Spezia, Italiano ne convoca 24: “Ascoli zeppo di qualità e talento. Ko andata? Ha rovinato quanto fatto in ritiro”

Redazione Picenotime

14 Febbraio 2020

Vincenzo Italiano (Acspezia.com)

L'allenatore dello Spezia Vincenzo Italiano ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match interno contro l'Ascoli valevole per la 24esima giornata del campionato di Serie B.

"Quando penso che ci sono ancora 45 punti da giocare, so che può accadere ancora di tutto. Nel bene e nel male. Dobbiamo alimentare l’entusiasmo sia tra di noi che nell’ambiente perché preferisco di certo stare in questo habitat che in quello che abbiamo vissuto ad inizio campionato. Ma manteniamo le antenne dritte e i piedi saldi a terra. Non ci si possono permettere cali di tensione. Martedì abbiamo visto uno stadio quasi del tutto gremito, vuole dire che stiamo dimostrando di vedere fiducia. Siamo una squadra giovane che deve crescere ancora - ha dichiarato Italiano -. Doppio centravanti Galabinov-Nzola contro la Cremonese? Era una soluzione che in quel momento pensavo potesse darci dei vantaggi. E’ stato così e non è detto che si riproponga già dalla prossima gara. Pensavo che più uomini in area ci avrebbero permesso di essere più pericolosi, Galabinov e Nzola si sono sacrificati in fase di non possesso. Il gol è arrivato su una palla recuperata da Galabinov sul loro play. Ora ho tanti uomini e tante caratteristiche da poter mixare. Partita per partita cerchiamo sempre le soluzioni giuste. Se i ragazzi poi danno tutto come nel secondo tempo contro la cremonese diventa più facile. Oggi c’è entusiasmo e colazione, qualcosa che non vogliamo perdere per strada. Faremo di tutto per non permettere agli avversari di interrompere questo momento bello. Dipende da noi mantenere la massima attenzione, capire che si può sempre sbagliare. Stanchezza? Penso che deve essere così se vuoi diventare una squadra vera. Non ti puoi mai risparmiare. Vedere i ragazzi stremati è il massimo per un allenatore. E’ la terza partita in pochi giorni ed è normale che qualcuno faccia più fatica e recuperare. Qualcosa cambierò e in questo momento chiunque va in campo deve sapere che deve continuare a lavorare per la squadra e pensare non a sé stesso ma al gruppo. Che sia Galabinov o qualcun altro, abbiamo l’obbligo di spingere forte. Ascoli? Sono zeppi di qualità e talento, con tanti giovani di grande prospettiva. E’ una rosa che da qui alla fine lotterà nei piani alti della classifica. Sanno proporre un buon calcio. Nella prima partita con il nuovo allenatore hanno preso gol da un portiere al 95', ma era quasi vinta. All’andata abbiamo perso 3-0 giocando alla grande il primo tempo e poi compromessa da errori individuali che non ci hanno permesso di portare a casa punti. E’ una partita che ricordiamo benissimo. Abbiamo battuto sugli errori fatti anche in questo periodo e sul limitare la loro qualità. Il ko per 3-0 all'andata? Ha rovinato quello che avevamo fatto durante il ritiro e quello che stavamo iniziando a costruire. Le settimane dopo, quelle della crisi, sono figlie di quella sconfitta. Da lì siamo dovuti ripartire, modificando qualcosina. Ora è passato un girone e siamo diversi. Ci teniamo a dimostrarlo domani. Tutte le squadre hanno pregi e difetti. L’Ascoli davanti può essere molto pericoloso. Abbiamo le nostre armi a disposizione, le nostre idee e le nostre conoscenze. Se vogliamo essere sempre efficaci, dobbiamo andare con una velocità diversa di partita in partita. Oggi chiunque ci incontra, visto che siamo in un periodo di buoni risultati, ci affronta con una mentalità diversa. E allora intanto devi pareggiare la voglia dell’avversario di non farti giocare come sai. Quando ti sei messo all’altezza del tuo avversario poi ci metti quello che sai fare. E così possiamo continuare a toglierci delle soddisfazioni. Di Gaudio e Nzola subito decisivi? Questo è merito solo ed esclusivamente dei ragazzi che hanno accolto in maniera fantastica i nuovi compagni. E questi hanno capito subito che qui si viene a lavorare in un gruppo serio, di professionisti che hanno vissuto un momento brutto e non voglio tornare a viverlo. Dispiace per Vitale che si è fatto male subito, lo aspettiamo e tornerà più forte di prima. Quando Nzola fa quelle prestazioni e Di Gaudio entra e segna, per un allenatore è una grande soddisfazione. A sinistra ci sono tre ali a disposizione? Ho parlato con i ragazzi di questa cosa. Gyasi e Federico Ricci in questo momento è la coppia. Di Gaudio e Bidaoui preferiscono giocare a sinistrare e rientrare con il destro. Non ci sono problemi. Danno grande disponibilità a fare quello che gli proponiamo. Poi Gyasi farebbe anche il portiere se glielo chiedessi. I ragazzi hanno capito che bisogna continuare a spingere e mi attendo una grande prova anche domani. Poi il risultato non si può prevedere, ma la prestazione sarà importante. Situazione infermeria? Erlic recupera, Gyasi rientra dalla squalifica e poi siamo tutti a disposizione".

CLICCA QUI PER VIDEO CONFERENZA STAMPA ITALIANO PRE GARA

Mister Italiano ha convocato 24 calciatori per la sfida con l'Ascoli. Assenti gli infortunati Antonino Ragusa, Simone Bastoni e Luigi Vitale, torna dopo il turno di squalifica Emmanuel Gyasi. 

PORTIERI: 1.SCUFFET, 12.KRAPIKAS, 31.DESJARDINS

DIFENSORI: 2.VIGNALI, 3.RAMOS, 5.MARCHIZZA, 13.CAPRADOSSI, 19.TERZI, 21.FERRER, 28.ERLIC

CENTROCAMPISTI: 4.ACAMPORA,  6.MORA, 8.RICCI M., 15.MASTINU, 16.BARTOLOMEI, 23.REINHART, 25.MAGGIORE

ATTACCANTI: 7.DI GAUDIO,  9.GALABINOV, 10.RICCI F., 11.GYASI, 14.NZOLA, 17.GUDJOHNSEN, 26.BIDAOUI.


© Riproduzione riservata

Commenti (3)

Andrea 14 Febbraio 2020 16:00

Italiano pensa a fare i punti per salvarti, ma dove vi presentate con Nzola è uno scarto del Trapani che sta penultimo, La nostra squadra è da serie A diretta!!!!! Leali, Brosco, Gravillon, Andreoni, Eramo, Padoin, Cavion, Ninkovic, Morosini, Scamacca, Trotta, bastano? Italiano prepara la cesta domani non avrete scampo.


RENATO 15 Febbraio 2020 06:59

Andrea mi fa piacere vedere che c'è qualcuno così ottimista. ...mi auguro sia così è speriamo di non stare qui stasera a commentare il non gioco è l'ennesima figuraccia della nostra squadra


Michele 16 Febbraio 2020 11:40

Ciao Andrea...belina hai ragione Nzola e uno scarto!!!
Ahahahahahahahahahah....
Ed hai anche ragione che andate in serie.............opssssss!!!
In B...
Hahhhhahahaahahahaha....
Saluti da Spezia


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni