Coronavirus, presidente Figc: ''In caso di giocatore positivo non possiamo escludere sospensione campionato”

Redazione Picenotime

07 Marzo 2020

Gabriele Gravina

Il presidente della Figc Gabriele Gravina è tornato a parlare dell'emergenza sanitaria legata al Coronavirus ai microfoni della trasmissione "Dribbling" in onda su Rai 2. 

"In caso di giocatore positivo non possiamo escludere la sospensione del campionato di Serie A, né azzardare ipotesi che ad oggi non riusciamo a prevedere. Dobbiamo essere realisti, il rischio è reale. Adotteremo tutti i provvedimenti necessari - ha dichiarato Gravina -. Rischio che la Serie A potesse fermarsi Mercoledì 4 Marzo? Io credo molto basso, il rischio è collegato ad un momento di confronto acceso. Non avrei mai permesso un blocco di questo tipo. Ho puntato sull’esigenza dell’interesse generale del calcio italiano, dei nostri tifosi ma soprattutto, anche se è l’ultimo punto, dell’interesse economico di tante società. Abbiamo cercato, raccogliendo l’invito del ministro Vincenzo Spadafora, di andare incontro alle esigenze degli italiani nella speranza che tutti possano seguire questi eventi da casa. L’evento a porte chiuse è sicuramente un evento monco. Che i presidenti discutano dei propri interessi è un grave errore perché danneggia l’immagine del calcio italiano ma anche i loro interessi. La tutela del proprio orticello non è altro che la morte lenta del nostro sistema sportivo”.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni