Ascoli Piceno, Daspo di 6 anni per ultrà già condannato per reati in materia di armi

Redazione Picenotime

28 Febbraio 2020

Foto da Questura Ascoli Piceno

La Questura di Ascoli Piceno ha "daspato" un 47enne ultrà dell’Ascoli, arrestato nei giorni scorsi dopo aver minacciato di morte la ex fidanzata, usando nei suoi confronti pure un’arma e percuotendola violentemente. Nei confronti dell’uomo, già condannato per reati in materia di armi, gli investigatori hanno applicato la recente normativa sugli stadi, che consente al Questore di impedirne l’accesso a chi è già condannato per reati commessi anche fuori delle manifestazioni sportive.

Il provvedimento emesso dal Questore della provincia di Ascoli Piceno è stato convalidato dal GIP di quel Tribunale e, pertanto, ora l’ultrà per i prossimi 6 anni non potrà più andare allo stadio, né possedere armi, bombolette urticanti e altro.



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni