Benevento-Ascoli 4-0, Inzaghi: ''Siamo venuti fuori alla distanza contro una squadra che ambisce alla A''

Redazione Picenotime

29 Dicembre 2019

Filippo Inzaghi

L'allenatore del Benevento Filippo Inzaghi ha parlato nella sala stampa dello stadio "Vigorito" dopo il match vinto 4-0 contro l'Ascoli nella 19esima giornata del campionato di Serie B.

"Non dovete stancarvi di fare i complimenti a questi ragazzi. Fin dal primo giorno il direttore e il presidente mi avevano detto che erano uomini straordinari. Abbiamo battuto la Juventus di Deschamps, il Sassuolo di Di Francesco ed eguagliato il Bologna - ha dichiarato Inzaghi, come riporta Anteprima24-it -. Hanno fatto una partita straordinaria, la serata ce l’ha rovinata Antei che stava giocando bene da terzino. Gli ho detto che lo aspettiamo, è un ragazzo sfortunato. Lui come molti altri hanno perso tempo in serie B. Ci mancherà molto ma sapremo sostituirlo. L’infortunio sembra grave, attendiamo la diagnosi. E’ interessato il ginocchio mai operato, siamo un po’ pessimisti e il dottore è molto bravo, difficilmente sbaglia. Speriamo possa essere meno grave del previsto ma lui si conosce molto bene. Stiamo crescendo molto. Questa partita poteva nascondere mille insidie e l’Ascoli ha una rosa che ambisce alla Serie A se consideriamo Scamacca in panchina. Sapevo che se avessimo tenuto, avendo energie superiori a chiunque, potevamo spuntarla. Ero abbastanza sereno in panchina, siamo venuti fuori alla distanza e abbiamo meritato. Forse l’Ascoli non meritava un passivo del genere ma contro questo Benevento fanno tutti fatica. Giudizio sui singoli? Sarebbe superfluo rimarcare quello che penso di Tuia. Sono contento di Sau, dopo due anni in cui aveva giocato poco lo abbiamo aspettato e coccolato. Si è messo sotto e ha lavorato insieme al mio staff e sapevo che sarebbe diventato un giocatore importante. Stasera ha raccolto quanto seminato. Parlare dei singoli è limitativo, Del Pinto, Gori, Manfredini e Volta sono la fortunata mia e di questa squadra. So che quando ne avrò bisogno ci saranno. Il primato e i record mi rendono felice, tra qualche anno si ricorderanno di questo Benevento. Armenteros? Ieri aveva 38 di febbre e lo abbiamo mandato a casa. Lo avevo convocato ma poi abbiamo deciso diversamente".


CLICCA QUI PER VIDEO CONFERENZA STAMPA INZAGHI POST GARA


© Riproduzione riservata

Commenti (2)

Fabrizio becattini 29 Dicembre 2019 21:47

Anche
Inzaghi prende x i fondelli tutti fuori casa si fanno grasse risate


ALAN 30 Dicembre 2019 02:43

Figure di MER... da troppi anni!.....


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni