Ascoli Calcio, Abascal: “Il Barça m'ha segnato per la vita. Ora sto affrontando una grande sfida”

Redazione Picenotime

05 Giugno 2020

Foto da Instagram Guillermo Abascal

"E' molto importante sapere da dove vieni per capire dove andrai. Che bei ricordi nella Masia del Barcellona". Con queste parole via social l'allenatore dell'Ascoli Guillermo Abascal ha commentato l'intervista rilasciata al programma radiofonico catalano "Què t'hi Jugues!" in cui ha ricordato proprio il suo passato da calciatore nella cantera blaugrana, dal 2001 al 2004.

"Il Barça mi ha segnato per la vita. Attraversare la Masia lascia un segno dentro di te che, se sai come sfruttarlo, è come un master. Oltre a promuoverlo e trasmetterlo, lo porto nel mio dna - ha dichiarato Abascal -. Sono andato a scuola con Messi, vicino a Tibidabo. Com'era da studente? Stava meglio in campo... I momenti di ricreazione all'aperto erano i più divertenti. Ho molti bei ricordi, ora Messi è il più grande esponente del calcio, è stata un'esperienza unica. Sento ancora miei ex compagni come Iago Falque, Jordi Alba, Alberto Botia e tanti altri. Che penso di Lautaro Martinez, possibile nuovo acquisto del Barcellona? Mi sembra un giocatore con un potenziale bestiale. È molto completo, può adattarsi a vari modelli di gioco, penso che sia un giocatore molto interessante".

Il 31enne tecnico andaluso ha parlato anche della sua nuova avventura alla guida della prima squadra dell'Ascoli: "Sto affrontando una grande sfida, a prescindere dalla categoria. Il club è storico, cerco di divertirmi ogni giorno e accetto questa opportunità con tanta voglia di imparare e dare il massimo. Non vedo l'ora di tornare in campo dopo tutto quello che è successo a causa della pandemia - ha evidenziato Abascal -. Calcio italiano sempre difensivo o la visione sta cambiando? Quest'anno ho avuto modo di seguire da vicino in particolar modo il campionato di Serie B. L'allenatore dello Spezia (ndr Vincenzo Italiano), al pari di quello dell'Empoli (ndr Pasquale Marino), ha una proposta di gioco molto aperta con tre attaccanti che è simile alla filosofia spagnola. Una proposta particolarmente lontana da quella di altri club che puntano su un calcio assai più diretto e con molti meccanismi più di reazione che di azione. A quale allenatore mi ispiro? Mi hanno fatto tante volte questa domanda. Mi considero autodidatta dopo aver visto tante cose nella mia vita in tre nazioni diverse. Non posso parlare di un modello di allenatore, magari ci sono delle caratteristiche che mi piacciono. Per personalità, per la trasmissione dei concetti, per come giocano le sue squadre e per come si è saputo adattare in Paesi diversi, sicuramente Pep Guardiola è un punto di riferimento".


© Riproduzione riservata

Commenti (11)

San Marco 05 Giugno 2020 17:34

E tu sarai il NOSTRO Guardiola Caro Mister. Un PREDESTINATO. Sempre chiarissimo e con concetti altrettanto chiarissimi. Insieme ci toglieremo tante soddisfazioni.Sempre ForzaAscoli.


WALL_E 05 Giugno 2020 17:38

Gulliermo, organizza una partitella dell'Ascoli con i tuoi ex compagni/amici


Luca 05 Giugno 2020 18:20

Ma non era Zanetti il predestinato ?
Li proviamo tutti noi e guarda come stiamo messi.
Nei play out


popolo della piazza 05 Giugno 2020 18:41

lasciamolo lavorare e cerchiamo di non mettergli troppa pressione in questo ad ascoli siamo i numeri uno,predestinato? mi sembra un po' presto x uno che a oggi ha vinto praticamente solo un campionato primavera di serie b


Andrea 05 Giugno 2020 20:57

Abascal è l'allenatore più bravo del calcio italiano, in Europa lo volevano diversi club, sarà il nuovo Pep Guardiola, la società si è rinnovata e dopo un periodo negativo sta programmando un futuro glorioso per l'Ascoli calcio, come ha detto recentemente il vice presidente Di Maso, si punta a vincere tutte e 11 le partite che rimangono, la squadra è di grande valore tecnico, i nostri avversari dovranno accettare pesanti sconfitte, vi dico si da ora che ad agosto l'Ascoli calcio festeggia la promozione in serie A!!!!!! San Siro rifatti il look stiamo arrivando. FAC


Nostalgico 05 Giugno 2020 21:10

Andrea ..... Spegni la Playstation ; pensiamo prima a salvarci, già dal 17/6 contro la Cremonese vedremo che aria tira. Forza Magico Picchio


Renato 05 Giugno 2020 21:21

Andrea ammiro la tua immensa fiducia.....spero vivamente tu abbia ragione...adesso inizia un altro campionato.....tutto può
Accadere.....io spero in una salvezza tranquilla ...magari un paio di giornate prima della fine. X questo anno va bene così.

.


Luca samb 06 Giugno 2020 08:41

Semplicemente paradossale costui


SBN vecchia guardia 06 Giugno 2020 13:48

A Luca ma più di questo non sai dire fai più bella figura a non scrivere.. Vai a vedere L'Atletico Ascoli..


Mario 06 Giugno 2020 16:47

Sbn vecchia guardia cosa c'entra l'Atletico Ascoli? Se vuoi dire a qualcuno di andare altrove mandalo a vedere la sambetta non l'Atletico Ascoli, realtà seria e dignitosa del calcio ascolano, da possibilità a centinaia di bambini di praticare calcio, società serissima. Non vorrei che l'Atletico Ascoli ci riuscisse buono tra un po'


Roma 62 07 Giugno 2020 10:31

Andrea non è che tante le volte ce stai a piglia' pe li fondelli


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni