Ascoli Calcio, la voce di Trotta: “Pordenone da affrontare con attenzione. Futuro? Vorrei rimanere”

Marco Amabili

22 Luglio 2020

Marcello Trotta

L'attaccante dell'Ascoli Marcello Trotta, autore di 5 gol in campionato, ha parlato al nostro microfono nella sala stampa della sede di Corso Vittorio Emanuele all'antivigilia del match con il Pordenone in programma Venerdì 24 Luglio alle ore 21 allo stadio "Del Duca" per la 36esima giornata di Serie B.

Ecco le altre dichiarazioni in conferenza stampa di Trotta riportate dal sito ufficiale del club bianconero: “I risultati ci hanno aiutato ad acquisire consapevolezza nei nostri mezzi e a recuperare i punti persi per strada. Quando è arrivato Mister Dionigi eravamo in una fase critica, fin dal primo giorno ci ha fatto capire cosa voleva e abbiamo applicato al meglio le sue idee. Sta cercando di coinvolgere tutti, poi sta a noi rispondere sul campo. Quella col Cittadella credo sia stata la migliore prestazione della squadra dopo il lockdown, ma è già una partita che ci siamo lasciati alle spalle perché venerdì ce n’è un’altra molto importante, si tratta della prima delle tre battaglie finali, non dovremo mollare fino alla fine. Stiamo preparando la gara con la massima attenzione, il Pordenone è in lotta per le posizioni importanti di classifica e sappiamo che dovremo fare una grande prestazione. Il mio rendimento? Sono contento dei cinque gol, sto lavorando bene, ma voglio dare ancora qualcosa in più che possa portare punti alla squadra. Il mio futuro? La Società conosce il mio pensiero, la mia volontà è di restare qui. Nel reparto di attacco siamo tanti, ci sproniamo a vicenda, mi trovo bene con tutti, cerchiamo di sfruttare le caratteristiche diverse di ciascuno di noi. Se sono rammaricato per aver trovato poco spazio? No, so di aver dato sempre il massimo, resto concentrato e aspetto il mio momento, so che posso dare di più. Dall’obiettivo playoff all’obiettivo playout? Sì, sappiamo tutti il valore della nostra squadra, ma evidentemente tante cose non sono andate per il verso giusto, la classifica ci dice che l’unico pensiero è la salvezza e sappiamo che per ottenerla dobbiamo rimboccarci le maniche. Il cambio di modulo con Mister Dionigi? Il passaggio alla difesa a tre è stata una mossa azzeccata, siamo più aggressivi, i risultati ci stanno dando ragione e anche le prestazioni. Non so se quattro punti saranno sufficienti per salvarsi; nell’ultimo turno di campionato ci sono stati risultati sorprendenti. Se firmerei per un pareggio? Solo nel caso in cui perdessero tutte le altre. Scherzi a parte, noi giochiamo sempre per vincere e sappiamo che servirà una grande prestazione. Stadio vuoto? E’ una sensazione molto strana, conosciamo la carica che potrebbero darci i nostri tifosi; anche se sono qui da poco tempo, si sa che la tifoseria dell’Ascoli è importante. Il fatto di sapere di non avere i nostri tifosi allo stadio ha fatto sì che ci unissimo ancora di più fra noi e che lottassimo in campo anche per chi non può esserci”.


© Riproduzione riservata

Commenti (17)

remo 22 Luglio 2020 17:45

Resta con noi Marcello, ci salviamo e poi l'anno prossimo obiettivo serie A, FAC!!!


ermanno 22 Luglio 2020 18:17

Abbiamo un attacco talmente forte che questo, punta da Serie A, da noi fa spesso panchina. A Gennaio abbiamo preso giocatori fortissimi, è un dato di fatto


Forza Ragazzi 22 Luglio 2020 18:27

TROTTIAMO A TESTA BASSA
...Vai Marcellino resta con noi sei e dovrai essere determinante,tutti bei gol e anche pesanti...


LORENZO CAPRO' 22 Luglio 2020 20:09

LO DICO DA TEMPO TROTRA È UN CALCIATORE FORTISSIMO, LO VOLEVAMO PRENDERE ANCHE IN PASSATO, PERÒ LUI GIOCAVA IN A E NON È STATO POSSIBILE... QUEST'ANNO SI È PRESENTATA L'OCCASIONE E SIAMO STATI BRAVI A NON FARCELA SFUGGIRE, DOBBIAMO RINGRAZIARE IL DIRETTORE DEL FROSINONE, PER IL GRANDE REGALO. UNO SCAMBIO FANTASTICO.....


Michele 22 Luglio 2020 20:11

Trotta ora facci i goal per mantenere la categoria, poi per il prossimo anno certo che sarebbe bello rivederti in maglia bianconera......


PRENESTINO BIANCONERO 22 Luglio 2020 20:30

Attenzione, la quota salvezza rischia di essere inaspettatamente alta. Potrebbero addirittura non bastare i 50 punti a causa degli scontri diretti che ci sfavoriscono. Quindi, le ultime tre partite vanno giocate con la determinazione delle ultime quattro.


Giovanni Gennaretti 22 Luglio 2020 20:42

Facciamo di tutto salvarci, lontano da play out e conti strani, dopodiché grande Trotta se rimarrai ad Ascoli potrai trovare con Dionigi la tua dimensione e migrare successivamente nei quartieri alti che ti spettano, non ha senso come ho già più volte detto cambiare squadra adesso rimettere tutto in discussione, quando qui' si può ripartire già avvantaggiati del lavoro fatto, mi auguro che da qui' si riparta, altrimenti via Trotta,Morosini,Gravillon, Ninkovic, Sernicola, e l'altro terzino della Fiorentina, riprendiamo ulteriore tempo, invece di ottimizzare se è vero che si ambisce a qualcosa di più, considerando che anche Dionigi non quest'anno ma tra due anni lavorando così, ce lo porteranno via, è vero che c'è il Sig. Bifulco, ma xché sprecare energie inutilmente? Occhio presidente hasta la vista.


Per sempre Ascoli 22 Luglio 2020 20:54

Visto che Scamacca se ne andrà, Trotta potrebbe essere la ns prima punta il prossimo anno. Ha doti fisiche e tecniche per far bene; gli manca la continuità ma per quella può migliorare. Io lo terrei volentieri ma prima di tutto occorre salvarsi, poi si valuteranno tante situazioni.


. fra61 22 Luglio 2020 21:05

Marcello
Motorino instancabile
Prestanza fisica e fiuto del gol
Lotta sempre su ogni pallone
Davvero Bravo
Resta con noi in bianconero


CAPRA 22 Luglio 2020 21:12

Infallibile giudizio su Trotta, Trotta cavallino, di San Lorenzo tenuto sempre sulla graticola dagli aficionafos che tuttavia non possono fare a meno dei suoi commenti fulminanti, tifosi appassionati di questo blog imperdibile e formidabile. Lorenzo Capro' cantore di questo purissimo stallone dallo strapotere atletico, Trotta un campione che divora come praterie i campi e l'erba, per adesso della serie cadetta, e noi Lorenzo siamo esperti di erba fina, di campi da serie A, dove per giustizia Noi ascolani arriveremo. Grazie, grazie e grazie ancora Lore'.


Osservatorio nazione 22 Luglio 2020 21:55

Complimenti !#!!
Devi giocare sempre con la stessa
GRINTA"" RABBIA""FORZA""'
COME. STAI GIOCANDO ORA""""!!!!!
NON MOLLARE MAI!!!!!!!!

E AVRAI UNA CARRIERA APERTA!!!!! FAVOLOSA!!!!!
NON MOLLARE MAI!!!!!!


LORENZO CAPRO' 22 Luglio 2020 22:45

CAPRA SEI FORTISSIMO....


Caste300 23 Luglio 2020 06:31

FORZA RAGAZZI


CAPRA 23 Luglio 2020 07:15

TRATTASI DELL'ASCOLI CHE MOSTRA I SUOI GIOELLI, NONCHÉ GEMELLI DEL GOAL, PER LA NOSTRA FELICITÀ E ORGOGLIO ASCOLANO SU QUESTO SUPERLATIVO E AMENO TIME PICENO, CHE CI RINCUORA E RISTORA DOPO CRISI AZIENDALI E PRODUTTIVE, TERREMOTO E COVID, IN ATTESA DELLA PROSSIMA SERIE A.
Diciamola tutta Dionigi è un grande seminatore, ma Bifolco, il cognome non viene mai messo a caso, io per esempio faccio Santachiara, non sto scherzando amici, io scrivo solo cose vere, solo ciò in cui credo, anche se poi successivamente potrei cambiare idea, ma dicevo Bifolco è un grande coltivatore, giunto da Roma, percorrendo la via inversa che facevano i pastori con le pecore in transumanza, giungendo dalle Marche nel Lazio, quello agricolo e rustico, quello autenticamente popolare. Popolare come in Italia sono il tifo romano, quello ascolano, cui indegnamente appartengo. Ma come sempre sto divagando. Sarò breve, lo scopo del post è dire questo, non parlare di calcio , non di agricoltura, nobilissima attività che i miei genitori hanno esercitato. Il prossimo anno Voi scrivete con facile previsione che il Trotta, Trotta cavallino, oppure cavalla storna pascoliana, sarà l'ideale terminale del nostro formidabile attacco, speriamo perlomeno con la croce e Nicola, cuoco sopraffino per certi palati come i nostri, croce e delizia come solo gli slavi sanno essere e il moro Morosini e hai visto che i recuperati dall'infermeria Beretta e Rosseti, dimostrino finalmente il loro valore, ma dovrebbero restare in troppi e questa squadra per puntare decisamente con la barra e il timone a dritta sulla serie nobile che le appartiene di diritto più di un terzo degli attuali inquilini in serie A, dovrà sfoltire e selezionare la sua attuale rosa di lusso inutile e sfarzoso. Ma discettavo dicevo sul destino grande di Trotta in terra ascolana, se lo danno via mi arrabbio leggermente, poiché andrà via come sembrerebbe il gladiatore Scamacca. Ebbene io finisco scrivendo che a Scamacca farebbe solo bene un altro anno con Noi, come il cuore del baldo ragazzo lascerebbe ventilare e hai visto mai desiderare, che poi è B quello che decide veramente la faccenda. Favilli docetFavilli, predestinato centravanti juventino, in cui ha segnato solo in un paio di amichevoli estive, nonché azzurro, non mi pare che nel Genoa anche iersera abbia giocato, non dico da titolare, ma anche dieci minuti o perlomeno faccia. Vi abbraccio e vi chiedo perdono di cuore, non come formalità, ma come verità. si arriva a un punto della vita dove solo questo interessa e ci tiene anche a tirare le somme per la riscossione di quanto abbiamo speso, investito in questo pazzo, pazzo amore per Ascoli calcio. Ciao pazienti amici! Chiedo venia a chi deciderà della pubblicazione di questo pezzo, avere oggi oggi uno che ti ascolta anche per un minuto è un miracolo ma non ho parole per Picenotime che legge e vaglia h24, le nostre elucubrazioni a tutte le ore della giornata.


Caste300 23 Luglio 2020 09:52

NON VI RILASSATE RAGAZZI....IL CALENDARIO E' RICCO DI INSIDIE...CONCENTRATI E MOTIVATI


CAPRA 23 Luglio 2020 09:57

DOPO CHE, PER VS. TRANQUILLITÀ, MI AZZITTIRÒ SINO ALLA PROSSIMA VITTORIA, IN PRATICA PER DUE GIORNI, AVENDO ALTRE ATTIVITÀ DA SVOLGERE CON PIÙ O MENO PROFITTO.
Prima SOTTO per quindici anni di deserto biblico o dei tartari, adesso SOPRA LA PANCA LA CAPRA CANTA questo: NOI IL PORDENONE CON TUTTO IL BERRETTONE LO MANGIAMO CON IL CORNETTO A COLAZIONE. IL KOMANDANT TESSER NON CI FA PAURA, IO DEL RESTO HO PAURA SOLO DI ME STESSO, E GLI ASCOLANI SOLTANTO DEI DANNI CHE SI PROCURANO DA SOLI, CALCISTICAMENTE PARLANDO. IL GRAN GALANTUOMO CHE GUIDA LA TRUPPA AUSTROUNGARICA DEL NORD INDUSTRIALE, HA LASCIATO AD ASCOLI MOLTA STIMA E SIMPATIA, TUTTAVIA NON RISULTATI ECCELSI COME DIONIGI. ORA PERÒ BASTA DAVVERO!


Abbasso i pesciari 23 Luglio 2020 10:26

Grande calciatore


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni