Ascoli Calcio, Pulcinelli a Sportitalia: “Stellone prima scelta in assoluto. Ninkovic tra i più talentuosi in B”

Redazione Picenotime

08 Febbraio 2020

Massimo Pulcinelli a Sportitalia

Il patron dell'Ascoli Massimo Pulcinelli è intervenuto stasera, in collegamento da Roma, alla trasmissione "Speciale Serie B" condotta da Valentina Ballarini su Sportitalia. Presente in studio a Milano anche l'ex attaccante bianconero Andrea Soncin. Tanti gli argomenti trattati dopo il pareggio interno per 2-2 contro la Juve Stabia a causa del gol all'ultimo secondo del portiere gialloblù Ivan Provedel. 

"L'ambizione è sempre alta, stiamo lavorando intanto per salvarci sperando di arrivare ai playoff quest'anno, negli anni a seguire vedremo dove riusciremo ad arrivare. Il campionato di Serie B è estremamente interessante, difficile e complicato, soprattutto quest'anno. L'obiettivo di questa stagione per noi resta comunque l'approdo ai playoff - ha dichiarato Pulcinelli -. Il gol del portiere Provedel allo scadere? Facciamo in tutti i modi per stupire e farci guardare (ndr dice sorridendo), se non ci riusciamo con i risultati lo facciamo con cose speciali tipo l'autogol di Perucchini l'anno scorso a Palermo che fece il giro del mondo e ieri la rete di testa di Provedel che sicuramente anch'essa farà il giro del mondo. Mio padre dice sempre, l'importante è che se ne parli... Ad Ascoli mi sono sentito velocemente a casa mia, ho origini marchigiane e di conseguenza considero un gesto importante e di grandissima generosità poter dare una mano a questo territorio ad uscire fuori di nuovo. Siamo tutti quanti qui grazie al mitico Rozzi, senza di lui non ci saremmo, sono convinto che possiamo fare bene anche noi. Dispiace comunque non vincere per un gol nel recupero come successo con la Juve Stabia, dà fastidio a tutti, dopo 24 ore dico che il pareggio è giusto e voglio vedere il bicchiere mezzo pieno. In Serie B ogni punto che fai si aggiunge alla classifica. Le altre? Stanno arrivando Spezia, Empoli (che ha fatto un mercato invernale importante) e Frosinone, il Crotone ci è sempre stato, abbiamo diverse squadre che hanno i numeri per la promozione diretta. Secondo me sarà un gioco tra queste 4 squadre per l'altro posto diretto in Serie A. Il Benevento? Se non ha due piedi in Serie A possiamo dire che ha due piedi meno un'unghia... Calciomercato? Sono soddisfatto di quanto fatto sia in entrata che in uscita, abbiamo lasciato andare chi non si trovava bene ad Ascoli, abbiamo portato calciatori di un certo livello come Trotta che ha già giocato in Serie A, Morosini stesso è di ottima caratura, ieri è tornato nel gruppo Ninkovic ed ha anche fatto gol. Ninkovic è uno dei primi talenti che ci sia in Serie B con qualità note a tutti, spesso ha delle reazioni eccessive per delle decisioni arbitrali. Avendo cambiato direzione tecnica è tornato nel gruppo, sono convinto che ora avrà il corretto approccio rispettando le regole del club, l'allenatore ed i suoi colleghi calciatori. Ardemagni? Ha voluto andare a Frosinone perchè gli è stato proposto un anno di contratto in più. Stava bene ad Ascoli ma credo che abbia scelto di andare in una piazza, almeno per quest'anno, più importante. Noi non eravamo pronti a rinnovargli il contratto e lui ha sfruttato l'occasione che ha avuto, sapete bene come funziona il mercato soprattutto in Serie B. Zanetti? Ascoli è una piazza calorosa ed impegnativa, magari per un neofita della Serie B probabilmente c'è bisogno di fare un po' di esperienza altrove. Ho grande stima dell'uomo e del professionista, ci ha messo il cuore e tutto ciò che poteva. Io social? Sì anche se ultimamente lo sono un po' meno. Uso Instagram e un po' meno Facebook".

Il patron bianconero ha risposto poi ad alcune domande dei tifosi arrivate appunto su Instagram ai contatti di Sportitalia.

Ci crede alla promozione in Serie A?

"Ci credo moderatamente, probabilmente attraverso un passaggio tramite ai playoff". 

La verità su Da Cruz?

"E' nota. E' stato espulso a Trapani, è passato sotto la tribuna occupata dai nostri tifosi, credo che sia stato insultato ma anzichè fare il professionista si è messo a rispondere facendo dei gesti poco simpatici ai nostri sostenitori. E' entrato negli spogliatoi ed ha avuto una reazione brutta, l'ho fatto subito allontanare in tempo reale dalla nostra squadra perchè questo tipo di comportamento non è ammesso a nessuno".

Perchè ha scelto Stellone?

"Abbiamo scelto Stellone perchè, tra gli allenatori disponibili, ci sembrava quello più adatto alle nostre caratteristiche sia come squadra che come ambiente. E' un allenatore giovane che rispecchia un po' la mia filosofia ma già vincente, con il doppio salto dalla C alla A con il Frosinone, anche a Palermo ha fatto bene e quando è stato esonerato era al secondo posto in classifica. Credo che sia il professionista più giusto che potevamo arruolare nel nostro club".

Se avevo contattato e trovato un accordo con altri allenatori prima di Stellone, in particolare Pillon?

"Non è assolutamente vero. Stellone è stata la prima scelta in assoluto, abbiamo sentito diversi altri professionisti però Stellone è stato quello che ci ha convinto di più".

La partita più bella finora dell'Ascoli?

"Il 3-0 interno con lo Spezia e mi è piaciuto molto l'Ascoli che ho visto la settimana scorsa vincere 3-0 a Livorno, una gara contro l'ultima in classifica che però oggi ha saputo pareggiare 2-2 in trasferta contro il Pordenone. In Serie B può succedere di tutto, non esiste casa o fuori casa, la vittoria odierna dello Spezia a Perugia lo conferma. Non ci sono così grandi differenze nella gara secca tra la prima e l'ultima in classifica".

Fede calcistica oltre l'Ascoli?

"Nasco laziale ma oggi prima di tutto viene l'Ascoli".

Chiusura dedicata al primo meeting nazionale del progetto "Crescere Insieme" in programma Martedì 11 Febbraio alle ore 18 al Circolo Canottieri Aniene a Roma. "E' il primo meeting che un club non di Roma organizza nella capitale. C'è una visione che vuole essere nazionale ed internazionale. Vorremmo rendere protagonisti non solo i nostri calciatori ma tutto ciò che gira intorno al mondo Ascoli. Vogliamo innovare e mettere in campo energie importanti facendo in modo che ci sia un certo virtuosismo nel calcio. Sono felice di avere come ospiti d'eccezione i presidenti di Figc e Lega B Gravina e Balata e tante altre personalità del mondo del calcio. Siamo sold-out e non possiamo purtroppo fare altri inviti. Ringrazio e faccio i complimenti ad Andrea Di Maso che ha lavorato con grande impegno al 90% dell'organizzazione del meeting che si terrà martedì", ha chiosato Pulcinelli. 



© Riproduzione riservata

Commenti (23)

LORENZO CAPRO' 08 Febbraio 2020 21:53

Faccio un invito a tutta la tifoseria di tornare uniti a tifare senza polemiche, abbiamo un Patron che ha pagato il fatto di non conoscere il calcio e quindi ha fatto errori, ma allo stesso tempo si impegna tantissimo in prima persona per portare in alto il nostro amato Ascoli. È vero che sono stato molto critico, però adesso reputo che dobbiamo tifare e supportare la nostra società. Forza Ascoli calcio


Lillo58 08 Febbraio 2020 21:54

Ma della preparazione atletica della squadra ne vogliamo parlare?


remo 09 Febbraio 2020 00:04

Grande patron, sempre super positivo, dai che vinciamo a Spezia, FAC!


Trieste Bianconera 09 Febbraio 2020 02:06

Lorenzo sono d'accordo con te ma io tifo per la maglia e solo per quella e per fare sì che possiamo salvarci (mi farò le mie trasferte a Venezia e Cittadella). Non tifo per Pulcinelli e non ne condivido la gestione ma è ora di accantonare critiche e non fare polemiche (ne riparleremo a fine campionato) e tutti sosteniamo la squadra e lasciamo Stellone in pace per arrivare al solo e vero obiettivo : mantenere la permanenza in serie B. Spero anche che in base ai risultati che arriveranno non si leggano esaltazioni (se si vince) assurde o depressioni (se si perde) perché in questa delicata fase sono entrambe negative per il raggiungimento dell'obiettivo finale di giugno. Restiamo con i piedi per terra e tutti uniti verso la meta. Le mie convinzioni me le tengo e le esporrò a campionato finito. Sempre e dovunque Forza Ascoli


simone 70 09 Febbraio 2020 02:15

..... POST IT......
Dobbiamo fare pressing sul sindaco per la demolizione della mitica CURVA SUD. Se non erro l'appuntamento era per gennaio 2020.
So benissimo che, all'attualità, non ci sono progetti né soldi per la ricostruzione ma dopo averla buttata giù, per forza di cose, ciascuno delle parti in causa dovrà ingegnarsi per offrire una soluzione al problema......


Atlascaruso 09 Febbraio 2020 02:54

Patron ti sei dimenticato anche il 7 a 0 che ci ha rifilato il Lecce,.. ma vabbè comunque hai ragione.! L’importante è che se ne parli


Angelo 09 Febbraio 2020 08:33

Questo ancora parla di play off ma qua si rischiano seriamente i play out..speriamo col rientro degli infortunati cambia qualcosa altrimenti bella non è..


CRITICO 09 Febbraio 2020 10:35

X Angelo

La squadra stata costruita per fare minimo i play off. L’Ascoli ha un parco giocatori che supera i 25 milioni di euro. L’anno scorso Vivarini allenava una squadra da 15 milioni di euro e gli si pretendeva i playoff. Ricordiamo l’attacco dell’anno con gli attaccanti di quest’anno... lo sforzo da parte di Pulcinelli c’è stato ma purtroppo paghiamo le conseguenze del periodo Zanetti... quindi sarà difficile disputare i playoff quest’anno. Anche perché l’Empoli si inserirà velocemente facendo uscire il Pordenone.


MIMMO 09 Febbraio 2020 11:20

Se guardiamo i giocatori disponibili abbiamo la possibilità di schierare due formazioni però, basta un infortunio o una squalifica, andiamo in crisi per ricoprire il ruolo. Qualche giocatore in meno avrebbe fatto risparmiare sugli ingaggi e qualche giocatore di maggiore qualità nei ruoli fondamentali si sarebbe costruita una squadra più equilibrata. Ora tutti hanno la speranza che Stellone riesca a fare ciò che non ha fatto Zanetti ma non vogliono capire che abbiamo dei giocatori forse di categoria superiore, Gravillon, Scamacca, Ninkovic, ma il resto, di cui ometto di stilare la lunga lista, sono giocatori da serie C. Ciò che condivido di quanto detto dal Patron è che oggi siamo nella situazione che nessuno sa, con il prosieguo del campionato, per cosa dobbiamo lottare. Voglio solo ricordare e termino, con Zanetti siamo sempre stati in zona playoff, escluso l’ultimo maledetto periodo, nonostante una squadra costruita in modo pessimo.


Fabrizio64 09 Febbraio 2020 11:58

Buongiorno. Io dico di lasciar lavorare Una Società Nuova. con poca Esperienza in questo Settore, Tuttavia Solida. Roma non venne fatta in 1 giorno. Facciamo solo i Tifosi, e stringiamoci intorno alla Squadra, la Parola Play Off è ancora possibile. Basta con le polemiche e l'Essere Tutti Allenatori da Tastiera. Grazie.


Stefano 09 Febbraio 2020 12:08

Vinciamo a Livorno siete tutti esaltati nei commenti complimenti a pulcinelli tesoro ecc . Ora pareggiamo al 94 avete ricominciato con le crittiche. Ma siete sicuri di essere tifosi dell'Ascoli o soltanto persone che hanno bisogno di distruggere quello di buono che riesce a fa una società finalmente seria con obbiettivi chiari.


Gigi 09 Febbraio 2020 12:35

Mi collego al post di Fabrizio64 per dire questo.
Siamo diventati bravissimi nel criticare i giocatoti, nel giudicare i giocatoti se sono da B o C, nel giudicare gli allenatori, nel giudicare i preparatori atletici, nel giudicare il lavoro del DS, per non parlare di come siamo bravi a dire alla dirigenza come si deve amministrare una società. Insomma, da dietro una tastiera, siamo bravissimi a fare un po’ tutto e mi ci metto anch’io in mezzo, sia chiaro .
Il dubbio che mi sorge e che ci siamo dimenticati di come si fanno i tifosi, quello che dovremmo sapere meglio di qualsiasi altra cosa.
Il tifoso, quando va allo stadio, cosa dovrebbe fare? Qual è il suo compito? Non credo sia solo quello di guardare la partita e criticare ogni cosa che vede e che non gli aggrada. Questo non è il tifoso, è lo sportivo in genere.
Il tifoso dovrebbe incitare e tifare la propria squadra.
Mi chiedo e vi chiedo, pensate lo stiamo facendo al meglio?
Io dico di no.
Tranne quel manipolo di ragazzi irriducibili ( che purtroppo sono veramente pochi e che sicuramente scrivono poco sui social) la maggioranza si è dimenticata come si tifa o non ne ha più voglia, non lo so. So solo che in Tribuna MAZZONE, quei due poveri ragazzi che sono sulla balaustra, non sanno più a che santo votarsi per far cantare la gente!! NULLA, TUTTI MORTI. Il nostro stadio, il nostro tifo, si sta spegnendo.
Quindi vi chiedo, ma prima di criticare tutto e tutti, un esamino di coscienza e chiedersi se ognuno fa il proprio dovere di tifoso tifando quando c’è bisogno di farlo, è il caso di farlo o no???


Giovanni Gennaretti 09 Febbraio 2020 13:41

Grazie della buona volontà presidente ma sta emergendo la vera serie B avanzano Crotone, Frosinone, Empoli, mantiene il Cittadella e emergono Entella e La Spezia, se mettiamo Chievo e o Perugia o Pescara, è già ottimo classificarsi dietro l'ultima di queste, vista Venerdì la squadra ha assimilato ottimamente gli sbagli di Zanetti, speriamo che Stellone riesca a sbloccarli, per essere pronti alcuni x la prossima stagione, serve e urge difensore dx e sx, un centrale, poi vediamo Eramo dopodiché altri due centrocampisti, ottimo riscattare Trotta e Morosini, con Ninkovic mentalmente apposto, via Scamacca, lui faceva bella figura x il gioco della Juve Stabia x noi senza uno schema serve un mezzo esperto di B, coinvolgere molto di più in prima squadra i giovani della primavera x non riproporre l'emergenza attuale, così più o meno avremo un futuro prossimo nostro, questa è la realtà.


Davidw 09 Febbraio 2020 14:53

Caro Trieste saluti da davidw.......a proposito..il telecomando l hai poi spaccato?!ehehehscherzo io stavo tornando a casa dal lavoro e stavo su dazn con lo smartphone..lo stavo scaraventando dal finestrino.....eheheh a parte le battute..concordo con te esiste solo la maglia calciatori presidenti allenatori passano L ASCOLI CALCIO RESTA...ma una piccola lancia se permetti voglio spezzarla x questo imprenditore che nonostante errori dovuti ad i esperienza e tanto altro ci sta mettendo soldi faccia e tutto il resto.....cosa che il canadese e i nostri imprenditori locali MAI FARANNO!! È VERO...PASSERÀ ANCHE PULCINELLI......MA SPERIAMO CHE SIA IL PIÙ TARDI POSSIBILW...XCHÉ ALTRIMEBTI COME DICE L AMICO SARÒ SEMPRE DEL SETTEMBRE GIOCHEREMO A MONTEGIORGIO......A PROPOSITO..SENZA POLEMICA..È VERO LA SETTIMANA SCORSA ABBIAMO VINTO CONTRO IL LIVORNO CHE A DETTA TUA POTEVA GIOCARCI ANCHE IL MONTEGIORGIO MA COME VEDI IN SERIEB NULLA È SCONTATO LO STESDO LIVORNO HA PAREGGIATO Z PORDENONE....IL CALCIO NON È UNA SCIENZA ESATTA ED IN SERIE B PUOI VINVERE E PERDERE CON CHIUNQUE...F.A.C..SALUTI A TUTTI....


Davidw 09 Febbraio 2020 15:46

Apro e chiudo il mio ultimo post quotidiano...utente Mimmo x favore non te la prendere ma la settimana scorsa tu o a meno che non si trattasse di omonimia...e askvola invitavate pulcinelli ad andarsene.....SBAGLIO?!MI CHIEDO..CONSENTIMI LA BATTUTA.....XCHÉ SE NOB ACCETTATE LA POLITICA DI QUESTA SOCIETÀ O LE PERSONE STESSE CHE NE FANNO PARTE......X COERENZA SMETTETE DI POSTARE SU QUESTO FORUM?!LA MIA NON È UNA POLEMICA..X ME POTETE SCRIVERE LIBERAMENTE QUANTO VOLETE ...PARLO UNICAMENTE DI COERENZA COME GIÀ DETTO SOPRA ..MEGLIO ANCORA......ONESTÀ INTELLETTUALE.....A ME SE UNA PERSONA O UN CONTESTO NON PIACE LO EVITO ACCURATAMENTE.....SENZA POLEMICA..È SOLO UNA MIA CONSIDERAZIONE...F A.C..CORDIALI SALUTI...


Andrea 09 Febbraio 2020 16:40

Abbiamo una società importante, patron Pulcinelli ha investito tanto eppure viene criticato aspramente appena la squadra va in difficoltà, cosa dovrebbe fare di più di quello che sta facendo?
I giorni passati il patron lo ha detto chiaramente in conferenza stampa, si sta esagerando, non si fa più tifo si tende solo a distruggere.
Lorenzo ha ragione quando dice che siamo come i tifosi del Cittadella e dell'Entella, prima di criticare la società e la squadra si dovrebbe fare autocritica da tifosi.


Osservatore 09 Febbraio 2020 19:54

Senza la pretesa che venga ascolatato, consiglio all'utente Davidw molto attivo sul forum, di andarci con i piedi di piombo prima di dare giudizi su quelli che sono stati esono gli impegni degi imprenditori Ascolani, Bellini in testa per l'Ascoli, seplicemente perchè non sono di nostra conoscenza ( almeno per i tifosi normali) dati contabili e impegni economici, di coloro che in maniera determinante hanno risollevato le sorti della società negli anni passati, il modo molto delicato si vogliono far passare come persone che non hanno dato nulla alla società, se la sarebbero data a gambe, se non ci fsse l'imprenditore forestiero saremo spariti, credo che non sia proprio così, almeno credo utente Davidw.
Però come si dice la lana si pesa alla fine della fiera, giusto? Vedremo in futuro utente Davidw può darsi che lei abbia ragione, come potrebe essere diversamente.
Rimarcando un infinito ringraziamento al signor Pulcineli per quello che ha fatto e sta facendo, ed agli imprenditori Ascolani Bellini Faraotti Tosti Ciccoianni, per non averci fatto sparire dal mondo del calcio, auspico al nostra amato Ascoli un futuro pieno di soddisfazioni.


Alessandro 09 Febbraio 2020 23:15

Presto o tardi tutti i nodi vengono al pettine, basta avere un briciolo di pazienza.


Trieste Bianconera 10 Febbraio 2020 01:34

Nessuno può mettersi al posto di un presidente perchè lui mette i soldi e quindi decide di conseguenza. Ma con modestia direi che (se si vuole realmente fare un progetto duraturo per riportare la nostra squadra ai massimi livelli) un esempio è davanti ai nostri occhi e sarebbe da copiare e studiare a fondo. Mi riferisco all'Atalanta di cui oggi tutti vedono le imprese e che ha rifondato la sua società 10 anni fa. Nel 2010 Ruggeri vende la società finita in B a Percassi il quale con uno stile alla "Costantino" trascina città e squadra cominciando a investire sui giovani (scuola calcio, scouting in tutta Europa) e in un anno li riporta in serie A (quell'anno giocavano lì Padoin e Ardemagni). Ad ogni bimbo nato in ospedale regala una mini-maglia nerazzurra. Comincia a portare anche stranieri giovani e quasi sconosciuti (li compra) e li rivende con grandi plusvalenze. Dopo anni in cui in panchina c'era Colantuono nel 2016 decide di cambiare e prende Gasperini (che l'Inter e il Genoa) mandarono via e continuando nella politica dei giovani talenti recupera Ilicic e guadagna la'accesso alla Champions.Ci sono voluti anni ma Percassi ha investito soldi e creato strutture solide (tra cui lo stadio Azzurri d'Italia rifatto). Da noi si potrebbe copiare questo modello vincente. Importante è non fare e disfare tutto ogni 4 mesi e ricordarsi di investire nel nostro vivaio di giovani. Se c'è un progetto chiaro e noi tifosi vediamo che c'è una volontà da parte della dirigenza di porre delle basi solide avremo la pazienza necessaria per aspettare ma se viceversa si lasciano fuori i giovani e si prendono prestiti che poi spariscono in poco tempo non ci sarà continuità e faremo solo che passi indietro. Bergamo non è Milano nè Torino fa 120.000 abitanti e allo stadio vanno in 15-20.000. Quindi quella realtà andrebbe studiata e applicata da noi (se possibile). Sempre e dovunque Forza Ascoli


Davidw 10 Febbraio 2020 05:54

Ringrazio l utente osservatore x avermi chiamato in causa e ti rispondo molto volentieri.. lo faccio xché è giusto confrontarsi con gli altri in un sano e civile contraddittorio...noto con piacere che anche tu come me a meno che non si tratti di omonimia sei moto attivo su questo forum.....innanzitutto non mi reputo né depositario di alcunché verità né tanto meno di conoscenze della benché minima natura.....Non ho nulla nei riguardi del sig faraotti tosti e ciccoianni che anzi li ringrazio x il loro impegno da imprenditori che consentono......il....quieto vivere a molte famiglie..... Non dubito né della loro passione né del loro amore verso i nostri gloriosi colori ..... Ringrazio anche bellini solo e unicamente x averci salvato dal fallimento.......stop......Non conosco neanche il impegno economico dei sig. Tosti è ciccoianni.....ma va da sé che seppur impegnativo che sia non posa mai essere così.^tangibile come in una gestione societaria fi una squadra di serie b....e qui mi sembra che ciò che dica non sia un eresia.... correggimi se sbaglio....dico soltanto e poi chiudo che oltre al fatto che il 06 02 2014 al tribunale di ascoli oltre all' offerta del già citato bellini non ci fosse una...guerra al rialzo x l acquisto dell' ascoli calcio...mi domando soltanto da ...ignorante dei fatti il xché del loro doppio...chiamiamolo abbandono dalla gestione bellini a quella pulcinelli..ovvero i motivi x i quali se ne sono andati..tutto qua..visto che se non erro sono tuttora facenti parte del cda....correggimi se sbaglio .....ti ringrazio...X avermi ascoltato...ti saluto e sempre forza ascoli calcio 1898...F.a.c.


San Marco 10 Febbraio 2020 08:48

Gigi sei stato PERFETTO. Sempre ForzaAscoli.


Trieste Bianconera 10 Febbraio 2020 12:55

Andrea mi sono ripromesso di non scrivere più critiche fino alla fine del campionato ma volevo ricordarti che paragonarci come tifosi e società al Cittadella e all'Entella suona come un insulto. Cittadella e Chiavari fanno 20.000 abitanti hanno visto la serie A solo in TV e hanno (anche per le loro dimensioni) tifosi al seguito di poche decine di persone. Ma di cosa stiamo parlando? È fuori discussione che visto le aspettative disattese di un campionato di vertice la nostra tifoseria sia delusa. Ma ci sono sempre 6-7.000 in casa e centinaia (qualche volta più di 1000) in trasferta. Noi abbiamo una grande storia e per questo qualche volta pretendiamo di più. Comunque sosteniamo la squadra in questo girone di ritorno sperando nel solo e reale obiettivo : la salvezza. A campionato finito riprenderemo altri discorsi per ora facciamo solo i tifosi. Che è un compito che ci è riuscito sempre bene. Nota bene : pregasi di non scrivere più le parole : li asfaltiamo. Portano decisamente male. Sempre e dovunque Forza Ascoli


Picenodoc 10 Febbraio 2020 14:12

TUTTI UNITI PER LA MAGLIA. E UN INCORAGGIAMENTO AL PRESIDENTE


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni