Coronavirus: Cna Picena, attivata filiera produttiva per 50mila mascherine filtranti

redazione picenotime.it

25 Marzo 2020

L’emergenza chiama e gli artigiani della Cna di Piceno rispondono. Sono state appena attivate le procedure, amministrative e burocratiche, che consentiranno a un gruppo di aziende del settore moda di produrre immediatamente fino a 50mila mascherine filtranti da consegnare alla Protezione civile per gli usi più utili e urgenti ritenuti opportuni.

Il nostro sistema manifatturiero della moda – è il commento di Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli Piceno – si è immediatamente mobilitato a seguito delle notizie sull’emergenza e conformandosi a uno specifico progetto nazionale della nostra Cna Federmoda. Ci siamo attivati anche per dare un segnale che le nostre piccole imprese, dal 2008, fra crisi sisma e ora virus, restano sul territorio e legate al territorio. Saper fare e voglia di fare impresa non mancano. La differenza, nel prossimo futuro, la faranno gli strumenti nazionali e comunitari che si riuscirà a mettere in campo con forza e determinazione per sostenere chi produce eccellenza, pil e posti di lavoro”.

Presenti per l’emergenza – aggiunge Doriana Marini, vice presidente nazionale e presidente regionale Marche di Cna Federmoda – a significare voglia di essere presenti, utili e di indicare anche una strada per il futuro. Ovvero filiera corta, qualità Made in Italy per vincere, ora contro il virus, domani sui mercati di tutto il mondo”. “Ci siamo messi immediatamente all’opera – aggiunge Arianna Trillini, vice presidente vicario della Cna Picena – per dare un aiuto e per motivarci sia noi come imprenditori che per motivare i nostri dipendenti e collaboratori. Saper fare e voglia di fare, sempre e comunque, sono valori che ci appartengono e che niente potrà cancellare”.

Tempestiva ed efficace la raccolta di adesioni delle imprese – spiega Irene Cicchiello, responsabile Cna Federmoda per la provincia picena - che fin da subito si sono rese disponibili ad aderire al progetto Filiera moda per l’Italia per l’emergenza covid 19, promosso da Cna. Le imprese si sono rese disponibili a collaborare per la produzione massiva di mascherine filtranti in TNT  e si sono attivate con la Prefettura di Ascoli per ottenere la possibilità di tenere aperti a questo fino le unità operative”.

Questo il primo gruppo di imprese della filiera che stanno già lavorando alla produzione del materiale sanitario fondamentale in questa fase di emergenza:

Elite Manifatture Srl, Ascoli Piceno

Wudawu Srls, Ascoli Piceno

Confezioni mery Srl, Ascoli Piceno

Dnp Srl, San Benedetto del Tronto

Do Quality Srl, San Benedetto del Tronto

Francesca Creazioni sposa Srl, Civitanova Marche

Alex Srl, Grottammare

Queste le attuali specifiche produttive, già in realizzazione in questo momento nelle varie azienda del sistema Cna del Piceno, e che a breve potranno essere implementate, con le dovute autorizzazioni, verifiche e test, anche per la produzione delle cosiddette mascherine “chirurgiche”:

1) MASCHERINA IN TNT - TESSUTO ESTERNO: TNT - TESSUTO INTERNO: DUE STRATI TNT - ELASTICO: MORBIDO - DIMENSIONI: 17,5 X 9,5 – LAVABILE A 60° 

2) MASCHERINA IN COTONE -TESSUTO ESTERNO: TNT - TESSUTO INTERNO: DUE STRATI TNT - ELASTICO: MORBIDO -DIMENSIONI: 19 X 11 – LAVABILE A 60°.





© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni