Coronavirus, Ceriscioli: “Incontro positivo con Bertolaso. Servono 12 milioni per struttura terapia intensiva”

Redazione Picenotime

23 Marzo 2020

Luca Ceriscioli

"Un incontro molto positivo oggi con Guido Bertolaso e il suo staff, per realizzare nelle Marche quello che si sta facendo in Lombardia". A dichiararlo via social è il governatore delle Marche Luca Ceriscioli in relazione all'emergenza Coronavirus. "Nel nostro caso si tratta di una struttura di 100 posti letto per la terapia intensiva, che è la parte più complessa ed importante. E’ una necessità che potremo avere da qui a pochissimi giorni e quindi serve uno sforzo straordinario. Per realizzarla occorrono 12 milioni di euro. Non possiamo farlo con le risorse pubbliche, non perché non abbiamo a disposizione questa cifra, ma per la velocità. La macchina che si è messa in moto è velocissima. L’obiettivo è di realizzare l’impianto nell’arco di 10 giorni, un tempo strettissimo, non paragonabile con i tempi che normalmente ha il pubblico, anche in emergenza - ha aggiunto Ceriscioli -. Solo attraverso le donazioni possiamo arrivare al risultato. Quindi faccio un appello importante, soprattutto alle grandi imprese della nostra regione. La scelta di impegnarsi in questa direzione permetterà di realizzare qualcosa in grado di salvare la vita di molti marchigiani. Sono due le opzioni prese in considerazione per la localizzazione della struttura: una nave o il Palaindoor di Ancona, che per caratteristiche si presta ad una velocissima riconversione in un reparto altamente specializzato per la rianimazione. Quindi faccio un appello importante alla vostra generosità. La scelta di impegnarsi in questa direzione permetterà di salvare la vita di molti marchigiani. Ora abbiamo subito bisogno di una vostra manifestazione di interesse. Vi chiediamo di inviare la vostra disponibilità alla mail progetto100@regione.marche.it e a brevissimo saranno date indicazioni precise su come effettuare le donazioni. Certo della vostra solidarietà, vi ringrazio in anticipo per la disponibilità che vorrete e potrete offrire partecipando a questo progetto così determinante, che abbiamo denominato Progetto 100".

"Se non ci saranno ostacoli, se tutto quello che sembra fattibile lo sarà davvero, immagino che tra una decina di giorni potremmo essere pronti. È una corsa contro il tempo per fare in modo che tutti i marchigiani che hanno bisogno di questa assistenza così complessa ed importante possano averla". Lo ha detto l'ex capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, che ha risposto alla chiamata della Regione Marche ed oggi ad Ancona ha effettuato una serie di sopralluoghi su alcune strutture presenti nel territorio dorico per valutare quale possa essere la più idonea ad ospitare 100 posti letto di terapia intensiva necessari per affrontare l'emergenza Coronavirus. "Abbiamo individuato la location giusta per fare questo intervento, abbiamo dato le indicazioni per attivare subito il progetto di questo centro - spiega Bertolaso -. Adesso i nostri tecnici faranno tutti i rilevamenti per avere la certezza che la struttura sia idonea ad ospitare una struttura così complessa e articolata come è un grande centro di rianimazione. Ho lasciato qui il mio braccio destro che è la persona più indicata per fare tutti i rilevamenti e la progettazione e appena domani o dopodomani avremo la luce verde partiremo con l'acquisto dei materiali e la predisposizione delle strutture. Un programma molto complesso, stiamo replicando quello che stiamo facendo a Milano".




© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni