Ascoli Calcio, Dionigi: “Rabbia agonistica col Crotone. Gravillon? Ingenuo ma ha subito insulti razzisti”

Redazione Picenotime

28 Giugno 2020

Davide Dionigi

L'allenatore dell'Ascoli Davide Dionigi non ha tenuto la consueta conferenza stampa pre gara. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate al sito ufficiale del club bianconero (prima della rifinitura al Picchio Village) alla vigilia del match interno contro il Crotone valevole per la 31esima giornata del campionato di Serie B.


Facciamo un passo indietro e torniamo alla partita col Venezia: una bella prestazione della squadra, ma sono mancati i punti. Quali tasti sta toccando per preparare la sfida col Crotone?

“Bisogna far leva sulla rabbia dei giocatori nel non avere portato a casa punti dopo una buona prestazione. La partita di Venezia ci deve far capire che dobbiamo andare ancor più oltre per iniziare a fare punti; il non aver raccolto nulla deve spronarci ad aumentare ulteriormente la rabbia agonistica”.

Il Crotone è reduce da due pareggi con Chievo e Perugia e verrà ad Ascoli con l’intenzione di recuperare i punti persi. Che avversario si aspetta?

“Il Crotone è una squadra forte, quadrata, concreta, che sta disputando un campionato di altissimo livello; per continuare a sperare nel secondo posto deve cercare di venire qui per vincere la partita, quindi mi aspetto un avversario che scenda in campo per provare a conquistare l’intera posta in palio”.

Dovrà fare a meno degli squalificati Cavion e Gravillon. Il turn over sarà obbligatorio.

“Sì, sarà obbligatorio, mi dispiace per Gravillon, ha commesso una grande ingenuità, di cui si è pentito chiedendo scusa, ci ha riferito però di essere stato provocato con insulti razzisti e quindi mi stupisce che sia stato sanzionato l’atto di reazione, ma non quello che la reazione l’ha provocata. Fermo restando che Gravillon abbia sbagliato”.

A Venezia ha sostituito Ninkovic dopo un’ora. Ha recuperato per domani?

“Con Ninkovic ho instaurato da subito un rapporto splendido, è uno dei nostri valori aggiunti, aveva speso tanto per la squadra, quindi era normale il suo cambio. Mi ha detto di essere arrabbiato perché avrebbe voluto segnare il gol dell’1-2, ci teneva a vincere. Per domani ha recuperato ed è pronto a riprendersi quello che di ottimo aveva fatto contro il Venezia. Ha una voglia matta di tornare al gol”.

La squadra ha chiesto di stare insieme in ritiro per rafforzare ancor più l’unità di gruppo per questo rush finale di stagione, tutto da giocare. Un bel segnale…

“Un segnale importante. Da questo punto di vista un segnale di ripresa i ragazzi lo hanno manifestato a Venezia e, devo dire, che questa richiesta mi ha lasciato ancor più contento perché significa che percepiscono il momento in cui siamo e che ci tengono a fare il meglio possibile da qui alla fine”.

Dopo la prestazione di Venezia c’è fiducia da parte dei tifosi, ma domani serviranno punti.

“Servono punti per forza, il rammarico è grandissimo, anche col Crotone abbiamo solo un giorno per preparare la partita, possiamo svolgere poco lavoro  -  sono qui da cinque giorni -  ma dobbiamo cercare di fare punti. Domani sarà una gara molto più difficile di quella col Venezia, ma dovremo far leva sulle convinzioni, che, mi auguro, stiano crescendo e mi riferisco sia alle convinzioni da un punto di vista emotivo sia, per quel poco che possiamo aver fatto in questi giorni, dal punto di vista tattico”.


© Riproduzione riservata

Commenti (15)

remo 28 Giugno 2020 19:11

Forza mister, è giunta l'ora di tornare alla vittoria, per forza!


Alessio 28 Giugno 2020 19:37

Vai mister abbiamo grande fiducia finalmente un vero allenatore ad Ascoli, domani vincere e convincere hai a disposizione giocatori di prima qualità Ranieri Morosini trotta Ninkovic Scamacca siamo più forti del Crotone. Fac


Ap 28 Giugno 2020 20:09

Io sono con te. Sono sicuro che insieme alla squadra tutta ci darai delle soddisfazioni. Le quali arriveranno anche x te perché te le meriti.


ALAN 28 Giugno 2020 20:19

Questo Mister a differenza dei tre e dico tre precedenti, mi ispira fiducia perché adotta uno schema adatto per i calciatori (scompagnati) che abbiamo e soprattutto perché mi sembra un buon motivatore e mi sembra anche abbastanza severo cioè quello che ci voleva per i nostri “campioni” di quest’anno!!! Io ci credo! Spereme Bbbbbe’....


Per sempre Ascoli 28 Giugno 2020 20:41

Mi dispiace non pensarla come altri: per me la rosa e' scadente e siamo particolarmente scarsi sia in difesa che a metà campo!
La perdita di Gravillon e' pesante perché non abbiamo riserve all'altezza e il Crotone e' squadra tosta. Ci serve un po' di fortuna che ultimamente ci ha abbandonato. Solo un miracolo ci potrà salvare


. fra61 28 Giugno 2020 21:08

Forza mistet siamo con te
FORZA ASCOLI SEMPRE


Fab 28 Giugno 2020 21:18

Purtroppo concordo con Per sempre Ascoli.... Xo il mister mi sembra bravo.. Può fare il miracolo..


Riccardo 28 Giugno 2020 21:19

Vai mister con te la salvezza arriverà sicuro finalmente uno che capisce di calcio Ninkovic talento assoluto Scamacca bomber da serie A Ranieri esterno da serie A Morosini attaccante da serie A leali portiere di categoria superiore idem Brosco Padoin ha vinto scudetti Troiano una sicurezza vai mister la città è con te vittoria vittoria e solo vittoria


POTENZA ⚡PICENA 28 Giugno 2020 22:06

Questo mister mi piace davvero tanto !


Ver sacrum 28 Giugno 2020 22:22

La disperazione è l'ultima arma del nostro arsenale. Spereme! Grande Marco Amabili


Atlascaruso 29 Giugno 2020 02:24

Forza mister torniamo alla vittoria!!


Caste300 29 Giugno 2020 07:02

Forza ragazzi! Non ce ne andremo in C senza combattere


Lillo58 29 Giugno 2020 07:06

Quello che mi preoccupa è proprio ciò che chiede l'allenatore e cioè la "rabbia agonistica". Io non la vedo, ossia la vedo magari individualmente ma non come rabbia volta ad aiutare il compagno quando è in difficoltà. Chi ha fatto sport di squadra sa bene che significa: soprattutto quando sei stanco, gli avversari ti pressano, la fortuna ti perseguita... La voglia di difendere ad ogni costo la TUA PORTA prima ancora che preoccuparti della porta avversaria... Con questo spirito tutte le sconfitte sarebbero state almeno dei pareggi. A tutti gli allenatori ufficiali di quest'anno e ai tanti da tastiera ho sempre sentito l'analisi della fase offensiva, mai nessuno che si preoccupa di quella difensiva che è invece il punto debole dell'Ascoli. Caso emblematico Brosco, il piu forte difensore della B, che non gioca ai suoi livelli ma non perché non sappia più giocare ma perché la difesa non è adeguatamente sostenuta da centrocampisti col coltello tra i denti quando gli avversari pressano. L'Ascoli ha un grandissimo attacco ma che comporta un centrocampo con giocatori di polmoni immensi e di rabbia unica, capaci di correre x due. Le sguadre avversarie difendono sempre in 11. La rabbia non basta se è individuale, deve essere "RABBIA DI SQUADRA" e l'Ascoli quest'anno non è mai stata squadra nel senso vero del termine... Come dimenticare l'episodio ridicolo del rigore conteso!!!


Gianrico Ranalli 29 Giugno 2020 14:02

Non posso negare che questo allenatore mi è piaciuto, dalla prima uscita, però deve fare un vero miracolo, per come stiamo messi. Noi non molliamo, forza Ascoli!


BINNO 29 Giugno 2020 16:49

La squadra non è scarsa ... anzi è sulla carta molto più forte di quelle degli scorsi anni.
Quest anno ci stiamo suicidando con scelte sbagliate a livello apicale E con tecnici non all'altezza.
Spero che i giocatori rimangano lucidi e che arrivi presto una vittoria. Con un po' di fiducia possiamo uscirne


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni