Ascoli Calcio, 5 punti nel girone di ritorno con 6 sconfitte. Peggio solamente il Cosenza

Redazione Picenotime

18 Giugno 2020

E' stata amara la ripartenza dell'Ascoli dopo oltre tre mesi di stop a causa dell'emergenza Coronavirus. I bianconeri hanno incassato nel recupero contro la Cremonese la 14esima sconfitta in campionato, subendo tre reti come nell'ultimo match pre Covid-19 dello scorso 8 Marzo al "Comunale" di Chiavari.

Il Picchio è scivolato al quartultimo posto in classifica con 32 punti alla pari con il Venezia, con un bottino di 9 vittorie (7 in casa e 2 fuori), 5 pareggi (3 al "Del Duca" e 2 in trasferta) ed appunto 14 ko (3 tra le mura amiche ed 11 fuori casa). Sono diventati 37 i gol realizzati, ben 44 quelli subiti (media 1,57 a partita). 

Continua ad essere deficitario il girone di ritorno della compagine bianconera, con appena 5 punti raccolti in 9 gare (peggio solamente il Cosenza con 4). Nel 2020 si sono alternati ben 3 allenatori in panchina: Paolo Zanetti ha perso contro Trapani e Frosinone, Guillermo Abascal ha vinto a Livorno e perso ieri con la Cremonese, Roberto Stellone ha pareggiato in casa contro Juve Stabia e Chievo ed è stato sconfitto in trasferta da Spezia, Pescara e Virtus Entella. In questo lasso di tempo l'Ascoli ha realizzato 10 gol (5 con Morosini, 2 con Ninkovic e Trotta, 1 con Scamacca) e ne ha subiti 18.

CLICCA QUI PER MOMENTI CHIAVE ASCOLI-CREMONESE 1-3

CLICCA QUI PER VIDEO ABASCAL POST ASCOLI-CREMONESE 1-3

CLICCA QUI PER VIDEO CAVION POST ASCOLI-CREMONESE 1-3

CLASSIFICA SERIE B 2019/2020 DOPO 28 GIORNATE

69 BENEVENTO

49 CROTONE

47 FROSINONE

45 PORDENONE

44 SPEZIA

43 CITTADELLA

42 SALERNITANA

41 CHIEVO

40 EMPOLI

38 ENTELLA

36 PERUGIA

36 PISA

36 JUVE STABIA

35 PESCARA

33 CREMONESE

32 ASCOLI

32 VENEZIA

24 TRAPANI*

24 COSENZA

18 LIVORNO

* Trapani un punto di penalizzazione


CLASSIFICA SERIE B 2019/2020 DOPO 9 GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO

23 BENEVENTO

20 FROSINONE

18 CROTONE

17 SPEZIA

17 EMPOLI

16 SALERNITANA

15 CHIEVO 

14 CITTADELLA

12 CREMONESE

12 PISA

12 JUVE STABIA

11 PORDENONE

10 VENEZIA

10 TRAPANI

9 ENTELLA

9 PERUGIA

9 PESCARA

6 LIVORNO

5 ASCOLI

4 COSENZA


CLASSIFICA SERIE B 2019/2020 DOPO IL GIRONE D'ANDATA

46 BENEVENTO

34 PORDENONE

31 CROTONE

29 ENTELLA

29 CITTADELLA

27 PERUGIA

27 ASCOLI

27 FROSINONE

27 SPEZIA

26 SALERNITANA

26 PESCARA

26 CHIEVO

24 PISA

24 JUVE STABIA

23 EMPOLI

22 VENEZIA

21 CREMONESE

20 COSENZA

15 TRAPANI

12 LIVORNO


© Riproduzione riservata

Commenti (17)

Jeannette 18 Giugno 2020 17:04

mmmmm, quante similitudini alla stagione dell'ultima retrocessione....


Carlo 18 Giugno 2020 18:40

Da domenica torniamo a vincere sicuro il Perugia è poca cosa e l'allenatore è antucalcio. Doppietta di Scamacca li asfaltiamo


domesc 18 Giugno 2020 19:38

Si, noi siamo gli asfaltatori della mutua...ma per favore!!


popolo della piazza 18 Giugno 2020 19:51

carlo arriviamo quartultimi perche' le tre sotto di noi hanno evidenti problemi,contro qualsiasi squadra faremo i play out retrocederemo e di tutto questo il patron se ne dovra' assumere le responsabilita',mai vista una gestione societaria del genere in tanti anni che seguo il calcio


remo 18 Giugno 2020 19:51

Non ho dormito dopo stanotte, difficile pensare che con il Perugia vedremo una squadra più battagliera, ma bisogna provarci, per forza, FAC!


Gigi68 18 Giugno 2020 20:34

..vedo piu cattiveria il giovedi quando gioco a calcetto...non corriamo e non vedo rabbia....


Maurizio 18 Giugno 2020 21:29

Popolo della piazza ma cosa dici, va tutto bene ora la società funziona a meraviglia non ci sono più quelli che destabilizzato, l'allenatore e giocatori lavorano in simbiosi, i tifosi sono contenti. Domenica vinciamo sicuro quella di ieri è stata una sconfitta che non fa testo.


Picus 18 Giugno 2020 22:12

Ora che abbiamo toccato il fondo dobbiamo rialzarsi, con le buone o con le cattive. Abascal dice che va tutto bene, manca solo l'aggressività... E che altro deve avere una squadra che lotta per salvarsi? Per favore, i capi ultras si facciano sentire.


Alessandro 18 Giugno 2020 22:20

Ragionando a bocce ferme se per fortuna riusciremo a salvarci saremo sempre punto a capo come gli ultimi anni dell'era Benigni, fino al tonfo finale dal quale non riprenderemo più, sono anni che ci salviamo per il rotto della cuffia, se deve servire per riprogammare tutto e ripartire dal basso con i giovani della nostra super primavera e Abascal in panchina la retrocessione non sarebbe un dramma, benvenga ma con programmi precisi, magari tra qualche anno faremo il triplo salto come il Lecce, se la società vuole fare bene non conta la categoria guardate il Vicenza e la Reggina.


pippo 18 Giugno 2020 23:04

Ho scritto e ripeto, un'eventuale salvezza può scaturire da disgrazie altrui e da tanta ma tanta fortuna.


turchese 18 Giugno 2020 23:41

Ma io vi chiedo a tutti sti commenti ma e gia finito il campionato come si fa sempre ad essere critichi dobbiamo crederci e tifare e basta . I L MISTER Abascal vi fara ricredere sono certo . Motivati e grinta sul campo riprendiamoci i punti che ci spettano.


settembre 19 Giugno 2020 00:32

Vorrei tornare sulla partita con la Cremonese, perchè analizzandola bene si può capire perchè non poteva che andare in quel modo, capire gli errori e i limiti di questa squadra e cercare di migliorarsi, per prima cosa una totale assenza di grinta e determinazione, con cali di tensione e concentrazione, e questo lo ha riconosciuto lo stesso allenatore, in secondo luogo ho notato una fase offensiva monotona e prevedibile, con una serie infinita di passaggi orizzontali che poi si chiudevano coi soliti cros in area facilmente controllati dai difensori avversari, mai una volta che il nostro trequartista tenesse palla e lanciasse in profondità un suo compagno mettendolo in condizione di creare pericoli per la porta avversaria, così come ha fatto la Cremonese nel secondo e terzo gol, Abascal deve ripartire quasi da zero, dove l'ha lasciata Stellone ( vedi Spezia) e far crescere questo gruppo partita dopo partita, gli stessi giocatori non si fidano l'uno dell'altro, anche per questo certi automatismi di gioco in verticale mancano, nessun giocatore attacca la profondità, su tutti questi aspetti l'allenatore deve lavorare tantissimo.


Msg 19 Giugno 2020 08:32

Voglio rispondere a turchese, è un po’ difficile crederci ora tu che dici?Dalla partita con il Pisa datata oramai 7 mesi fa abbiamo fatto la miseria di 5 punti, CINQUE.Noi tifosi la grinta ce l’abbiamo messa sempre insieme alla voglia di tifare ma se poi sono questi i risultati che in cambio ci da la squadra è più che logico che l’ambiente sia demoralizzato ed abbattuto, io onestamente ci credo poco alla salvezza


Matrix 19 Giugno 2020 08:40

La squadra è lo specchio della società. Mercato invernale incomprensibile che ha smantellato una squadra che stava facendo abbastanza bene, per poi non commentare il trattamento riservato agli allenatori, direttore sportivo e direttore generale. Il signore aveva pensato di darci una mano con la sospensione del campionato ma a qualcuno non è andata bene. POZZA I' BBE'


Manbioli 19 Giugno 2020 17:30

ALCUNE OSSERVAZIONI
1) abascal non va in campo, i giocatori sono quello che sono PERO', la cattiveria, la grinta, l'aggressività la deve trasmettere l'allenatore alla squadra, non è che la puoi comprare o trovare per strada, avete visto Bisoli come urlava, sbraitava, incitava....
quest'anno abbiamo avuto 3 allenatori MOSCI......
2) dei 3 abascal penso sia il migliore ma andava confermato dopo Livorno, si è perso solo tempo e fiducia con Stellone
3) IN ROSA NON CI SONO terzini che sappiano spingere davvero nè ALI che saltano l'avversario e facciano superiorità e cross a rientrare, quindi via i terzini, schema 343 o 352 MA con scamacca morosini ranieri brosco padoin cavion leali INAMOVIBILI, ninko mi ha ancora deluso, penso che con lui in campo la squadra peggiori pur essendo lui il migliore
tecnicamente
4) se abascal non saprà dare la giusta carica alla squadra oltre che una parvenza di gioco, la vedo proprio brutta....


settembre 19 Giugno 2020 23:07

I terzini li abbiamo, Ranieri a sinistra e Andreoni a destra, Padoin a 37 anni non può più fare il terzino sinistro che mediamente deve correre il doppio di un centrale, la squadra deve essere più concentrata in difesa e in avanti meno monotona con giocate in verticale e meno cros dalla trequarti, col Perugia sarà fondamentale interrompere la serie delle sconfitte.


Manbioli 20 Giugno 2020 08:48

Settembre, se chiami terzino di fascia uno che corre e basta che non va mai sul fondo a crossare, che non Sa Difendere ( adatto alla serie C al massimo) e l'altro reduce da una frattura, lontano anni luce dal giocatore visto a Livorno........bè il calcio è bello anche per questo


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni