Webinar Ascoli Calcio, Di Maso: “Salutiamo con affetto i nostri soci Tosti e Ciccoianni”

Redazione Picenotime

14 Maggio 2020

Si è svolto nel pomeriggio odierno il terzo webinar organizzato dall'Ascoli Calcio sul tema "Legalità ai tempi del Covid-19", sesto appuntamento del progetto "Crescere Insieme". Moderato dal vicepresidente vicario Andrea Di Maso, l'evento ha visto la partecipazione dell'ex portiere di Milan, Napoli e Nazionale Giovanni Galli, degli avvocati Pietro Madonia e Giuseppe Cavallaro e del generale Francesco Caffaro. Presenti sulla piattaforma Cisco Webex Meet anche staff tecnico e calciatori. 

CLICCA QUI PER INTERVENTO PATRON PULCINELLI

CLICCA QUI PER INTERVENTI BROSCO, CAVION E TROTTA

ANDREA DI MASO: "Oggi sono ad Ascoli nella nostra storica sede sociale. Stiamo lavorando per un grande Ascoli e per la ripresa delle attività, ho parlato a lungo con mister Abascal. Ieri siamo stati insieme al capitano Brosco ed altri calciatori, in massima sicurezza, con mascherine e dispositivi di protezione. Abbiamo parlato con loro tanto di Massimo Pulcinelli e del sentimento che provano per lui. Ringrazio di cuore tutti i calciatori per la tenuta della concentrazione anche a livello individuale in questi mesi difficili, li ringrazio anche per l'affetto trasmesso nei confronti della piazza, dei tifosi e della società e per i sacrifici che faremo tutti quanti per mantenere gli equilibri in questa fase delicata. Ringrazio il Generale Francesco Caffaro per averci dato sostegno consigliandoci una ditta specializzata per la sanificazione del Picchio Village. Un nostro sogno sarebbe quello di portare il terzo tempo anche nel calcio in stile rugby, con l'obiettivo che - dopo aver lottato in campo - magari si possa tornare a dare importanza a valori come il rispetto e la lealtà. Ci saranno tante iniziative, soprattutto per i tifosi. Mia percentuale sulla ripresa del campionato di B? Dico 50%. Saluto i nostri soci Tosti e Ciccoianni che non hanno partecipato a questi webinar e che da qualche giorno non sono più nel Consiglio d'Amministrazione. Li salutiamo con tanto affetto, sono sempre con noi". 

CARLO NERI: "Ripresa del campionato? Secondo me la percentuale di ripartenza per la Serie B è del 50%. Malagò parla del 99% di possibilità di ripresa della Serie A? Quell'1% che manca però pesa tantissimo, perchè si parla di un eventuale caso positivo che potrebbe bloccare tutto". 

AVV. PIETRO MADONIA: "Responsabilità protocollo? Il Governo fa fatica ad immaginare una ripresa del calcio, gli atti contano più delle parole. Leggendo gli atti, infatti, ci sono delle responsabilità per i medici sportivi che hanno poco spazio di commento, il testo pone sulle loro spalle degli oneri che non possono nemmeno gestire, con responsabilità penali e civili per qualsiasi atleta che venisse eventualmente a contatto con il virus, senza alcuna copertura legale. Il protocollo è pieno di obblighi, quasi a voler costringere le Leghe competenti a dire no alla ripresa delle competizioni. E' un protocollo di difficile attuazione in Serie A, figuriamoci in Serie B... Anche i calciatori stessi non hanno particolari tutele con queste modalità, potrebbero chiedere in maniera compatta garanzie ulteriori. Spadafora, Speranza ed il Comitato Tecnico Scientifico, a mio avviso, non vogliono che riprenda il campionato. Percentuale sulla ripresa? Il cuore mi dice il 100%, la ragione il 50%".



© Riproduzione riservata

Commenti (12)

Franco l’ascolano 14 Maggio 2020 21:16

Di maso parla proprio come un Top Manager, bello perché lui fa i complimenti al patron e il patron a lui. Insomma dirsi bello da soli
Forza Ascoli


ermanno 15 Maggio 2020 00:14

Il Top Manager Di Maso secondo me usa ironia nel salutare persone che non credo abbia mai conosciuto... questa stori anon mi torna per niente


alessandro 15 Maggio 2020 00:47

Massimo rispetto per il Dottore Di Maso, che si presenta anche bene, in maniera elegante e pacata, con un certo stile che può anche piacere. Però, c'è un però. Questo signore, legato da profonda amicizia al nostro caro Patron, a 47 anni ha fatto tutto nella vita tranne che calcio. Da un mese è diventato praticamente il nostro più importante dirigente operativo, eclissando in toto tutte le altre figure dirigenziali. Interviene a nome dell'ascoli in trasmissioni sportive nazionali, è entrato nel cda, è vice presidente vicario, ha deleghe nel marketing, nella comunicazione e nell'area tecnica, parla con mister e calciatori, si occupa di sanificazione, il Patron ha detto che da 4 giorni è anche amministratore delegato, organizza webinar, li presenta, li modera, li apre e li chiude, invitando suoi amici e ci dice che sta lavorando a tanti grandi progetti per fare un grande Ascoli. Infine saluta i soci ascolani Tosti e Ciccoianni con grande affetto, come se fosse legato a loro da profonda amicizia, quasi tenera. In bocca al lupo, di cuore.....


domesc 15 Maggio 2020 00:50

Pulcinelli e i suoi dirigenti ,sono solo "chiacchiere e distintivo"


bernardo 15 Maggio 2020 08:09

Sono sempre più preokkupato della situazione che si è creata, vedo tanta confusione e nessuno ci ha spiegato ancora perchè Tosti e Ciccoianni si sono dimessi


flavio 15 Maggio 2020 09:27

" Salutiamo con affetto Tosti e Ciccoianni" Secondo me il Signor Di Maso si è giocato un jolly prezioso con questo sberleffo nei confronti dei due soci ascolani.


remo 15 Maggio 2020 09:45

Io stimo tanto il patron, ma non c'è modo di ricomporre con i soci ascolani, perchè non si parlano e chiariscono invece di andare avanti a comunicati stampa? Tutti amiamo l'Ascoli e quando torneremo a giocare dovremo essere tutti uniti, FAC!


paolo 15 Maggio 2020 10:23

Semplifico il concetto, almeno per chi, come me, ha vissuto il calcio in Ascoli sin dagli anni 50 : L'ASCOLI non esiste più !


Alberto 15 Maggio 2020 11:36

La nostra esistenza calcistica è appesa allo stop del campionato, tutto bloccato significa niente incassi ma niente pagamenti e controversie, almeno fino a settembre, anche se prima o poi i nodi verranno al pettine e ci sarà poco da fare gli spiritosi con i saluti affettuosi


quinto decimo 15 Maggio 2020 13:34

Costantino, dacci una mano tu dall'alto, ne abbiamo tanto bisogno


Dai tempi dello Squarcia 15 Maggio 2020 14:44

Ho scritto più volte in passato cercando di non offendere alcuno e di non compromettere questo sito ma adesso spero mi venga pubblicata questa semplice osservazione: qualcuno mi sa dire se ha capito di cosa si occupa il signore di cui sopra . ..? Lo avevo scritto due mesi addietro ma ribadisco senza intenzione alcuna di offendere : quali sono le sue competenze ?


settembre 15 Maggio 2020 23:37


Non capisco perchè Tosti e Ciccoianni non abbiano ancora motivato le ragioni delle loro dimissioni dal cda dell'Ascoli, dando così luogo ad innumerevoli interpretazioni , supposizioni, retroscena, destabilizzando ulteriormente il clima intorno alla società, anche io posso dare la mia interpretazione, e cioè i due soci ascolani si sono sentiti contare all'interno della società come il 2 di coppe quando briscola è bastoni, non condividendo gran parte delle scelte tecnico-economiche che poi nei fatti si sono rivelate sbagliate, l'ingaggio di Stellone ha fatto superare ogni limite nel livello di dissenso dentro la società, quindi i due soci ascolani si saranno detti che cosa ci stiamo a fare qua dentro se il nostro parere conta zero, mentre i conti della società si appesantiscono sempre di più


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni