Ascoli-Perugia 0-1, Nicolussi Caviglia punisce il Picchio. Classifica sempre più preoccupante

Redazione Picenotime

21 Giugno 2020

Seconda gara consecutiva al "Del Duca" per l'Ascoli che sfida il Perugia a porte chiuse nel contesto della 29esima giornata del campionato di Serie B. Bianconeri fermi a quota 32 punti dopo il ko interno con la Cremonese, biancorossi che prima dello stop per l'emergenza Coronavirus avevano superato 1-0 la Salernitana al "Curi".

Abascal conferma il 4-3-3 con Leali in porta e la difesa composta da Andreoni, Brosco, Ranieri e Sernicola. In cabina di regia capitan Troiano, ai suoi lati Cavion e Brlek. Tridente offensivo composto da Morosini, Scamacca e Ninkovic. Modulo 3-5-2 per l'ex Cosmi, con Vicario tra i pali e la retroguardia formata da Rosi, Angella e Sgarbi. Sulle corsie laterali Mazzocchi e Di Chiara, in mezzo l'altro ex Falzerano con Carraro e Nicolussi Caviglia. Coppia d'attacco formata da Falcinelli e Buonaiuto. Inizialmente in panchina il capocannoniere Iemmello. Presenti anche il patron Pulcinelli ed il presidente Neri che hanno assistito alla seduta di riscaldamento da bordocampo. C'è anche il presidente del Grifone Santopadre. Prima dell'inizio della gara un minuto di raccoglimento per le vittime del Covid-19. 


Meglio il Perugia in avvio, collezionano corner in serie gli ospiti. Al 10' primo squillo del Picchio con un'incursione centrale di Cavion ben servito da Scamacca, cross basso che viene allontanato in maniera provvidenziale da Sgarbi. Poco prima del quarto d'ora pericolo per l'Ascoli: Di Chiara entra tutto solo in area, tiro-cross che non trova la deviazione vincente di Falcinelli con Leali che poco avrebbe potuto fare. Al 19' pericolosi i ragazzi di Abascal: Ninkovic sfrutta una dormita di Mazzocchi e scaglia un destro insidioso da posizione laterale che viene sporcato in angolo da un attento Vicario. Al 24' Mazzocchi imbuca dalla destra per Nicolussi, conclusione di prima che termina altissima sulla traversa. Alla mezzora tentativo con l'interno destro di Buonaiuto dal lato corto dell'area, blocca senza problemi Leali. Il primo ammonito del match è Brosco per un'entrata fuori tempo a centrocampo su un vivace Buonaiuto. Al 34' sinistro sporco di Carraro dai 20 metri, blocca a terra l'estremo difensore bianconero, ex di turno. Al 38' Morosini controlla al limite un colpo di testa dalle retrovie di Brosco, destro rasoterra che sfila a lato. Al 39' Ascoli ad un passo dal vantaggio: Andreoni sfonda sulla destra, palla al bacio per Sernicola che all'altezza del dischetto calcia sopra la traversa. Al 43' pallonetto velenoso dalla destra di Falzerano che si perde sulla parte alta della rete.

Sernicola al microfono di Dazn a fine primo tempo: "Abbiamo impostato la partita con i miei tagli al centro perchè loro hanno i quinti e dobbiamo stare attenti a creare densità e non dare quindi punti di riferimento. Nell'occasione che ho avuto purtroppo ho sbagliato ma resto concentrato e spero di rifarmi durante la partita". 

Ad inizio ripresa magia di Buonaiuto sulla destra, assist smarcante per Nicolussi che tutto solo in area spedisce il pallone col mancino incredibilmente sopra la traversa. Sul fronte opposto colpo di testa alto in area piccola di Andreoni su schema dalla bandierina Morosini-Ninkovic. Al 56' si gioca la carta Iemmello al posto di Buonaiuto, Abascal risponde con Eramo per Troiano (prestazione discreta del capitano). Al 60' si accende una  mischia dopo uno scontro aereo a centrocampo tra Sernicola e Mazzocchi, viene ammonito per proteste Leali e l'arbitro Sacchi allontana dalla panchina il medico sociale Ligabue. Al 71' lancio in verticale di Eramo per Scamacca, destro di controbalzo da posizione laterale che non inquadra lo specchio della porta. Un giro di lancette ed il Perugia passa in vantaggio: cross geniale di Iemmello dal fondo, si inserisce in area piccola Nicolussi Caviglia che non può sbagliare in tuffo di di testa. Abascal getta nella mischia subito Trotta e Gravillon per Ninkovic e Brosco. Proprio Trotta calcia in maniera sporca in area dopo un pallone a campanile, blocca senza eccessivi patemi Vicario. Cosmi schiera Melchiorri e Benzar per Falcinelli e Mazzocchi. Al minuto 83 ottima torre di Cavion per Scamacca, diagonale mancino in area che sfiora il palo più lontano. Subito dopo Sgarbi colpisce palo e traversa di testa dopo un cross di Nicolussi leggermente deviato da Ranieri. Abascal tenta il tutto per tutto con il classe 2000 D'Agostino al posto di un deludente Brlek. Esce per crampi un superlativo Falzerano, dentro al suo posto Kouan. L'Ascoli non riesce a pungere nei cinque minuti di recupero e deve archiviare la 15esima sconfitta in campionato, la terza consecutiva, la quarta in casa. Restano 32 i punti in classifica dei bianconeri che restano al quartultimo posto in classifica in vista del prossimo match sul campo del Venezia. 


TABELLINO E PAGELLE

ASCOLI-PERUGIA 0-1

ASCOLI (4-3-3): Leali 6; Andreoni 6, Brosco 5.5 (74' Gravillon 6), Ranieri 6.5, Sernicola 6; Cavion 5.5, Troiano 6 (59' Eramo 5.5), Brlek 5 (85' D'Agostino sv); Morosini 5.5, Scamacca 6, Ninkovic 5.5 (74' Trotta 5.5). A disposizione: Marchegiani, Ferigra, Valentini, Maurizii, Petrucci, Costa Pinto, Intinacelli, Matos. Allenatore: Abascal 5

PERUGIA (3-5-2): Vicario 6; Rosi 6.5, Angella 6.5, Sgarbi 6.5; Mazzocchi 6.5 (80' Benzar sv), Falzerano 7.5 (90' Kouan), Carraro 6, Nicolussi Caviglia 7, Di Chiara 6.5; Buonaiuto 6.5 (56' Iemmello 6.5), Falcinelli 5.5 (80' Melchiorri sv). A disposizione: Fulignati, Falasco, Nzita, Gyomber, Dragomir, Konate, Capone. Allenatore: Cosmi 6.5

Arbitro: Sacchi di Macerata 6

Rete: 72' Nicolussi Caviglia


29° TURNO SERIE B: SPEZIA-EMPOLI 1-0, COSENZA-ENTELLA 2-1, CROTONE-CHIEVO 1-1, LIVORNO-CITTADELLA 0-2, PESCARA-JUVE STABIA 3-1, SALERNITANA-PISA 1-1, TRAPANI-FROSINONE 0-0, PORDENONE-VENEZIA 0-0, CREMONESE-BENEVENTO 0-1, ASCOLI-PERUGIA 0-1


CLASSIFICA

72 BENEVENTO

50 CROTONE

48 FROSINONE

47 SPEZIA

46 CITTADELLA

46 PORDENONE

43 SALERNITANA

42 CHIEVO

40 EMPOLI

39 PERUGIA

38 ENTELLA

38 PESCARA

37 PISA

36 JUVE STABIA

33 CREMONESE

33 VENEZIA

32 ASCOLI

27 COSENZA

25 TRAPANI*

18 LIVORNO

* Trapani un punto di penalizzazione


PROSSIMO TURNO: TRAPANI-PORDENONE, CHIEVO-SPEZIA, CREMONESE-COSENZA, EMPOLI-BENEVENTO, FROSINONE-CITTADELLA, JUVE STABIA-LIVORNO, PERUGIA-CROTONE, PISA-PESCARA, ENTELLA-SALERNITANA, VENEZIA-ASCOLI


© Riproduzione riservata

Commenti (68)

fa 21 Giugno 2020 22:29

È Finita x noi ..ma si sapeva..fac fac fac


Carrarmato 21 Giugno 2020 22:30

Che dice Lorenzo Capro'?


Ceascu 21 Giugno 2020 22:31

Squadra senza capo né coda ,ma pecenella ndo sta?Bellini arevienne


Manbioli 21 Giugno 2020 22:32

Finalmente un po' di grinta e cattiveria, bene troiano ma centrocampo senza capo né coda dietro balliamo troppo, brosco pessimo, a centrocampo siamo comunque sempre pochi, oltre che scarsi, non c'è un minimo di gioco o di schemi, forse mi sono sbagliato su Abascal e forse, avevano ragione gli scettici che invocavano il ritorno di Zanetti. Brlek inguardabile, cavion testa bassa, eramo trotta e trotta eramo.....
Giocano tutti a calcio meno che noi e quindi prima o poi la pappina ce la fanno.
Mimmo sei contento ? Bella formazione, ottimi schemi, società solida, ottimo DS ottimo allenatore, San sito rifatti il look...........
Povera nu


MIMMO 21 Giugno 2020 22:32

Purtroppo le ultime 3 in classifica le abbiamo già affrontate. Davanti non abbiamo più chi segna. Ho l’impressione che le perderemo tutte.


Luigi 21 Giugno 2020 22:33

Pulcinelli a quanto il prossimo webinar “Crescere insieme”? Società lungimirante e piena di programmi. Pulcinelli fra 3 anni lottiamo per il vertice in serie A. Ricordati che i marchigiani e soprattutto gli Ascolani non hanno l’anello al naso.


Nostalgico 21 Giugno 2020 22:34

1 goal di Nicolussi .... come più volte ripetuto, siamo la gioia di tutti quelli che ci incontrano ...... semplicemente penosi .... oltre ad avere centrocampo scarso, ancora che giochiamo a 3 , ma solo numericamente.... Non ci salva nemmeno un miracolo ..... chissà se il Capro .... ne non rimpiange Ardemagni .... ma no, ,abbiamo il futuro centravanti della nazionale Scamacca .... peccato che a me del futuro importa poco ed oggi ..... siamo con un piede in serie C ..... 2 partite in casa , O punti .... pozza i be’


Atlascaruso 21 Giugno 2020 22:36

E retrocessione sia .. no comment .


Perepeppe 21 Giugno 2020 22:37

Nn sarà serie C. Ma Eccellenza. Se nn l avete ancora capito. Sarà FALLIMENTO


BINNO 21 Giugno 2020 22:38

Perdiamo la partita a centrocampo !!! anche un miope vedrebbe il problema... qua invece 3 allenatori diversi e per 15 partite gli stessi errori all'infinito...la cosa comincia ad avere dell'incredibile.


David 21 Giugno 2020 22:38

Senza piu riuscire a fare un gol!!! A gennaio i migliori attaccanti sono andati via ! Società allo sbando !!! La serie c ci aspetta


Riccardo 21 Giugno 2020 22:38

Forza patron la città è con te non sono affatto preoccupato


Derby 21 Giugno 2020 22:39

AMEN
Tra 60 giocatori in due anni l'unico centrocampista che avevamo è stato fatto andare via,
Un allenatore lo avevamo è stato mandato via pur salvandoci con oltre un mese di anticipo...sembra che giochiamo per retrocedere in realtà siamo senza anima oltre che scarsi...è stata data la patata bollente ad un novizio.
Ci fosse stata una scelta azzeccata!!
RETROCEDERE e retrocedere!!!

Un sentito grazie a chi è nella stanza dei bottoni,L'UMILTÀ PAGA!!!!


28marzo 21 Giugno 2020 22:39

basta prendere in giro i tifosi, "un presidente" così lo potevamo avere a km0. Comunque grazie per questa ennesima umiliazione


Mirko 21 Giugno 2020 22:40

Basta con questo scempio...... In campo i la primavera.... Questo è un branco di indegni che oktraggia una storia gloriosa..... chi lo ha messo insiene se ne assuma la responsabilità.... Tutti via, ma proprio tutti nessuno escluso


Mario 21 Giugno 2020 22:41

Stasera abbiamo avuto la conferma che Abascal non è all'altezza di allenare in serie B presidente Pulcinelli richiami subito Zanetti esonerarlo per la contestazione contro il Frosinone è stato un errore


Mattia 21 Giugno 2020 22:41

Ke amarezza


Sandro 21 Giugno 2020 22:42

Via subito Abascal incapace e presuntuoso


Enzo 21 Giugno 2020 22:42

Ormai siamo la squadra cuscinetto del campionato.Regaleremo punti a tutte le squadre.


Stefano 21 Giugno 2020 22:45

Per provare a fare i play out deve tornare sulla panchina Zanetti la squadra l'ha fatta lui con tesoro ma credo non basti nemmeno ormai siamo in balia della tempesta evidentemente tra società e squadra sono successe cose che non sappiamo, il cambio radicale della dirigenza non è valso a nulla anzi a peggiorato la situazione


Giuliano 21 Giugno 2020 22:46

Partita squallida.giocatori senza attributi.senza attaccamento alla maglia.sembravano in vacanza.da mandare in ritiro a vita fino a fine campionato come minimo.senza dignità. la difesa ? Senza parole.


Gianluca 21 Giugno 2020 22:46

Come squadra ci siamo, non ho niente da dire, purtroppo quest'anno ci sono mancati i risultati, speriamo di risalire in serie B, vincendo subito il Campionato di Lega Pro, l'anno prossimo. Grazie.


San Marco 21 Giugno 2020 22:46

Momento bruttissimo , sinceramente non pensavo potessimo ritrovarci così . Ora dobbiamo più che mai essere uniti . Tutti. Società , Tifosi, Stampa e Squadra. Per l’Amore che noi tutti abbiamo per i nostri colori , dobbiamo abbandonare qualsiasi polemica . Non c’è lo possiamo permettere . Ci sarà tempo .Solo uniti potremmo realizzare un’altro miracolo . Sempre ForzaAscoli.


Per sempre Ascoli 21 Giugno 2020 22:47

Siamo scarsi e anche sfortunati. Fino al gol avevamo giocato un pò meglio rispetto alla Cremonese poi, dopo la loro rete, siamo andati completamente in barca. Comunque i meccanismi difensivi lasciano molto a desiderare e sul gol non c'è stato nessuno che è andato a coprire quella zona del campo! Tra l'altro rispetto al girone di andata, nelle ultime partite, stiamo palesando anche una inconsistente fase d'attacco dove è tutto prevedibile e le altre squadre, con allenatori di esperienza, ci prendono facilmente le misure.
Come ho scritto nei giorni scorsi la situazione è drammatica; sono stati fatti errori clamorosi sia nelle due sezioni di campagna acquisti sia nella scelta degli allenatori. Ci serviva un mister navigato e di esperienza (Pillon era la figura giusta) e invece....Ora se vogliamo nutrire ancora un briciolo di speranza non ci resta che richiamare Zanetti (ancora a libro paga) e sperare nella dea bendata che ultimamente ci ha abbandonato!
Non vorrei essere cattivo ma non riesco proprio a capire quelli che fino a pochi giorni fa parlavano ancora di play off.....: abbiamo fatto due partite in casa e i portieri delle squadre avversarie non hanno dovuto fare una parata che è una!!!!con questi calciatori andiamo a fare i play off? Attualmente siamo la peggiore squadra di serie B e rischiamo di non fare neppure i play out; questa purtroppo è la cruda realtà.


tifosoappassionato 21 Giugno 2020 22:48

Falzerano superlativo scrive l'autore del pezzo e ha detto tutto sul dramma della storia recente dell'Ascoli. Noi Falzerano lo abbiamo avuto addirittura il lega pro, non lo abbiamo apprezzato e lui come decine di altri ex ha dato il meglio di se stesso nelle squadre che poi ci assaltano nel gioco. Un poco di prudenza nei giudizi ci farebbe bene come squadra.


Alberto 21 Giugno 2020 22:49

La situazione era molto chiara ma a tanti Ascolani ha fatto comodo girarsi dall'altra parte e fare finta non sapere, prima o poi tutti i nodi vengono sempre al pettine.


Atlascaruso 21 Giugno 2020 22:50

DIEGO DELLA VALLE !!


PRENESTINO BIANCONERO 21 Giugno 2020 22:50

Richiamiamo Petrone dall'Ecuador, così chiudiamo il cerchio di questo ritorno in serie B, in cui abbiamo dovuto sopportare di tutto e di più. Il problema non è tanto finire in serie C. Il problema è con chi e con quale programma. Se non subentra una nuova proprietà, si rischia di scomparire dal calcio professionistico.


Picus 21 Giugno 2020 22:50

Stiamo facendo ridere i polli. Ad Ascoli non si retrocede così. Urge appuntamento al Picchio Village.


paolo 21 Giugno 2020 22:51

Anche stasera aspetteremo ansiosi il commento del super esperto Andrea: " serie A.... San Siro rifatti il look, arriviamo ! " E poi leggeremo anche i commenti degli esperti in asfaltatura......


andrea r 21 Giugno 2020 22:52

per le ultime 9 partite voglio cino lillo del duca allenatore


David 21 Giugno 2020 22:52

Bastaaaaaaaaaaaa !!!!!! Non ne possiamo piu ..............!!!


Marco 21 Giugno 2020 22:55

Non prendetevela con Abascal. Come giocatori questo passa la casa. Si poteva anche pareggiare, ma in 2 tempi mezzo tiro in porta. Oggi tra l'altro c'era l'attacco che tutti volevano e a quanto pare .... Scamacca da 4 in pagella


ROZZIMAZZONE 21 Giugno 2020 22:56

QUALCUNO RICORDA DUE SCONFITTE CONSECUTIVE AL DEL DUCA? GRAZIE!!!


Pietro 21 Giugno 2020 22:59

Invece di fare tutte quelle inutili conferenze a Roma sarebbe stato meglio stare vicini alla squadra e capire meglio dove sta il problema. La squadra è scarsa e non ci sono dubbi, ma non è possibile che non riesca più a fare niente di buono. Cosmi riuscì a motivare una squadra che non era certo la Juve, questi sono scarichi e senza alcuna convinzione. Io non vedo più via di uscita, servirebbe un miracolo ma anche per questi ci vuole un minimo di impegno


Massi 21 Giugno 2020 22:59

Dal quel 1° posto di ottobre......quanti errori da parte di tutti. I N CR E D I B I L E !


IO 21 Giugno 2020 23:02

richiamiamo tesoro, solo lui ci puo salvare


Diabolico80 21 Giugno 2020 23:03

Perché questa fine ingloriosa ????


asnkvola 21 Giugno 2020 23:06

Avevo detto Pillon,ecco i risultati.


pericolegnaro 21 Giugno 2020 23:09

Come mai nessuno si è accorto di un fatto assolutamemte positivo pet la squadra, dopo la sosta forzata ha ripreso continuità nei risultati. Riconosciamo almeno quello che c'è di buono, amici super critici.


Vincere e Vinceremo 21 Giugno 2020 23:09

La gente come noi non molla mai ... crederci fino alla fine .. Mandare via Zanetti è stato il primo grande errore.. Forza Picchio sempre e comunque


Mirco 21 Giugno 2020 23:12

Qualcuno che parla a nome della società c'è?


ALDELDUCADAL74 21 Giugno 2020 23:16

sconfitta ancor più meritata, se possibile, di quella contro la Cremonese..mancanza di determinazione, reattività,corsa, "cattiveria"(nel senso migliore!); e poi limiti tecnico-tattici: in primis centrocampo inesistente nelle 2 fasi,di costruzione e interdizione ( Eramo, per tutti e su tutti nullo!); ostinarsi a giocare sulla sola fascia sn. puntando tutto su Ninko, con gli avversari (come mercoledì) che prendono le giuste misure;Andreoni che, poverino,almeno corre sulla corsia, ma il piede scodella in area palloni inguardabili; Brlek deludente assai; Cavion si accende a tratti e ..non vado oltre, su stasera e sul recente passato di compravendite e cambio allenatori. L'auspicio per salvare la baracca é che la società sia "presente"come nn lo è stato finora, assistendo il giovane Abascal e motivando/responsabilizzando al max i giocatori in qualsiasi modo...


RETROCEDIAMO INSIEME 21 Giugno 2020 23:16

Zainetti per un minimo barlume di speranza ma ci sono troppi giocatori in prestito o in scadenza ergo...


Roberto 21 Giugno 2020 23:18

Che tristezza non so a cosa aggrapparmi datemi un motivo per sperare ancora non lo vedo, gli anni passati c'eravano noi tifosi a sorreggere tutto stavolta non ci salva nessuno


NE CAPO NE CODA 21 Giugno 2020 23:19

Siamo passati da
SOGNAMO INSIEME a
CRESCIAMO INSIEME...
Bei progetti
FAC:
Forza Ascoli in C.. se va bene.


Nazzareno 21 Giugno 2020 23:24

La squadra rispecchia una città alla deriva in cui solo l'orgoglio e l'attaccamento della sua tifoseria avevano permesso di credere in un riscatto che non ci sarà mai. Purtroppo.
Vorrei che finisse presto questa agonia e con essa l'era degli avventut


Trieste Bianconera 21 Giugno 2020 23:25

Caro Riccardo se sei d'accordo con il patron parla per te e non per la città per favore. All'amico San Marco dico che purtroppo il tempo delle buone intenzioni è finito. Lo vedi anche tu che hanno sfasciato l'Ascoli Calcio con scelte fallimentari. Quando retrocederemo molleranno tutti gli ormeggi e ci lasceranno in mezzo al mare. Io da una settimana ho proposto di mandare una delegazione da Della Valle e proporgli di rilevare la società. Bisogna cercare (e subito) qualcuno che faccia da zero un nuovo progetto. Altrimenti in caso di retrocessione vedremo il fuggi fuggi e rivivremo il finale del film già visto con rischio fallimento ecc.. Dopo 53 anni che seguo in ogni angolo d'Italia la nostra squadra sono furibondo perchè la nostra storia e il nostro onore vengono infangati e ci parlano di webinar,marketing e str..simili. Ma basta per favore.! Sempre e dovunque Forza Ascoli p.s : San Marco non me la prenderò mai con te che sei un amico ma da tifoso so che condividi la mia rabbia.


Picus 21 Giugno 2020 23:25

Forse bisogna richiamare Zanetti, non possiamo aspettare che qualcuno faccia ancora esperimenti. Ma il problema si è capito che sono i giocatori. E lì ci vuole il bastone della società e qualche parolina dei tifosi. Ci vuole un leader che si carichi i compagni sulle spalle (Brosco, Padoin, Troiano) e faccia un patto con i tifosi aiutando il Mister che sarà in panchina.


Luca 21 Giugno 2020 23:28

Ma non parla nessuno della società.
Mille interviste di Pulcinelli ,di maso e ora niente?
Avete rovinato tutto e non parlate e non dite niente? Abascal presuntuoso e arrogante. La serie B si affronta con umiltà e bastava portare a casa due pareggi invece di due sconfitte. Ora chi ci salva ?
Richiamate tesoro e vivarini subito


San Marco 21 Giugno 2020 23:51

Ciao Trieste Bianconera ,ti saluto con molta simpatia , condivido il tuo pensiero , magari venisse Della Valle ci andrei a piedi a Casette d’Ete lo caricherei sulle mie spalle pur di portarlo ad Ascoli ma ho i miei dubbi . Magari mi sbagliassi ..!! Serve ora è con urgenza un faccia a faccia squadra/ società/ ed una folta delegazione tifosi . Chi non se la sente può accomodarsi in tribuna . Punto e basta . Sempre ForzaAscoli


Sarò sempre del settembre 22 Giugno 2020 00:04

C'è ancora qualcuno che crede che ci sia una società all'Ascoli....beati voi!
Il prossimo anno sarà derby, ma non con la Samb....con l'Atletico Ascoli. Fortuna che Bellini non andava bene...


Franco 22 Giugno 2020 00:14

Stiamo asfaltando si..la strada per la serie c..


D.B. 22 Giugno 2020 00:17

Nel calcio oggi i giocatori non contano ma avere un buon Ds che non si fa mettere i piedi in testa da procuratori Prendere tutti i giocatori non significa essere più forti (siamo 3 per ingaggi e zona play out) Fare giocare chi merita
P.s Immagino se facevamo la squadra per la salvezza a questo punto stavamo al ben sotto al Livorno


Davide 22 Giugno 2020 00:29

Scaricare la responsabilità di questo disastro sui giocatori è facile e conviene, girate tutti intorno al vero problema la società. Avanti così vai patron vai di maso vai neri vai fac


Picenodoc 22 Giugno 2020 01:38

autocritica da parte della societa del mister dei giocatori.
Mmi dispiace ma a queste condizioni non guardo piu quedte vergognose partite.
Ma della valle perche non fa un gesto d amore per la squadra della sua regione?


Massi70 22 Giugno 2020 07:03

Non abbiamo un attacco degno della serie B da gennaio, il centrocampo non lo abbiamo mai avuto sin dall'inizio e Zanetti lo sapeva e per questo il gioco della squadra puntava sulle individualità delle punte. Esterni mediocri ecc ecc.. . Non credo sia una questione di allenatore. Non si possono fare tutte queste rivoluzioni tecniche e societarie durante una stagione. Le nostre possibilità di salvezza si riducono sempre di più e a differenza di due anni fa non siamo in rimonta ma in caduta libera. Credo che molti tifosi abbiano giudicato troppo frettolosamente e ingiustamente la gestione della precedente proprietà facendo di tutto per farle cedere la Società. Adesso questa è la minestra da mangiare.


Albardialbissola 22 Giugno 2020 08:01

Un grazie a tesoro e chi lo ha sostenuto all arrivo


Picchio78 22 Giugno 2020 09:37

Concordo pienamente con Massi70, a gran voce si è chiesto a Bellini di vendere perché non degno dell'Ascoli, osannato in pompa magna Pulcinelli per ora chiedere a gran voce di cedere la società, che a differenza del precedente la farà prima fallire.... Complimenti a tutti.
Quando qualcuno prima diceva che era meglio tenere Bellini,nostante tutti i suoi limiti umani, venivamo zittiti dicendo che eravamo delle vedove sue, ora si dimostra che avevamo ragione, a breve il picchio conoscerà la sua prima "sparizione dal calcio che conta" un grazie a tutti i presidenti, allenatori, ds, che si sono susseguiti sui vari social. Grazie di cuore


CuoreBianconero 22 Giugno 2020 09:44

Forse tanti di voi si sono scordati di quando, qualche anno fa, nell'anno di Zaza, eravamo ad un punto day playoff, andammo a La Spezia dove alla fine del primo tempo vincevamo 3-0, poi, "inspiegabilmente" perdemmo 4-3, inanellando una serie incredibile di sconfitte, giocatori che andavano in campo per trascorrere 2 ore, Zaza che era capocannoniere e che all'improvviso non segnò più (sappiamo tutti com'è andata) e che ci portò alla retrocessione diretta. Mi pare di rivivere quei momenti, altro che non aver visto 2 sconfitte in casa di seguito! Qui non c'è società, non c'è "manico", non c'è squadra.. Vedo giocatori in campo che difficilmente potrebbero giocare in categorie inferiori, gente come Pucino, Piccinocchi, Petrucci, Eramo... ma chi sono? Brlek inguardabile, Cavion che sbaglia 200 passaggi su 199, Andreoni che fa cross inguardabili, Leali che all'inizio sembrava la manna dal cielo, poi abbiamo capito tutti perchè cambia una squadra l'anno (a volte 2...), Scamacca non punge più, ha sentito che l'anno prossimo giocherà in serie A ed a Settembre in Nazionale, si può impegnare e rischiare per l'Ascoli? Potrei continuare ma mi fermo. La cosa più evidente è questa: secondo un dirigente, queste erano 12 finali e le avremmo vinte tutte... forse non aveva capito nulla, 2 partite in casa, zero punti.. Venerdi a Venezia come pensate andrà a finire? Mi dispiace per Abascal, pensavo che sarebbe stato bruciato e non poteva essere il salvatore della squadra, qua manco Mourino ce la farebbe. Continuando così andremo direttamente in C senza playout, poi accadrà quel che accadrà in Società.. 56 anni di cui 50 attaccato a questi colori, povero me.. quante ne ho ingoiate in questi ultimi 10... Buona vita a tutti!


PRENESTINO BIANCONERO 22 Giugno 2020 11:25

Quelli di Bellini non erano limiti "umani", ma gestionali, tecnici. Non dimentichiamo come ha esordito: liquidando la trattativa con Giampaolo per prendere tale Petrone. Se non fosse stato per Campitelli, in serie B non ci saremmo andati. Se non fosse stato per Cacia (che sempre sia lodato) tornavamo subito in Lega Pro. Aggiungiamo pure che in questi anni abbiamo avuto signori giocatori per la B. Si poteva fare molto di più con una gestione accorta.


cino lillo del duca 22 Giugno 2020 14:34

prenestino bianconero dovresti andare a vedere la squadra costruita dal duo marrocu lovato al primo anno di serie b targato bellini,tu pensi davvero che sia stato bellini a preferire petrone a giampaolo allora sai poco delle dinamiche di questo sport,la verita' che avevamo una persona seria e facoltosa come il canadese e siamo riusciti a farlo disinnamorare di questi colori con la prepotenza che ad ascoli ci contradistingue da sempre,sara' una retrocessione che lascera' danni inimmaginabili spero tanto di sbagliarmi


Roberto 22 Giugno 2020 15:51

Ma quelli che dicono che Brosco è assente, che Cavion non ne azzecca una, che Piccinocchi ed altri sono sì e no da serie c, sono le stesse persone che a settembre parlavano di squadra da promozione praticamente sicura? Al di là della battuta, quella di ieri era un'altra partita alla portata di qualsiasi squadra del campionato che però stia in campo come Dio comanda e con la testa sul campo, cosa assolutamente opposta alla nostra situazione...la società è a dir poco "enigmatica", dirigenti che se ne vanno senza dare spiegazioni, allenatori cambiati come fossero un paio di scarpe,ecc...la mia impressione è che Pulcinelli si è incartato e non sa più come uscirne quindi cerca di coprire le magagne con webinar e sciocchezze varie, ma i tifosi non sono dementi e hanno capito che ormai, ben che vada, l'anno prossimo si giocherà in lega pro


andrea r 22 Giugno 2020 16:35

cino lillo del duca tu che conosci le dinamiche di questo sport illuminaci noi a differenza tua siamo comuni mortali e con i tuoi super poteri salva il picchio te ne saremo immensamente grati


PRENESTINO BIANCONERO 22 Giugno 2020 16:42

Cino e Lillo del Duca, l'ho detto io che rispetto ad oggi avevamo dei signori giocatori. Infatti molti giocano in A. Io, certamente, non conosco le dinamiche del mondo del calcio. Ma Bellini, imprenditore farmaceutico con una formazione di livello in quel campo, e quindi con un ruolo nella conduzione dell'azienda che concentrava nella sua persona ruoli normalmente divisi tra più soggetti, mi è sembrato voler riproporre lo stesso schema nell'Ascoli Picchio. Con la differenza che lui non è un esperto di calcio. La sua ingerenza in questioni tecniche l'ha dichiarata esplicitamente. Perez a posto di Antenucci chi lo ha deciso? Tornando Giampaolo, a proposito di arroganza. Ma uno che per spiegare l'interruzione della trattativa col tecnico che poi tornerà ad allenare in serie A, dice candidamente che Giampaolo non ha un curriculum adeguato alle pretese (durata del contratto, non soldi), come lo possiamo definire se non come uno sommamente arrogante?


cino lillo del duca 22 Giugno 2020 16:59

giampaolo prima di tornare ad allenare in serie a empoli si è fatto 6 mesi di lega pro a cremona,lovato scelse petrone come tutte la altre scelte tecniche le condivise con marrocu,altrimenti saresti capace di scrivere che perez che tra l'altro gia' avevamo e fu uno dei protagonisti della nostra promozione in serie b lo ha scelto bellini e cacia giorgi canini bellomo antonini ecc ecc li prese il duo marrocu lovato


andrea r 22 Giugno 2020 17:32

cino lillo del duca lascia stare il passato fai una conferenza stampa e illustraci le strategie per un eventuale salvezza simpaticone


randello bianconero 23 Giugno 2020 19:57

x Cino Del Duca
ma Cacia chi lo ha preso? Bellini o lo spirito Santo?
Sei tornato in B perché SENZA SCORCIATOIE hai giocato onestamente le partite (qualcuno le comprava invece) e lo hai fatto al 1^ anno, ed alle spalle avevi solo MACERIE, avevi dovuto ricostruire una società ex novo.
Al 1^ anno di B tra gli OSANNA di tutti il signor Bellini ti prese Giorgi Cacia Antonini Canini Bellomo Jantko RIPETO tra gli osanna di tutti. Era digiuno di calcio (questo è vero) e si è fidato di troppa gente che invece lo ha preso in giro MA IL 1^ ANNO DI B spese anche troppo (perché quando prese Cacia Giorgi Antonini Bellomo Canini NESSUN TIFOSO ha protestato????).
Pulcinelli sta commettendo gli stessi errori di Bellini.
Speriamo solo che non ci abbandoni in braghe di tela.
Per il resto io guardo solo FATTI, REALTA'.
Bellini ha fatto i FATTI (progetto triennale per tornare in B centrato al 1^ anno e 3 salvezze in B).
Ora spero che anche Pulcinelli faccia i FATTI (salvezza in B)
Tutto il resto è aria fritta.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni