovunque Forza Ascoli


Mirco 29 Dicembre 2019 20:56

La squadra finché gioca al massimo delle sue possibilità riesce a creare qualche buona giocata, ma quando rallenta non siamo in grado di amministrare e difendere. Da Cruz involuto rispetto alle prime partite.


Picchio78 29 Dicembre 2019 20:56

Partiamo che dal presupposto che il primo non mi è dispiaciuto, o meglio fino al loro gol, l'arbitro non ha visto un rigore grosso come una casa sul braccio di Brosco, cmq troppi errori in fase di impostazione, non abbiamo grinta, voglia e gioco, da Cruz che deve venire a prendere palla dietro al nostro centrocampo, nessuno sa quello che deve fare, forse è il caso di cambiare manico oltre che a prendere qualche buon rinforzo, che sarà difficilissimo a gennaio.
Il mister non da quel gioco che potremmo fare, non da carica sii giocatori, qui serve qualcuno che sappia frustarli e non sempre giustificare, il cambio mister serve anche per correttezza nei confronti di noi tifosi, soprattutto gli eroici che vanno sempre in trasferta e tornano sempre con una tristezza infinita.
Ci vuole grinta e onorare la maglia che indossano, noi siamo l'Ascoli.


Manbioli 29 Dicembre 2019 20:58

Ma perché quando perdiamo i voti della redazione sono tutti 5?
C’è chi comunque gioca bene o da il massimo (Cavion Andreoni troiano Scamacca per esempio)
Il voto peggiore doveva essere dato all’allenatore, come sempre del resto


Davidw 29 Dicembre 2019 20:59

Ognuno esprime la propria opinione...sia x chi vuole cambiare allenatore ds e tutti i calciatori e sia chi come Tronto da Pescara ed io non ne vedo la necessità.....x far cambiare l allenatore chiedete al patron se vi ascolta.......magari andrà bene..f.a.c.buon anno a tutti


Renato psg 29 Dicembre 2019 21:00

Anche se stavamo perdendo per 1-0 grosso errore del mister togliere un uomo a centrocampo per un attacante.questo lo puoi fare se stai affrontando una squadra alla nostra portata e non oggi fuori casa contro l ammazza campionato Benevento .con un 4 4 2 secondo me si poteva tenere in bilico il risultato fino alla fine ed invece con questa mossa ecco un secco 4 - 0 anche se gli ultimi gol sono arrivati nei minuti di recupero.


Binno 29 Dicembre 2019 21:03

Abbiamo giocato male la maggior parte delle partite quest anno.
Eppure abbiamo 27 punti... riteniamoci soddisfatti, per la salvezza ne mancano altri 23 poi si vedrà.
Sicuramente dobbiamo studiare meglio l'avversario nel prepartita... giocare gli ultimi 35 minuti con 3 centrocampisti contro una squadra che non fa possesso palla, anzi difende e riparte, è cosa da pazzi...


Lolina 29 Dicembre 2019 21:12

Caro caste il motivo per cui il Pordenone e il Cittadella sono sopra di noi sta semplicemente nella competenza di quelli che gestiscono a livello tecnico (e non intendo l'allenatore)le due società.


Francesco 29 Dicembre 2019 21:12

Tronto da pescara io ero a Benevento tu dove stavi?
Basta con questo allenatore e i giocatori si devono dare una svegliata, mi sono scocciato di ripartire sempre con le sconfitte, ho gioto solo a castellammare e tutti sappiamo come abbiamo vinto. se il primo tempo ci avevano fatto 4 gol non c'era niente da dire, capito tronto da pescara? io non gufo macino chilometro dietro al picchio e sono stufo


Caste300 29 Dicembre 2019 21:18

CON ZANETTI BASTA...MA PILLON E' LIBERO? PENSA UN PO'....HO PAURA CHE SE CAMBIANO SIA IL PATRON CHE TESORO SE NE INVENTERANNO UN ALTRA...


giuseppe capasso 29 Dicembre 2019 21:23

Premetto: non ho visto la partita. Mi limito a dire la mia a proposito di quello che sono i post dei tifosi. Se la squadra vince parlate di serie A ma siamo a inizio stagione. Se poi si perde si parla di retrocessione ma siamo ancora a inizio campionato. Siamo al giro di boa 27 punti classifica che sorride. Dico: invece di infierire contro allenatore, giocatore e dirigenti perché con garbo e educazione non dite: presidente si adoperi per evitare spiacevoli conseguenze invece di criticare l'operato del tecnico, esonero del tecnico o che so io. Non vi pare che sia più opportuno? Certo il poker rimediato pesa come macigno ma non facciamone un dramma. Succede! D'altronde si giocava in casa della capolista che sta facendo campionato a se. Perciò, inneggiamo tutti in coro Forza Picchio.


Picosound 29 Dicembre 2019 21:40

ALLA LUCE DI QUESTO INDECOROSO ED ALQUANTO VERGOGNOSO RISULTATO SCATURITO DALLA NS. CONSUETA "TRASFERTITE" NON POSSO DI CERTO ESIMERMI DALL' ENUNCIARE UN CLASSICO ED INEVITABILE:
MA BASTA !


settembre nero 29 Dicembre 2019 21:53

Sono d'accordo con Renato psg, la sostituzione di Brelk con Scamacca è stata troppo azzardata e giocata troppo in anticipo, e puntualmente è arrivato il raddoppio del Benevento, a quel punto partita finita, faccio notare che prendiamo spesso gol su calci piazzati, e sulle ripartenze innescate da qualche passaggio sbagliato dei nostri.


roberto 29 Dicembre 2019 22:15

Non mi convincono le pagelle della redazione Picenotime.
Per me Cavion merita come voto 7 e Leali la sufficenza


Picus 29 Dicembre 2019 22:32

Non c'è più neanche la forza di commentare un gioco stucchevole con giro palla a 7 tocchi, zero centrocampo (nessun lancio a servire 3 attaccanti) e la grinta è la furbizia da iguana in tutti i reparti...


Ascolano in terra d'Abruzzo 29 Dicembre 2019 22:32

bene, a fine campionato il Benevento verrà ad Ascoli già da un pezzo in vacanza, se cambiamo allenatore possiamo sperare nei tre punti...


MIMMO 29 Dicembre 2019 22:54

Amico Trieste Bianconera, ciao e buon anno. Leggo che tanti parlano di salvezza però siamo sempre stati in zona playoff. Il Benevento che ha ucciso il campionato oggi non ci è stato superiore se non nel risultato. Ciò dicasi per il Pordenone e tutte le altre. Come squadra abbiamo molti problemi che non permettono di essere costanti con i risultati. Dati alla mano prendiamo molti gol nonostante abbiamo in squadra due difensori sicuramente di categoria superiore, almeno Gravillon. Manca un centrale che sarebbe dovuto essere Brighenti del Frosinone rincorso fino all’ultimo. Del centrocampo abbiamo già detto. Zanetti li ha provati tutti purtroppo soluzioni valide non sono arrivate. L’attacco è il reparto che avrebbe dovuto darci più garanzie. Purtroppo oggi è stato schierato uno scarso Da Cruz sperando di poter giocare in contropiede che, tranne la prima partita contro il Trapani, ha dimostrato di essere un giocatore mediocre di cui possiamo privarcene tranquillamente già a Gennaio dato che gli avversari gli hanno preso le giuste misure. Basta non creargli spazi e questo può solo essere inutile ed ininfluente come oggi dove ha combinato solo pasticci. Ormai tutti siamo convinti che il futuro non passa attraverso l’esonero o meno di Zanetti quanto dal mercato di Gennaio. Se Tesoro riesce ad inserire in squadra le pedine giuste sono convinto che Zanetti può portarci in serie A. Caso contrario continueremo a vincere in casa ed a vincere ai punti, con lo zero in classifica, fuori casa. Buon anno a tutti i lettori di Picenotime ed a tutti i tifosi.


quinto decimo 29 Dicembre 2019 23:30

Non era questa la partita da vincere, questi in casa vincono sempre, il vero Ascoli si vedrà se vincerà a Trapani, allora sì che cambiernano le cose


Dario 30 Dicembre 2019 07:10

O ragazzi i giocatori ce li abbiamo manca un allenatore all'altezza per la serie A,con Zanetti salvezza tranquilla.


Dario 30 Dicembre 2019 07:41

I giocatori ci sono,mai avuti giocatori di questo livello.Ma non lo vedete che manca.


fabriano bianconera 30 Dicembre 2019 12:08

dopo una notte di riflessione dico la mia finito girone di andata voto 7 squadra dentro playoff il nostro obbiettivo finora e stato raggiunto basta polemiche


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni