Ascoli Calcio: ''Crescere Insieme'', parterre d'eccezione per primo meeting nazionale a Roma

Redazione Picenotime

07 Febbraio 2020

Meeting Ascoli Calcio 11/02/2020

"L'Ascoli Calcio è come la Ferrari. Anche quando non ottiene grandi risultati sul campo, continua ad essere un brand riconosciuto e amato dai tifosi in tutta Italia". Così l'imprenditore Andrea Di Maso, organizzatore del primo meeting nazionale del club piceno, descrive la forza del marchio Ascoli Calcio. "Una forza basata su una storia che consacra il club come il quarto più antico d'Italia, ben scolpita nella memoria di tifosi e appassionati, capace di attirare partners disposti ad investire sul sul brand - aggiunge Di Maso -. Ho sempre creduto nelle sinergie fra imprese e nel potenziale del calcio come veicolo per l'immagine. Numeri alla mano, sono pronto a scommettere sulla validità della mia iniziativa. Lo dico con cognizione di causa, e dopo attente analisi sulle potenzialità dell'Ascoli, inteso anzitutto come club calcistico e poi, lasciatemelo ribadire, anche come vero e proprio brand: quando la squadra non ottiene grandi risultati sul campo, infatti, il "brand" bianconero è comunque amato e riconosciuto dai tifosi di calcio in tutta Italia ed anche oltre. Nel nostro "esperimento" romano dialogheremo con chi sarà disposto a seguirci in un percorso che si prospetta al contempo bello, innovativo ed interessante".

Tutto questo grazie al carisma del patron Massimo Pulcinelli, già fondatore del Gruppo Bricofer, il primo tra gli italiani nel mercato del bricolage fai da te.

Martedì 11 Febbraio, a partire dalle ore 18 presso il Circolo Canottieri Aniene di Roma, sarà presentato il progetto innovativo del club di Corso Vittorio Emanuele: "Il marketing sportivo 4.0 - strategie e innovazione dell'Ascoli Calcio", terza tappa del progetto "Crescere Insieme" dopo quello del 17 Dicembre all'Hotel Villa Picena di Colli del Tronto ed il primo del 15 Novembre al Teatro dei Filarmonici ad Ascoli Piceno. 

Parteciperanno alla tavola rotonda: Massimo Pulcinelli (presidente e fondatore del Gruppo Bricofer - patron Ascoli Calcio), Giuseppe Pierro (direttore ufficio sport Presidenza del Consiglio dei Ministri), Gabriele Gravina (presidente FIGC), Mauro Balata (presidente Lega Calcio Serie B), Mauro Grimaldi (consigliere delegato Federcalcio Servizi), Massimo Castracane (executive Manager Banca Generali), Carlo Neri (presidente Ascoli Calcio), Pietro Madonia (avvocato esperto in diritto sportivo), Marco Costantini (dottore commercialista - advisor), Umberto Cristiano (fondatore Gruppo Innovatessile) ed il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti. 

Moderatori: Marcel Vulpis (Direttore Agenzia Sport Economy) e Andrea Di Maso (Ceo di Fragola Company).

CLICCA QUI PER NOSTRI SERVIZI SUL PROGETTO "CRESCERE INSIEME"


© Riproduzione riservata

Commenti (4)

Alessandro 07 Febbraio 2020 08:01

mio cugino è socio del Circolo canottieri Aniene di Roma, ci ho maniato una volta, è molto prestigioso nell'ambito della Capitale.


Sarò sempre del settembre 07 Febbraio 2020 15:06

Lo so Alessandro, nell'83 ne facevo parte, feci una stagione di canottaggio, due ore al giorno tutti i giorni domenica esclusa, un'ora era solo corsa. Con me c'era anche qualcuno che stava in nazionale. Ho fatto solo un anno perché non riuscivo più a studiare....troppo duro.


FRANK 07 Febbraio 2020 16:50

Ora, quando leggeranno gli invidiosi della nostra storia,si ritufferanno sottoforma di tifosi dell'ascoli offendendo tutto e tutti sperando che il nostro patron si stufi. F.A.C.


Cesare 07 Febbraio 2020 19:06

Tutte cose inutili. Quella fatta ad Ascoli a cosa è servita? Io ci sono andato. Solo parole.
Pensassero al campo


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni