Coronavirus, sindaco Ascoli: “Soldi dal Governo per comuni? Circa 260mila euro per nostra città”

Redazione Picenotime

29 Marzo 2020

Marco Fioravanti

Il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti ha fornito gli aggiornamenti sull'emergenza Coronavirus nella consueta diretta video social dalla sua abitazione.

"Il Gores ci comunica oggi che sono diventati 179 i casi positivi nella provincia di Ascoli, 16 in più rispetto a ieri. Per la cronaca e corretta informazione comunichiamo anche il dato del Servizio Igiene dell'Area Vasta 5, che non conteggia chi non è residente nella nostra provincia e quindi propone un dato complessivo di 149 casi positivi, 30 in meno rispetto al Gores. Domani sarò in collegamento sia con il Tgr Marche che alle 15 in diretta con Tgcom24, sempre per parlare di come stiamo affrontando l'emergenza Coronavirus - ha dichiarato Fioravanti -. Ci siamo attivati  subito per capire quanti soldi arriveranno ai comuni dopo l'ultimo decreto annunciato ieri dal Governo per le famiglie in difficoltà. Dai nostri calcoli dovrebbero arrivare circa 260mila euro per la città di Ascoli. Ora dobbiamo capire e verificare come poter gestire la cifra visto che l'ISE non è più attendibile. Stiamo cercando di attivare una rete per verificare al meglio quali sono le situazioni di maggiore disagio. Vi ricordo il conto  per la raccolta fondi che sta andando avanti e dove sono giunte tantissime offerte per questa emergenza con la finalità di acquistare beni e medicinali per le famiglie ascolane che stanno vivendo un disagio economico. In aggiunta alla raccolta di soldi abbiamo fatto partire la spesa solidale in molti supermercati della nostra città dove potrete lasciare beni alimentari che verranno poi distribuiti dalla Protezione Civile di Ascoli Piceno a chi ne ha bisogno. Mi sono giunte diverse segnalazioni su dei volantini che sono stati affissi su muri e portoni di alcuni palazzi, con grafica del Ministero dell'Interno, che invitavano a lasciare le proprie abitazioni. Digos e Prefettura stanno già indagando ma invito i cittadini a fare attenzione a queste fake-news e di segnalarci eventualmente casi simili. Ieri abbiamo aderito alla campagna ambientale di Striscia la Notizia "No mozziconi a terra", siamo propensi a tutelare e salvaguardare la nostra città ed il nostro territorio in tutti i modi. Ci doteremo di più posacenere e cercheremo di sensibilizzare il più possibile i cittadini fumatori. A proposito di "Ascoli Green", vorrei richiamare la vostra attenzione su guanti e mascherine che troviamo in giro per le vie. Vi invito a gesti più civili ed a gettare questi rifiuti negli appositi contenitori e non a terra. Tante aziende si sono riconvertite per la produzione di mascherine. La nostra Protezione Civile sta iniziando a rispondere alle richieste di quelle persone che per motivi professionali hanno imminente bisogno. Appena usciremo fuori da questa bruttissima situazione organizzeremo una festa in Piazza del Popolo con tanti bambini, loro sono la nostra gioia e vogliamo rivederli correre e ridere in maniera spensierata, poi a testa bassa ci metteremo tutti al lavoro per far ripartire la nostra città con una sostenibilità ambientale ed un modo diverso di vedere le cose, rilanciando le attività commerciali e facendo ripartire l'economia nel più breve tempo possibile".



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni