Webinar Ascoli Calcio: Brosco, Trotta e Cavion in coro: ''Abbiamo voglia di tornare in campo''

Redazione Picenotime

14 Maggio 2020

Anche i calciatori dell'Ascoli Riccardo Brosco, Michele Cavion e Marcello Trotta hanno partecipato oggi pomeriggio al terzo webinar sul tema "Legalità ai tempi del Covid-19", sesto appuntamento del progetto "Crescere Insieme".

CLICCA QUI PER INTERVENTO PATRON PULCINELLI

CLICCA QUI PER INTERVENTI DI MASO, NERI E MADONIA

RICCARDO BROSCO: "Speriamo di tornare in campo, ci faremo trovare nel caso pronti. Abbiamo concluso male prima dello stop e ci piacerebbe far tornare a gioire sia il patron che i tifosi. Sono rimasto sempre ad Ascoli, mi sono attrezzato nella prima fase della quarantena comprando su Amazon degli accessori per lavorare a casa. Dal 4 Maggio, grazie al supporto dei preparatori Artico e Salvatori, ci alleniamo tramite la piattaforma web e le cose stanno andando molto meglio. Percentuale di ripresa del torneo di Serie B? Sul 70% con tanta paura che però ci si possa fermare di nuovo, in quel caso non avrebbe senso ricominciare". 

MARCELLO TROTTA: "C'è tanta voglia di ricominciare dopo non aver finito al meglio prima della sospensione del campionato, speriamo ci siano le giuste condizioni per riprendere, abbiamo tanta voglia di dare gioia ai tifosi ed alla società. A Livorno scherzavamo con mister Abascal perchè non avevo tanti minuti nelle gambe dopo aver giocato poco nei mesi precedenti. Invece poi quella partita andò bene, la vincemmo e feci due gol. La quarantena è stata dura all'inizio, quando ero ad Ascoli, mi sono poi attrezzato e ho fatto quello che si poteva in casa. In seguito sono tornato nella mia Caserta dove ho un campetto privato. Ora alterno il lavoro sul web con i i nostri preparatori con un giorno in cui tocco il pallone nel campo che ho qui vicino alla mia abitazione. Percentuale di ripresa del torneo di Serie B? Voglio essere positivo, sul 70%".

MICHELE CAVION: "Sono andati bene gli esami all'università, ne ho approfittato durante questo periodo di quarantena. Me ne manca uno e poi preparerò la tesi. Speriamo di tornare presto a giocare, il calcio giocato è ciò che ci manca più di tutto. Sono rimasto sempre qui ad Ascoli, di fronte casa mia c'è un parcheggio privato coperto di 50 metri per 50 e ho avuto l'opportunità potermi allenare sempre lì, anche quando ha piovuto e nevicato. La situazione è migliorata ed ora si può uscire tranquillamente, riesco a tenermi in forma. Percentuale di ripresa del torneo di Serie B? Il 50%, siamo ancora in alto mare, può succedere di tutto".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni