Automobilismo ascolano in lutto, il veterano Amodeo perde la vita a Magione per un infarto

Redazione Picenotime

28 Giugno 2020

Pasqualino Amodeo

Domenica di lutto per l'automobilismo ascolano. Il 72enne pilota Pasqualino Amodeo ha perso la vita a causa di un arresto cardiaco sul circuito di Magione, in Umbria, dove si svolgeva l'Individual Races Attack, prima gara dopo lo stop per l'emergenza Coronavirus.

Amodeo si è sentito male al termine del suo turno di prove libere al volante di una Alfa Romeo 33, appena rientrato ai box. Immediati i soccorsi degli operatori del 118 ed il trasporto all'ospedale di Perugia, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare.

La redazione di Picenotime.it si unisce al cordoglio espresso via social dal Gruppo Sportivo Automobile Club di Ascoli Piceno: "E’ successo mentre facevi ciò che più amavi. Riposa in pace Avvocato volante".

NOTA UFFICIALE AUTODROMO DELL'UMBRIA

Una nota di tristezza in una giornata di sport per quanto accaduto al pilota ascolano Pasqualino Amodeo, molte volte protagonista di tante battaglie al Borzacchini. Amodeo ha avvertito un malore mentre si trovava nel paddock dopo aver completato i suoi giri di ricognizione nell’Individual Races Attack, al volante della sua Alfa Romeo 33. Immediatamente raggiunto dal personale medico in servizio all'Autodromo dell'Umbria, Amodeo è stato soccorso e stabilizzato. Subito dopo il paziente è stato trasferito all'Ospedale S.Maria della Misericordia a Perugia, dove ha ricevuto tutti gli adeguati trattamenti del caso. Per l’appassionato sportivo ascolano non c'è stato nulla da fare, si è spento presso il nosocomio perugino alcune ore dopo. Alla sua famiglia le più sentite condoglianze da parte della Direzione e di tutto lo staff dell'Autodromo dell'Umbria.

Si uniscono al cordoglio anche il delegato regionale ACI Sport, Ruggero Campi, ed il fiduciario Federico Giulivi: "Siamo profondamente addolorati per la perdita di un amico e di uno sportivo esemplare. Siamo vicini al dolore della famiglia, nonché alla famiglia sportiva che lo ha sempre supportato".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni