Ascoli Calcio, Dionigi: “Pordenone vera sorpresa del campionato, li affronteremo da squadra operaia”

Redazione Picenotime

23 Luglio 2020

Davide Dionigi

L'allenatore dell'Ascoli Davide Dionigi non ha parlato con i giornalisti in conferenza stampa alla vigilia del match interno con il Pordenone valevole per la 36esima e terzultima giornata del campionato di Serie B. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate al sito ufficiale del club bianconero prima della rifinitura pomeridiana al Picchio Village.


Quella di domani è una sfida in cui entrambe le squadre hanno bisogno di punti, l’Ascoli in ottica salvezza, il Pordenone per la posizione playoff. Che partita si aspetta? 

“Andiamo ad affrontare una delle squadre più complete fra quelle che al momento fanno parte della griglia playoff e candidate alla vittoria finale. Il Pordenone a mio parere è stata la vera sorpresa del campionato, è una squadra guidata da uno dei tecnici più importanti della categoria, per il quale nutro grande stima. Per quanto riguarda l’Ascoli, dovremo affrontare questa partita da squadra operaia, con lo stesso spirito che ci ha contraddistinto fino ad ora, di sacrificio, umiltà, dedizione e spirito di appartenenza, sapendo che sulla carta tutte le partite, che abbiamo disputato fino ad ora e che affronteremo da qui alla fine, erano e saranno proibitive”.

Mancherà Sernicola. Come pensa di sostituirlo?

“Non avendo un quarto di ruolo con piede mancino, dovremo capire che sistema di gioco adottare, con la possibilità di aspettarci anche un cambio di modulo da parte della squadra avversaria. Per questo stiamo provando più soluzioni in fase di non possesso”.

Nelle partite in cui lei è stato in panchina ci sono stati episodi discutibili fra rigori non concessi e gol annullati.

“Non voglio assolutamente parlare di queste cose e nessuno dei miei giocatori deve prendere questi episodi come alibi; ogni partita è una storia a sè, dobbiamo essere bravi noi a cercare di portare gli episodi dalla nostra parte”.

Che crescita ha visto da parte della squadra?

“Man mano che passa il tempo abbiamo avuto la possibilità di lavorare su vari aspetti, cosa che nei primi giorni era impossibile fare per il poco tempo a disposizione. Stiamo crescendo pian piano dal punto di vista psicologico e tattico, ma la nostra consapevolezza deve essere sempre quella che quel poco che abbiamo ottenuto è stato frutto del sudore buttato sul campo durante ogni allenamento”.

Tre partite alla fine, l’Ascoli si gioca il futuro in una settimana.

“E’ una settimana decisiva non solo per il nostro destino, ma per quello di tante squadre, stiamo tentando di raggiungere l'obiettivo salvezza; siamo sempre consapevoli che quello che abbiamo fatto non è ancora abbastanza, quindi dobbiamo restare ancor più concentrati, cercando di sfoderare col Pordenone una prestazione in cui furia e rabbia agonistica saranno ancora maggiori”.


© Riproduzione riservata

Commenti (9)

Osservatorio nazione 23 Luglio 2020 19:27

Mister complimenti per come avete affrondato le ultime gare
Con una grande grinta agonistica"'!!!!!!
Con una grande corsa!!!!!!
E sopratutto dovete giocare
Con il motto
TUTTI PER UNO. !!!!!!
UNO PER TUTTI!!!!!!
NON MOLLARE MAI!!!!!!---
SEMPRE CON IL 3 5 1 1... !!!!!
IN BOCCA AL LUPO!!!!
FORZA ASCOLI CALCIO!#!!!!!
VINCERAI!!!!!!!!!


Virgilio 62 23 Luglio 2020 20:16

Vai mister sempre sul pezzo!


remo 23 Luglio 2020 20:19

Mister ce li mangiamo, FAC!!!!


CAPRA 23 Luglio 2020 21:01

RIMANERE A LUNGO AD ASCOLI CON UNA STRISCIA VINCENTE CHE TI AGURO COME LA JUVE, ALLORA DIONIGI AEROPAGITA PROFILO BASSO. RESISTERE ALLE ASPETTATIVE INUSITATE DEL TIFO ASCOLANO ALLORA PRODE DIONIGI PROFILO BASSO. RIMANERE IN PIEDI DI FRONTE ALLE INEVITABILI CRITICHE CHE INFALLIBILMENTE GIUNGERANNO IN QUEL DI ASCOLI ALLORA DIONIGI OCCHI DI SANGUE PROFILO BASSO. NON MONTARSI LA TESTA NELL'ATTUALE LUNA DI MIELE ASCOLANA, CON GRAVE NOCIMENTO PER TE E LA SQUADRA, ALLORA DIONIGI ASTRIFIAMMANTE PROFILO BASSO.


Picus 23 Luglio 2020 21:51

Forza ragazzi. Mentalità operaia, grinta e convinzione dei propri mezzi. Cattivi sotto porta. Non sprechiamo occasioni come il primo tempo di Cittadella. Sangue agli occhi quando siamo nell'area avversaria. Scamacca e Ninkovic buttstela dentro.


domesc 23 Luglio 2020 23:58

Ma il sig. CAPRA...che lingua parla?



Trieste Bianconera 24 Luglio 2020 00:09

Se giochiamo come le ultime partite il Pordenone si può battere. Dionigi ha trascinato la squadra fuori dalla tempesta e c'è entusiasmo per cui potrebbe uscire la nostra quinta vittoria consecutiva. Non bisogna avere paura. Coraggio ragazzi. Sempre e dovunque Forza Ascoli


CAPRA 24 Luglio 2020 10:01

Quella della capra naturalmente domesc. Linguaantichissima domesc; tieni presente squisitissimo amico che la capra non bela, solo la pecora lo fa. Mi permetto di osservare che il tuo formidabile appellativo dom esc significa uscito di casa, stamattina presumo, cioè esc uscito di casa dom, iniziali del latino domus, cioè casa appunto. Il mio problema vero sublime domesc è che mi perdo continuamente in chiacchiere. Con simpatia!!!


Jo06 24 Luglio 2020 13:36

Domesc, CAPRA è una nota di colore simpatica ed arguta di questa "tavolata" in cui ognuno esprime le proprie opinioni sul nostro amato ASCOLI CALCIO.
Se vuoi è il commento più raffinato ed ironico di CAPRO'...


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni