Coronavirus, Protezione Civile: ''I casi positivi sono 6387. Oggi registriamo 133 decessi''

Redazione Picenotime

08 Marzo 2020

Conferenza stampa Protezione Civile

Il commissario straordinario e Capo della Protezione Civile Angello Borrelli ha tenuto nel pomeriggio odierno la consueta conferenza stampa fornendo nuovi dati ed indicazioni sull'emergenza sanitaria nazionale legata al Coronavirus.

"Oggi ci sono 33 guariti in più, che diventano 622. Registriamo 133 decessi, in totale sono diventati 366, dato che sarà confermato solamente dall'Istituto Superiore della Sanità dopo che avrà stabilito le cause effettive del decesso - spiega Borrelli -. Le fasce d'età: una persona nella fascia 0-49; 1 persona nella fascia 50-59; 14 in quella 60-69; 39 in quella 70-79; 60 in quella 80-89; 18 tra i maggiori di novant'anni 18. Oggi ci sono 1.326 casi positivi in più, in totale i pazienti positivi sono 6.387. Per quanto riguarda le forze in campo il numero cresce, siamo a circa 4mila ed il numero delle tende messe a disposizione per le strutture di pre-triage sono 412".

Ha preso poi la parola Silvio Brusaferro dell'Istituto Superiore Sanità: "Un grande appello che mi sento di fare è che non è che c'è una parte d'Italia completamente immune al virus; ci sono parti d'Italia dove il virus circola di meno allo stato attuale, e questo dipende dai nostri comportamenti. Se ci comportassimo come nulla fosse, a Milano o al Sud, il virus circolerebbe dove i nostri comportamenti aumentano la probabilità di circolazione. E' il motivo per cui è stato proposto e adottato un provvedimento che mira e a rendere consapevole ogni cittadino italiano dell'importanza dei comportamenti precauzionali a prescindere da dove vive". 

Nel dettaglio i casi attualmente positivi sono 3.372 in Lombardia, 1.097 in Emilia-Romagna, 623 in Veneto, 265 nelle Marche, 355 in Piemonte, 165 in Toscana, 81 nel Lazio, 100 in Campania, 67 in Liguria, 53 in Friuli Venezia Giulia, 51 in Sicilia, 36 in Puglia, 26 in Umbria, 14 in Molise, 23 nella Provincia autonoma di Trento, 17 in Abruzzo, 11 in Sardegna, 4 in Basilicata, 9 in Valle D'Aosta, 9 in Calabria e 9 nella provincia autonoma di Bolzano. 






© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni