Ascoli Calcio, l'ex Padella: “Nel capoluogo piceno ho lasciato il cuore, lì vive la mia famiglia”

Redazione Picenotime

23 Marzo 2020

Emanuele Padella

Emanuele Padella è tornato a parlare della sua esperienza ad Ascoli nel corso di una videochat Instagram organizzata dal Vicenza, club al quale è passato a titolo definitivo la scorsa estate dopo due stagioni nel capoluogo piceno caratterizzate da 57 presenze, 2 reti e 3 assist.

Quando il Vicenza ti chiama ci devi andare, è una piazza importante che vive di calcio, quando il direttore mi ha chiamato non ci ho pensato due volte, c’era tutto per fare un percorso importante: un gruppo e una società solida, un grande allenatore,  ho scelto Vicenza per provare a fare quello che ho fatto a Benevento - ha dichiarato il 31enne difensore romano che con i biancorossi di Domenico Di Carlo, primi nel girone B di Serie C, ha collezionato finora 24 presenze -. Vicenza è una piazza molto calorosa, anche Ascoli ha una tifoseria molto passionale e a Benevento dopo quello che abbiamo fatto in 2 anni ho visto una città trasformarsi, c’era la gente che esplodeva fuori dallo stadio. Sono tutte tifoserie importanti che mi hanno dato tanto. La piazza più bella dove ho giocato in precedenza? Qualsiasi mi ha lasciato un ricordo indelebile. A Benevento sono diventato marito e padre, ho vinto due campionati dalla Lega Pro alla Serie A. Ad Ascoli ho lasciato il cuore, lì vive la mia famiglia e quindi è casa. E ora Vicenza che difendo con tutto me stesso per cercare di portarla dove ho portato il Benevento qualche anno fa. Come sto vivendo questo momento difficile per il Coronavirus? Siamo anche noi cittadini e seguiamo le regole del governo, dobbiamo aspettare e vedere come evolve questa brutta situazione. Se stiamo a casa riusciremo a sconfiggere questo avversario, è questa la cosa che conta adesso. Il morale deve essere sempre alto. Non dobbiamo mollare come persone, è un momento delicato e dobbiamo stare uniti. Sconfiggiamo il virus stando a casa e speriamo possano trovare a breve un vaccino. La mia passione oltre al calcio? I miei figli, sono un papà e un marito a tempo pieno. Quando non gioco amo stare a casa con la mia famiglia, vivere la mia famiglia, una vita tranquilla con amore, serietà e felicità”.



© Riproduzione riservata

Commenti (1)

San Marco 23 Marzo 2020 19:59

Emanuele Padella anche i tifosi Bianconeri ti portano nel Cuore. Hai dimostrato in tutte le partite un grande attaccamento ai nostri colori .Un professionista serio . Benvenuto "In Ascoli " , Benvenuto a casa TUA. Sempre ForzaAscoli.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni