Ascoli Calcio, i numeri stagionali dei bianconeri in attesa di capire quando si tornerà a giocare

Redazione Picenotime

15 Marzo 2020

Leonardo Morosini e Luca Ranieri

Giorni di riposo forzato per i calciatori dell'Ascoli a causa dell'emergenza Coronavirus che ha stoppato tutti i campionati professionistici. In attesa di capire quando potrà riprendere la preparazione e che tipo di formula sarà adottata per la chiusura del rapporto professionale con mister Roberto Stellone (sarà lo spagnolo Guillermo Abascal a prendere il suo posto), analizziamo tutti i numeri stagionali del Picchio.

I bianconeri hanno giocato finora 27 gare di campionato ottenendo 32 punti (media 1,18 a partita). Sono state 9 le vittorie (7 in casa e 2 in trasferta a Livorno e Castellammare di Stabia), 5 i pareggi (3 al "Del Duca" e 2 fuori a Salerno e Perugia) e 13 le sconfitte (2 tra le mura amiche con Pescara e Frosinone e ben 11 lontano dal "Del Duca", nessuna squadra del torneo cadetto 2019/2020 ha perso così tanto in trasferta). 

I gol realizzati sono stati 36 (19 al "Del Duca" e 17 fuori casa), con 41 gol incassati (11 in casa e 30 in trasferta, solo il Trapani ha fatto peggio con 33 reti al passivo quando ha giocato lontano dalla Sicilia).

Il miglior marcatore in campionato del Picchio è Gianluca Scamacca con 7 gol, seguito da Nikola Ninkovic con 6, Alessio Da Cruz con 5, Leonardo Morosini a quota 4, Matteo Ardemagni con 3, Michele Cavion e Marcello Trotta con 2 reti a testa e poi con una marcatura troviamo Michele Troiano, Riccardo Brosco, Alberto Gerbo, Moutir Chajia e Raffaele Pucino. Il giocatore più presente è Nicola Leali con 2160 minuti in campo in 24 apparizioni, seguito da Michele Cavon con 2023 ed Andreaw Gravillon a quota 1960 minuti.

Dei 32 punti conquistati dall'Ascoli 27 ne sono stati raccolti da Paolo Zanetti. Il tecnico veneto ha raggiunto questo bottino in 18 partite: dopo la vittoria interna per 1-0 con il Pisa dello scorso 26 Dicembre, infatti, sono arrivate 3 sconfitte di fila con Benevento, Trapani e Frosinone ed il conseguente esonero. Guillermo Abascal ha ottenuto invece 3 punti nel match vinto 3-0 a Livorno lo scorso 1° Febbraio prima dell'avvento in panchina del romano Roberto Stellone, artefice solamente di 2 punti in cinque partite.

In totale, nelle ultime 9 gare di campionato, l'Ascoli ha messo in archivio appena 5 punti (media 0,55 a partita), peggio in questo lasso di tempo ha fatto esclusivamente il Cosenza con 4 punti. 

Il Picchio ha giocato anche tre gare di Coppa Italia: vittorie agostane al "Del Duca" per 5-1 contro la Pro Vercelli (reti di Brosco, Da Cruz, e Ardemagni e due volte Scamacca) e per 2-0 con il Trapani (doppietta di Scamacca), sconfitta ad inizio a Dicembre a Marassi con il Genoa per 3-2 (autogol di Criscito e centro di Beretta). 

CLICCA QUI PER MOMENTI CHIAVE GARE STAGIONALI ASCOLI


© Riproduzione riservata

Commenti (7)

Atlascaruso 15 Marzo 2020 10:35

Eravamo partiti benissimo. Poi le pressioni hanno distrutto squadra e allenatore. Ora lottiamo in zona play out ? Assurdo !


MIMMO 15 Marzo 2020 13:22

Un saluto particolare agli amici Trieste bianconera, LOLLO57, Davidw, Lorenzo Capro’ , Luca samb che poverino ormai pregustava il derby al Riviera della Palme il prossimo anno, Picenotime che ci supporta e sopporta nelle nostre esternazioni calcistiche, e tutti gli sportivi con i quali ogni giorno condividiamo la passione per questi gloriosi colori e che nessun virus potrà mai infettare. Spero di cuore che tutti stiate bene e mi auguro presto possiamo dimenticare questi giorni spettrali e possiamo finalmente tornare a parlare anche di calcio. Parlare di calcio oggi è forse spropositato ma, come penso per tanti come me rinchiusi in casa, è un modo come un altro per far trascorrere il tempo che non passa mai.
Tornando al nostro amato Ascoli, temo che quest’anno non si tornerà a giocare. Sperare che per il 3 Aprile l’epidemia sia sparita è assurdo. Anche se il numero dei contagiati , come speriamo tutti diminuisse, ciò non significa che possiamo tornare a svolgere da subito una vita normale. Quando, e se si potrà a tornare a giocare, bisogna aggiungere 15/20 giorni di una mini preparazione per far tornare gli atleti ad un livello di forma accettabile. Con poco tempo a disposizione il campionato non si riuscirà a concludere. Sono d’accordo che oggi il mancato incasso dei biglietti per i club di B è minimo però, se non interverrà lo Stato con dei contributi, penso che metà della B il prossimo anno non si iscriverà tenendo conto, anche se non nell’immediato, il problema del parziale rimborsi degli abbonamenti per le partite non giocate. Certo che se il campionato corrente non fosse omologato, non vorrei trovarmi nei panni del Benevento per il maggiore monte ingaggi della B, che dovrà comunque pagare, ed i mancati introiti per la mancata partecipazione nella serie A, ormai conquistata. Per quanto ci riguarda, ciò che mi fa stare tranquillo, concedetemi questo termine in questo particolare momento che, qualunque cosa potesse decidere la Federazione in merito al campionato corrente, per la differenza reti non siamo nei playout e, forse, possiamo salvare il campionato. Questo, sportivamente parlando, è ciò che tutti i tifosi si augurano nel momento in cui la nostra squadra era in una crisi irreversibile ed in picchiata verso il basso che difficilmente, salvo miracolo, ci avrebbe risollevato. Ancora un caro saluto a tutti gli sportivi, anche non di fede bianconera, sperando molto presto, che tutto ciò possa essere dimenticato e tutti torniamo a soffrire per i nostri amati colori e che questa pandemia non ci porti ad odiare ma unisca tutti gli italiani in un forte abbraccio perché, unica cosa positiva, questo brutto momento abbia insegnato a tutti noi che la vita è molto bella quando, nei momenti più difficili, tutti ci amiamo e siamo uniti nella battaglia contro le avversità della vita che ci fanno sentire miseramente piccoli quando siamo senza armi ma dobbiamo combattere. Dimentichiamo odio e rancori verso il prossimo e che per una volta tutte le squadre giochino con le magliette dello stesso colore.


POTENZA ⚡PICENA 15 Marzo 2020 15:34

Ragazzi regalateci questa salvezza, non meritiamo altre disgrazie.


LOLLO57 15 Marzo 2020 16:21

Grazie del saluto Mimmo.
I campionati europei verranno quasi certamente rinviati per cui c'è tempo fino al 30 giugno per chiudere i campionati. Non è nemmeno pensabile oltreché antisportivo non concluderlo (pensa solo al Benevento). Alla fine penso che per la serie B bisogna puntare a disputare le 10 giornate che mancano senza play off e Play Play out. Le prime 3 in A le ultima 4 in lega pro. Per fare questo basta ricominciare nel primo weekend di maggio o, facendo turni infrasettimanali, anche nel primo weekend di giugno.


Trieste Bianconera 16 Marzo 2020 08:10

Grande Mimmo e saluti a tutti gli amici del forum. Un pensiero speciale all'amico Davidw che stando a Bergamo vive le tragedie della zona più colpita. Davidw in bocca al lupo. Un plauso anche alla redazione di Picenotime che lavora per darci informazioni nonostante questo periodo molto difficile. Non credo che vedremo la fine del campionato perché la situazione è molto grave e non si risolverà a breve. Poi parlare oggi di calcio è un po' surreale. Stiamo a casa la salute prima di tutto se non c'è quella hai voglia a parlare di calcio. Il forum potrebbe anche essere usato per scambiarci impressioni extra calcio visto che siamo ai "domiciliari". Magari ci si conosce meglio. Per esempio io mi chiedevo come vivranno questi momenti gli amici colpiti dal terremoto che già avevano una marea di problemi e ora gli si aggiunge anche questa mazzata. Noi pensiamo di stare male ma c'è chi sta molto peggio (e nei giornali e tv oggi è dimenticato). Un saluto anche alla nostra squadra e infine un abbraccio a quanti negli ospedali soffrono augurando loro di ristabilirsi quanto prima. Sempre e dovunque Forza Ascoli


Toscano DOC 16 Marzo 2020 09:49

Grande Trieste! Bellissimo messaggio, speriamo che questo brutto periodo ci insegni qualcosa, in primis ad apprezzare le cose veramente importanti della vita!


mirko 16 Marzo 2020 13:49

Concordo con Trieste pensare di concludere il campionato è impensabile. La crisi è gravissima e sicuramente prima di tornare ad un minimo di normalità ci vorranno mesi e mesi. Altro che giugno. Qui si rischia pure la partenza del prossimo campionato. Ma onestamente in questo momento il vero problema è che c'è tanta gente che soffre e che lotta contro un nemico invisibile che potrebbe provocare una tragedia di vaste proporzioni. per non parlare di come ne uscirà l'economia. Davvero per senso di responsabilità da subito gli Organismi competenti dovrebbero decretare l'annullamento del campionato senza lasciare spazio a ipotesi che loro stessi sanno inverosimili. Con amarezza e tristezza bisogna prendere atto che non c'è spazio per lo sport. Sicuramente come in ogni cosa ci sarà che ci rimetterà e chi ci guadagnerà. Magari per il Benevento che ha accumulato un vantaggio davvero notevole e per i meriti sportivi acqusiti sul campo si potrebbe riconoscere un bonus punti il px anno (es partire da 9 punti). Tutte le altre se la stavano giocando alla pari sia in chiave play off che out quindi non vedo il problema. L'unica partita che bisogna giocare è quella contro il covid 19. ANDRA' TUTTO BENE


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni