Come imparare a fare trading in borsa limitando i rischi

Redazione Picenotime

27 Luglio 2020

La gestione finanziaria è un settore estremamente importante, infatti sapere come amministrare il proprio capitale e in che modo investirlo è sicuramente una capacità in grado di fare la differenza nella vita. Per questo motivo il trading online è cresciuto in maniera considerevole negli ultimi anni, con un numero in aumento di persone che desiderano scoprire come occuparsi dei propri risparmi in modo autonomo.

Allo stesso tempo è indispensabile apprendere come limitare i rischi, riducendo quella componente di incertezza che può mettere in pericolo la propria solidità finanziaria. Per capire come imparare a fare trading in Borsa è essenziale puntare sulla formazione, considerando un periodo di crescita professionale necessario per maturare le giuste competenze.

Come gestire il rischio nel trading finanziario

L’aspetto più importante nel mondo degli investimenti è apprendere la gestione del rischio, una componente imprescindibile del trading e presente in ogni attività economica, professionale e finanziaria. Non esiste azione nella vita che non comporti un certo grado di incertezza, una variabile che nel mondo finanziario bisogna conoscere e sapere come amministrare nel modo giusto.

La soluzione migliore è aumentare le proprie competenze, per investire sui mercati in maniera consapevole evitando errori comuni commessi da molti trader principianti. Bisogna studiare attraverso risorse gratuite online, corsi a pagamento, libri e qualsiasi materiale di qualità utile per l’acquisizione delle capacità indispensabili per operare nell’ambiente finanziario.

Ovviamente è fondamentale selezionare le fonti, per comprendere come imparare a fare trading attraverso professionisti e portali autorevoli come SegnaliDiTrading.net. Il sito web è un vero e proprio punto di riferimento nel settore, soprattutto per i trader alle prime armi che hanno bisogno di un supporto tecnico iniziale, per evitare errori e impostare l’attività d’investimento in maniera corretta.

In particolare l’attenzione deve essere rivolta verso l’analisi del rapporto rischio rendimento, apprendendo come valutare ogni operazione mantenendo il focus sulla protezione del capitale, determinando l’importo da investire e un orizzonte temporale adeguato. L’obiettivo principale è rendere ogni investimento sostenibile, limitando le potenziali perdite per non compromettere mai la solidità del portafoglio.

Come valutare il rischio di un investimento in Borsa

Il primo passo per imparare a gestire il rischio nel trading consiste nella corretta valutazione degli investimenti, partendo sempre dall’analisi degli asset su cui puntare. Innanzitutto è consigliabile optare per strategie di lungo periodo, un modo più semplice per eseguire uno studio approfondito del titolo, verificando i fondamentali della società quotata, le prospettive di crescita e il settore di riferimento.

Ovviamente bisogna analizzare il piano industriale dell’azienda, l’andamento storico, i risultati operativi degli ultimi anni e la liquidità presente in cassa, per capire di quanto capitale dispone per gli investimenti e qual è la sua capacità di accedere al credito. Allo stesso tempo bisogna considerare gli indicatori di rischio, per determinare la volatilità del titolo e individuare il livello d'incertezza dell’operazione.

Per eseguire tutti questi controlli è necessario dedicare tempo all’analisi tecnica e fondamentale dell’asset, conoscere il settore e cercare di capire quale sarà il posizionamento della società quotata nei prossimi anni. Senza dubbio giocano un ruolo fondamentale anche aspetti come la forza del brand, la presenza di commesse pubbliche e la capacità dell’azienda di innovare proponendo un business model flessibile.

Come diminuire il rischio nel trading online

Nel trading è indispensabile ridurre al minimo il rischio, un elemento sempre presente in qualsiasi tipo di operazione finanziaria. Innanzitutto è importante diversificare il portafoglio d’investimento, una strategia molto efficace per diminuire la possibilità che tutti i titoli perdano valore nello stesso momento, un approccio che aumenta la solidità finanziaria e permette di contenere eventuali perdite.

Inoltre bisogna pianificare strategie di lungo termine, un metodo che consente di eliminare la volatilità imprevedibile tipica delle azioni a breve termine, una soluzione indicata soprattutto per chi dispone di un capitale più elevato. Per ridurre il rischio è necessario anche effettuare investimenti adeguati alle proprie competenze, cominciando con titoli di aziende solide da anni sul mercato, ad esempio asset che riconoscono un dividendo o con una posizione di leadership nel mercato.

Naturalmente è essenziale stabilire gli importi giusti per ogni operazione finanziaria, tenendo conto sempre dell’impatto delle perdite potenziali per non compromettere l’integrità del capitale. Dopodiché è necessario effettuare interventi di ribilanciamento programmato del portafoglio, azioni di asset management attraverso le quali evitare squilibri tra il comparto obbligazionario, azionario e gli altri prodotti finanziari posseduti.

Negli ultimi anni il tema della sostenibilità finanziaria è diventato sempre più centrale nel settore, un approccio adottato anche da grandi operatori internazionali il quale permette di proteggere il capitale contro le oscillazioni di breve termine e le crisi temporanee. Ad ogni modo bisogna sempre partire dalla formazione professionale, muoversi in maniera graduale e adattare sempre le strategie d’investimento agli obiettivi e alle capacità, impostando una gestione del rischio allineata con il proprio profilo.

 

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni