Unione Sportiva Acli, ottimi riscontri per corsi autodifesa e iniziativa “I presepi nelle chiese ascolane”

Redazione Picenotime

29 Dicembre 2019

Sono state ben 202 le iscritte ai corsi gratuiti di autodifesa che l’Unione Sportiva Acli Marche ha realizzato nel territorio della Provincia di Ascoli Piceno nel 2019.

Successo, dunque, per una iniziativa realizzata per tutto l’arco dell’anno e che ha messo a disposizione 41 ore di lezione a corsiste provenienti da tanti comuni, compresi alcuni del vicino Abruzzo.

I corsi sono stati realizzati ad Ascoli Piceno, Offida e San Benedetto del Tronto e sono stati diretti dall’istruttore di Kraw Maga Emanuele Conti in collaborazione con il suo staff tecnico.

Le varie iniziative sono state organizzate in collaborazione con Consiglio regionale delle Marche, Coop Alleanza 3.0, Commissione per le pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche, Comune di Ascoli Piceno, Palestra Yuki Club, Regione Marche, Comune di San Benedetto del Tronto, Acli provinciali Ascoli Piceno, Comune di Offida ed Energie Offida.

I corsi gratuiti di autodifesa, che proseguiranno nell’anno 2019, hanno anche come scopo quello che le partecipanti diventino effettivamente consapevoli dei rischi che possono derivare da un’aggressione.

Ovviamente, oltre alla parte teorica, viene data particolare importanza alla pratica, con l’insegnamento delle reazioni che è bene adottare nel caso in cui si sia vittime di gesti violenti.

I corsi intendono dunque aumentare, per le donne, la sicurezza in loro stesse, ma anche lavorare sulla loro capacità di autocontrollo e sulle loro abilità nel decidere in che modo superare gli ostacoli.

Ovviamente si tratta anche di una utile opportunità gratuita di fare movimento e con questa iniziativa l’Unione Sportiva Acli Marche tiene fede al protocollo d’intesa stipulato con la Regione Marche per la promozione dell’attività fisica nella popolazione in attuazione del Piano regionale della prevenzione.

Per maggiori informazioni e per le iscrizioni ai prossimi corsi si possono consultare la pagina facebook Unione Sportiva Acli Marche o il sito www.usaclimarche.com.

Sono state invece più di 150 le persone di ogni età che hanno partecipato all’iniziativa “I presepi nelle chiese ascolane” che è stata organizzata dall’Unione Sportiva Acli Marche nell’ambito del progetto “Sport senza età”.

Davvero interessante il percorso predisposto dalla guida turistica Valentina Carradori che ha permesso ai tanti cittadini presenti, provenienti da Marche ed Abruzzo, di conoscere meglio alcune chiese cittadine che di solito non vengono visitate come quella della Madonna del carmine o quella della Madonna del buon consiglio.

La manifestazione, incentrata sulla visita ai presepi presenti all’interno di alcune chiese della città, ha dunque fatto conoscere due autentici gioielli cittadini al cui interno ci sono splendidi capolavori artistici e bellissimi presepi e si è conclusa davanti al tempietto di Sant’Emidio rosso.

“I presepi nelle chiese ascolane” è stato organizzato col patrocinio dell’amministrazione comunale, col sostegno dell’Asur Marche, della Fondazione Cassa di risparmiodi Ascoli Piceno e di Susan G. Komen Onlus ed ha visto la presenza del vice presidente del Consiglio regionale – Assemblea legislativa delle Marche Piero Celani e del neo presidente regionale dell’U.S. Acli Marche Giulio Lucidi.

Per ulteriori informazioni sulle prossime iniziative del progetto “Sport senza età” si possono consultare il sito www.usaclimarche.com o la pagina facebook dell’Unione Sportiva Acli Marche oppure inviare un messaggio al numero 3442229927.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni