Ascoli Piceno, al quartiere Brecciarolo funzioni religiose in onore di Santa Rita

Redazione Picenotime

21 Maggio 2020

Brecciarolo, quartiere alla periferia di Ascoli Piceno, festeggia in modo solenne la patrona della Parrocchia, Santa Rita da Cascia il prossimo 22 e 24 Maggio. Ovviamente, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia, sono sospese tutte le manifestazioni civili e ci si limiterà a quelle religiose.

Le celebrazioni inizieranno venerdì 22 maggio con le Messe alle ore 8.00, 11.00 e 17.30. Al termine della Messa delle 17.30 (che sarà trasmessa anche in streaming sul canale YouTube Parrocchia Monticelli e sulla pagina facebook Brecciarolo in festa - in onore di Santa Rita) ci sarà anche la supplica a S.Rita. Venerdì sera alle 21.00 si pregherà il Rosario a S.Rita davanti alla Chiesa parrocchiale e sarà trasmesso anche in streaming sul canale YouTube Parrocchia Monticelli e sulla pagina facebook Brecciarolo in festa - in onore di Santa Rita.

Domenica 24 la prima Messa alle ore 8 celebrata da don Daniele De Angelis cui seguirà, alle 11 quella presieduta dal parroco emerito mons. Benito Masci. Alle 18 la S.Messa solenne presieduta dal Vescovo di Ascoli S. Ecc.za Mons. Giovanni D’Ercole. In tutte le celebrazioni ci sarà la benedizione delle rose, il fiore simbolo di S.Rita. Le rose, sanificate, saranno distribuite da volontari protetti da Dispositivi di Protezione Individuale. Se le condizioni atmosferiche lo permetteranno, le SS. Messe di domenica alle 11 e alle 18, saranno celebrate all’aperto nello spazio del giardino antistante il Circolo di Brecciarolo.

In questo periodo di pandemia, in cui non mancano le invocazioni di preghiera e richiesta di aiuto, si guarda soprattutto alla Vergine Maria ma anche ai santi, che per vicende legate alla loro vita si sono dimostrati particolarmente attenti a un problema o a una particolare emergenza. E proprio santa Rita conosciuta come la santa dei casi impossibili e disperati, durante la sua esistenza curò i malati di peste nel lazzaretto di Roccaporena.

A lei si è rivolta anche la madre priora del Monastero Santa Rita di Cascia, suor Maria Rosa Bernardinis, pregando davanti all’urna che custodisce il corpo della santa. Ecco il testo della sua invocazione: “In questi tempi difficili che ci vedono fragili e smarriti a causa del virus, mi rivolgo a te amata Santa Rita e chiedo la tua intercessione presso il Signore. Dona a tutti noi la forza dello Spirito, che tu hai saputo accogliere, per affrontare questa prova. Aiuta a non sentirsi soli coloro che sono in isolamento, anzi unisci noi tutti nella potenza della preghiera e nel tuo amorevole abbraccio. Rita, tu che sei sempre stata vicino ai sofferenti, sostieni chi è malato e accompagnalo con premura verso la guarigione. Tu che hai superato molti dolori, accogli in Cielo tutti coloro che hanno perduto la vita a causa del coronavirus e porta conforto alle loro famiglie, donandogli la pace del cuore. Fa’ che alle istituzioni e al personale sanitario non manchino energie e porgi loro la tua mano Rita, perché possano lavorare al meglio per la vita. Fa’ che arrivi il tuo supporto anche a chi si trova in difficoltà per le conseguenze socio-economiche. Aiutaci Santa Rita portando al Padre il nostro bisogno di speranza e guidaci a un domani migliore. Amen”. Anche con questo testo, ci si rivolgerà a Santa Rita durante la sua festa celebrata a Brecciarolo.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni