Coronavirus, Conte: “Ho appena firmato Dpcm che proroga misure restrittive fino al 13 Aprile”

Redazione Picenotime

01 Aprile 2020

Giuseppe Conte

Il premier Giuseppe Conte ha parlato nuovamente alla nazione stasera da Palazzo Chigi per annunciare nuovi provvedimenti in relazione all'emergenza Coronavirus. 

"Il nostro Paese sta attraversando la fase acuta dell'emergenza. Oggi abbiamo superato i 13mila decessi, una ferita che ci addolora particolarmente e che mai potremo sanare. Non siamo nelle condizioni per allentare le misure restrittive che abbiamo disposto. Siamo in stretto contatto con i componenti del Comitato Tecnico Scientifico, ci dicono che si iniziano a vedere i primi effetti positivi delle misure fin qui adottate - ha dichiarato Conte -. Ho appena firmato il nuovo Dpcm che proroga l'attuale regime delle misure sino al 13 Aprile. Ci rendiamo conto di chiedervi ulteriori sacrifici, ma se noi smettessimo di rispettare le regole tutti gli sforzi fin qui fatti sarebbero vani, pagando un prezzo altissimo. C'è una sparuta minoranza che non rispetta ancora le regole, ricordo che abbiamo disposto delle sanzioni molto severe e delle multe assai onerose. Saremo purtroppo costretti a trascorrere le festività pasquali con questo regime restrittivo. Questo sforzo ulteriore ci consentirà di iniziare a valutare una prospettiva. Nel momento in cui i dati dovessero consolidarsi, quando il Comitato Tecnico Scientifico ce lo permetterà, cominceremo già a programmare un allentamento delle misure. Non vi posso dire ora se già dal 14 Aprile, non siamo nella condizione per pronunciarci in tal senso. Andiamo verso la "fase 2", quella della convivenza con il virus, adottando misure che pian piano portano all'allentamento delle restrizioni per poi arrivare alla "fase 3" che rappresenta l'uscita dall'emergenza ed il ritorno alla normalità, sia delle attività lavorative che sociali. L'unica minima novità del Dpcm riguarda le sedute degli allenamenti degli atleti. Le abbiamo vietate per evitare che le società sportive possano pretendere la prestazione sportiva, anche solo per quanto riguarda l'allenamento. Noi non abbiamo affatto autorizzato l'ora del passeggio coi bambini. Abbiamo semplicemente detto che, se ci sono dei figli minori, quando un genitore va a fare la spesa si può consentire anche l'accompagno di un bambino. Ma questa non può essere l'occasione per il genitore di andare a spasso". 



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni