Ascoli-Pordenone 2-2, il Picchio rimonta con super Ninkovic e vede la salvezza più vicina

Redazione Picenotime

24 Luglio 2020

Ascoli-Pordenone

L'Ascoli affronta il Pordenone allo stadio "Del Duca", sempre a porte chiuse, nel match valevole per la 36esima e terzultima giornata del campionato di Serie B. Bianconeri reduci da quattro successi di fila contro Cosenza, Salernitana, Empoli e Cittadella, neroverdi che invece hanno perso le ultime due gara al cospetto di Crotone e Cosenza.

Dionigi punta su un 3-4-2.1 con Leali in porta, in difesa torna Gravillon a completare il reparto con capitan Brosco e Ranieri. Sulle fasce Andreoni e Padoin, in mezzo Cavion e Brlek con i fantasisti Morosini e Ninkovic a supporto del centravanti Scamacca. Consueto 4-3-1-2 per Tesser con il rientro di Di Gregorio tra i pali, linea difensiva con Semenzato, Vogliacco, Camporese e Gasbarro. In cabina di regia Pasa coadiuvato da Mazzocco e Pobega, sulla trequarti Gavazzi a sostegno delle punte Ciurria e Bocalon. Terreno di gioco pesante dopo un violento acquazzone prima dell'inizio della gara, presenti in tribuna il patron Pulcinelli ed il presidente Neri. C'è anche il responsabile delll'area scouting della Figc Sandreani. Ascoli per la sesta gara consecutiva con i calzettoni rossi in onore del Presidentissimo Rozzi. Prima dell'inizio del match ricordato il giornalista Bruno Ferretti con una corona di fiori depositata in tribuna stampa da Roberta Pulcinelli. 


Dopo un minuto i friulani passano subito in vantaggio con Bocalon che supera facilmente in area Leali dopo un batti e ribatti causato da un grave errore di Ranieri in fase di rinvio (sesto centro in campionato per l'attaccante neroverde in posizione di offside ad inizio azione). Al 4' azione avvolgente dell'Ascoli con cross di Andreoni dalla destra, il pallone arriva a Padoin che da ottima posizione in area calcia di poco sopra la traversa. Continua a premere la squadra di Dionigi, al 9' sponda di Scamacca al limite per Morosini, destro potente che sfiora l'incrocio dei pali. E' l'Ascoli a fare la partita, con il Pordenone rintanato nella propria metà campo pronto a ripartire. Al 22' a squadra di Tesser raddoppia: Ranieri perde un altro pallone a metà campo, si invola sulla destra Bocalon, assist basso per Pobega che in area ha la meglio su Gravillon e Brosco e con un destro ad incrociare fredda Leali (quinto gol in campionato per il centrocampista classe 1999). Al 27' Picchio vicino al gol con Ninkovic, destro dal limite che viene deviato in corner da Vogliacco con Di Gregorio già a terra. Sul seguente tiro dalla bandierina proteste dei padroni di casa per un tocco con il gomito di Camporese, lascia correre l'arbitro Serra su segnalazione dell'assistente Scarpa. I bianconeri continuano a premere, gli ospiti agiscono di rimessa: al 38' Mazzocco dal fondo per Bocalon, controllo e sinistro velenoso che va a sbattere sui cartelloni pubblicitari. Al 42' piazzato di Gavazzi dalla destra, stacca bene in area Pobega, incornata che non centra di poco lo specchio della porta. Al 44' l'Ascoli accorcia le distanze con un colpo di testa in tuffo in area di Ninkovic su cross teso dalla destra di Cavion (ottavo centro in campionato per il serbo). 

Ad inizio ripresa arriva subito il pari dei padroni di casa. Schema da corner, al tiro col destro da posizione laterale va Ninkovic, c'è una deviazione decisiva di Camporese che mette ko Di Gregorio (nono centro in campionato per il talento serbo). Al 54' corner basso di Gavazzi, prova a calciare verso la porta in caduta Pobega, Leali fa sua la sfera. Sul fronte opposto bellissimo destro a giro di un sontuoso Ninkovic, pallone out per un soffio. Dionigi rinforza il centrocampo con Eramo al posto di Morosini. Proprio Eramo scalda i guantoni di Di Gregorio con un velenoso destro rasoterra da fuori. Al 59' Ascoli vicino al gol ancora con Ninkovic, che servito in area da Eramo spara sopra la traversa col mancino. Entrano anche Pucino e Petrucci al posto di Andreoni e Brlek. Tesser risponde con Misuraca e Strizzolo (che torna dopo un mese ai box) per Gavazzi e Ciurria. Si abbassano i ritmi della gara, con l'Ascoli che però dà l'impressione di essere maggiormente pericoloso ogniqualvolta prova a cambiare marcia. Dionigi al 75' si gioca tutte le sostituzioni con Ferigra e Trotta al posto di Gravillon e Ninkovic. C'è spazio anche per l'ex Almici al posto di Gasbarro, con l'Ascoli che aumenta l'intensità degli attacchi. Ci prova col destro Petrucci da fuori, pallone di molto sopra al legno centrale. Tesser toglie nel finale gli autori dei gol Pobega e Bocalon ed inserisce Zammarini e Candellone. Al minuto 88 proprio Zammarini vince due rimpalli e scaglia un destro potente dalla lunetta alto di pochissimo. Al 92' meravigliosa parata a mano aperta di Di Gregorio su colpo di testa in area piccola di Scamacca su corner dalla destra di Petrucci. L'Ascoli chiude all'attacco ma la difesa del Pordenone tiene botta, con i bianconeri che portano a casa il settimo pareggio stagionale allungando a 6 la striscia di gare consecutive senza sconfitte. Diventano 46 i punti in classifica della squadra di Dionigi che si avvicina alla salvezza in vista del prossimo match sul campo del Pisa (ripresa degli allenamenti fissata in mattinata alle ore 11). 

CLICCA QUI PER CLASSIFICA SERIE B A DUE GIORNATE DAL TERMINE


TABELLINO E PAGELLE

ASCOLI-PORDENONE 2-2

ASCOLI (3-4-2-1): Leali 6; Gravillon 6.5 (75' Ferigra 6), Brosco 5.5, Ranieri 5; Andreoni 6 (61' Pucino 6), Cavion 6.5, Brlek 6 (61' Petrucci 6), Padoin 6.5; Morosini 5.5 (57' Eramo 6), Ninkovic 7.5 (75' Trotta 6); Scamacca 5.5. A disposizione: Marchegiani, Valentini, De Alcantara, Maurizii, Troiano, Costa Pinto, Matos. Allenatore: Dionigi 6.5

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio 7; Semenzato 5.5 Vogliacco 6, Camporese 5.5, Gasbarro 5.5 (82' Almici sv); Mazzocco 5.5, Pasa 5.5, Pobega 7 (85' Zammarini sv); Gavazzi 6 (65' Misuraca 5.5); Bocalon 6.5 (85' Candellone sv), Ciurria 6 (65' Strizzolo 5.5). A disposizione: Bindi, Passador, Stefani, Bassoli, Burrai, Chiaretti, Tremolada. Allenatore: Tesser 6

Arbitro: Serra di Torino 5

Reti: 1' Bocalon, 22' Pobega, 44' Ninkovic, 48' Ninkovic


© Riproduzione riservata

Commenti (33)

Gio gio 24 Luglio 2020 23:01

Nicola fascia e contratto a vita. Il peggiore dei 23 in campo scamacca. Ha fatto peggio Dell arbitraggio


Pietro Germany 24 Luglio 2020 23:08

Grande picchio continuate cosi lottare su ogni Pallone e la salvezza verra Saluti a tutti tifosi dell, ' Ascoli


Albardialbissola 24 Luglio 2020 23:10

Ninkovic strepitoso
Peccato perché meritavamo la vittoria ma lo spirito la voglia e la grinta sono quelli giusti


JOE RICCI HAMILTON CANADA 24 Luglio 2020 23:10

GRANDE NINKOVIC !!!!
GRANDE ASCOLI!!!!!


Pietro ap 24 Luglio 2020 23:13

Possiamo dire che il pareggio ci va stretto perché il secondo tempo c'è stato solo l' Ascoli e se il loro portiere non avesse fatto il paratone non solo era salvezza matematica ma la partita di Pisa era in ottica play off. Ora raggiungiamo la salvezza in queste due partite ma il prossimo campionato l'unico obbiettivo dovrà essere la promozione dopo questo anno incredibile per l'alternanza di aspetti negativi e positivi che ci ha fatto vedere il ns. Ascoli.


Mirco 24 Luglio 2020 23:13

All’inizio la squadra ha sofferto, troppe ripartenze, poi abbiamo preso le misure. Buona la gestione dei cambi alla fine potevamo vincerla con un po’ di convinzione in più da parte di Scamacca sul colpo di testa


Trieste Bianconera 24 Luglio 2020 23:17

Peccato si poteva vincere con un rigore che non ci è stato dato e una parata super di DiGregorio alla fine. Comunque abbiamo fatto un'ottima gara il Pordenone ha segnato solo su due errori di Ranieri e in parte Leali (partito in ritardo). Ringraziamo il talento di un super-Ninkovic, le corse di Cavion mentre Scamacca è assente si vede che non vuole farsi male, gioca sempre spalle alla porta e si fa anticipare o finisce in fuorigioco. Trotta molo meglio prende palla e punta il difensore, fa sponda e non butta la palla. Spero come avevo già scritto che diano la fascia di capitano a Ninkovic perchè la merita. Bravi ragazzi. Adesso restano due partite e attenzione a non fare passi falsi a Pisa. Ancora una volta il gladiatore Dionigi ci porta un altro mattone verso la salvezza. Sempre e dovunque Forza Ascoli


LORENZO CAPRO' 24 Luglio 2020 23:19

ATTUALMENTE SIAMO LA SQUADRA PIÙ IN FORMA DEL CAMPIONATO, UN GRANDE RAMMARICO NON FARE I PLAYOFF, SONO SICURO CHE SAREMMO ARRIVATI IN FINALE... PECCATO AVER BUTTATO QUESTO CAMPIONATO CON ALLENATORI NON ADEGUATI ALLA CATEGORIA. COMPLIMENTI INVECE A DIONIGI E BIFULCO PER QUESTA SALVEZZA.... DOPO ABASCAL PENSAVO DI RETROCEDERE. ADESSO ABBIAMO UN GRANDE STAFF E UN GRANDE GRUPPO, SE NON LO SMANTELLIAMO E LO RINFORZIAMO NEL PROSSIMO CAMPIONATO CI DIVERTIREMO. NINKOVIC È FENOMENALE....


CAPRA 24 Luglio 2020 23:19

Pareggio spettacolare in emozionante rimonta, condito dalle perle di Nikola, che di fronte all'Italia intera spiega che Lui in serie sarebbe protagonista, ma con l'Ascoli, un pareggio che cale più di una vittoria, perlomeno mi ha dato la stessa felicità. Au revoir!!!


Ceascu 24 Luglio 2020 23:19

Squadra fantastica ,dopi i due goal fortunosi li abbiamo distrutti .Mister grandioso


Gianluca 24 Luglio 2020 23:20

Sul loro primo gol c’è un netto fuorigioco perché non e’ stato segnalato, al nome oro del tiro parato da Leali Bocalon sta davanti a tutti.


TEX 24 Luglio 2020 23:23

Da come s'era messa è andata bene! La squadra ancora una volta ha dato tutto e giocato anche bene! Peccato lo scivolone iniziale! Personalmente ero fiducioso una ripresa! Non dimentichiamo che il Pordenone è una buonissima squadra! Ora cerchiamo di chiudere il conto a Pisa! Ovviamente con gli scongiuri!


Fede 24 Luglio 2020 23:24

Grande Ninko.
Morosini 5,5? Devo aver visto un’altra partita, primo tempo migliore in campo


PRENESTINO BIANCONERO 24 Luglio 2020 23:25

Peggiori in campo il sopravvalutato Scamacca e Ranieri. Per fortuna l'abbiamo ripresa, che anche un punto è oro.
Ora il problema che la prossima è troppo presto. Rientra Sernicola, per fortuna, ma un Ranieri così apatico non si può schierare. Scamacca sta bene in panchina. Le energie di Ninckovic vanno centellinate. Io gli risparmierei la fase difensiva, che poi non finisce mai la partita.


Giovanni Gennaretti 24 Luglio 2020 23:30

Finora Scamacca bravo solo a parole, x me sta bene in panchina e dare il cambio nei cinque minuti finali più recuperi, serve sistemare il risultato prima possibile a Pisa e poi gestirlo, qui' le ultime se non le fermano con le ruspe prendono il posto di Benevento e Crotone x la A, complimenti a squadra e allenatore, prima queste partite rimanevano congelate fino alla fine, ora si riprendono, complimenti.


MIMMO 24 Luglio 2020 23:33

Finalmente abbiamo una squadra che gioca, domina e diverte. È tempo che non lo ricordo. Ora possiamo giocare contro tutti senza timori. Sul 1 a 0 e sul 2 a 0 non ho mai temuto di perdere. Partita contrastata da fattori negativi e positivi. Primo gol dopo pochi secondi, l’arbitro che non è mai stato all’altezza, decisioni discutibili, cartellini distribuiti a caso, rigore netto non concesso. Speriamo con il Var il prossimo anno queste sviste verranno corrette. L’intera difesa è stato il tallone d’Achille questa sera. Gol nati da rimpalli. Ranieri non è stato il massimo. Scamacca, sinceramente, a me non è mai piaciuto tutto l’arco dell’anno. Vuole giocare di fino e la gambina non la mette mai. Secondo me non serve a questa squadra e non serve in serie b. Gli auguro maggiori fortune in serie A con un calcio meno agonistico. Se non si fosse infortunato il profeta probabilmente avrebbe fatto posto a Trotta e la partita poteva avere un altro finale. Il terreno di gioco vera vergogna agli occhi dei telespettatori. Poi abbiamo avuto molte note positive. Mi è piaciuto Brlek regista arretrato. Finalmente sta esprimendo il suo potenziale. Cavion solito combattente. Ogni partita sempre in crescendo e intoccabile. Infine il profeta Ninkovic. Meraviglioso, grande, fantastico. Non ci sono aggettivi per osannarlo. Questo è un vero fenomeno. E pensare che qualche genio in società lo voleva mandare in serie C per 4 soldi. Non è ancora finita ma la sconfitta del Pescara ed i 4 punti di distacco ci fanno stare abbastanza tranquilli anche se dietro stranamente stanno facendo tutti i punti. Infine vedere il Pordenone giocare i playoff mi viene da ridere.


San Marco 24 Luglio 2020 23:35

Prendiamoci questo punto che alla luce dei risultati di Pescara e Cremonese , Cosenza e Juve Stabia diventa un punto molto pesante . Mi spiego meglio : il Pescara ha 42 punti , la prox ha il Livorno in casa e chiude a Verona con il Chievo , immaginando che batta il Livorno ( quasi certo ) e che prenda un punto al Bentegodi arriverebbe a 46 punti , anche se pareggiare in terra veneta per una squadra in forte calo non sarà x niente facile . La Cremonese ha 45 punti e la prox partita ha una trasferta terribile a Castellammare ( la classica partita da dentro o fuori )e l’ultima in casa con il Pordenone .Difficili le sue partite . Il Cosenza ha 38 punti e le prossime dovrà far visita all’Empoli e chiudere in casa con la Iuve Stabia , al max arriverebbe a 44 punti . La Juve Stabia ha 41 punti e deve vedersela con la Cremonese in casa e con il Cosenza fuori , se le vince entrambe può arrivare a 47 punti ma è in svantaggio con noi negli scontri diretti . Conclusione : se prendiamo un punto a Pisa ed uno con il Benevento abbiamo la matematica certezza di salvarci. A 48 punti siamo salvi ma potrebbero bastare anche 47.SempreForzaAscoli


TEX 24 Luglio 2020 23:44

Leggo molti rimbrotti nei confronti di Ranieri. Li ritengo ingenerosi. Sul gol è stato tradito da un terreno infame che era zuppo all'inverosimile! Vi ricordo cosa ha combinato un super campione come il centrale difensivo della Juve proprio poche ore fa e lui è un super nazionale! Cerchiamo di non riaccendere critiche assurde! Senza mai nessun errore, tutte le partite finirebbero 0a0! Avanti Picchio!


cino lillo del duca 24 Luglio 2020 23:55

prendiamoci questo punto e un altra buona prestazione,potrebbero bastare secondo me anche i punti che abbiamo 46 ma se ne facciamo un altro siamo salvi di sicuro , un mese fa' non ci avrei scommesso un euro sulla nostra salvezza, i complimenti vanno soprattuttp al mister che in un mese ha fatto un autentico miracolo sportivo e si è meritato sul campo conferma e prolungamento di contratto ,chapeu mister


settembre 25 Luglio 2020 00:07

Probabilmente si è sentita oltremisura l'assenza di Sernicola, vero motorino sulla fascia sinistra, Scamacca lo vedo spento gioca con sufficenza, non vuole rischiare, anche Ranieri al di sotto delle sue possibilità, nonostante tutto, compresi rimpalli sfortunati e un rigore non dato, un punto d'oro.


Jeannette 25 Luglio 2020 00:08

troppi commenti ingenerosi verso scamacca. avesse segnato di testa alla fine.... avanti Picchio!!!!


Renato psg 25 Luglio 2020 00:13

Alla vigilia temevo per un risultato negativo ,infatti dopo venti minuti sotto di due gol.pensavo ad un risultato negativo perché secondo me il Pordenone sta in alto in classifica ottenendo risultati non meritevoli e una squadra fortunata, basta vedere quando la dea bendata non li da una mano ecco che con ilCosenza arriva una sconfitta.sotto di due gol fortunati per loro e con un arbitraggio non all altezza siamo riusciti a in pochi minuti a pareggiarla per poi sfiorando più volte una vittoria meritata.non so che partita abbia visto Tesser che ha detto che hanno avuto occasioni per il 3-0.ringrazi la dea bendata.forza ragazzi sono fiducioso per Pisa .


Picosound 25 Luglio 2020 00:15

ROSICATION OF THE FISHING PEOPLE


MIMMO 25 Luglio 2020 00:15

TEX hai ragione. Mentre Scamacca ormai si è assicurato il posto in serie A ed è un giocatore inutile per questo fine campionato, Ranieri viene citato solo per la serata storta ma non si mette assolutamente in discussione. Può capitare a tutti con un campo così. Anche se ha dovuto giocare a sinistra per rimpiazzare Sernicola, grande assenza per come stava giocando questo periodo, quando lo vedo molto meglio lottare al centro della difesa.


asnkvola 25 Luglio 2020 00:18

Bravi a riprenderla,resettare tutto e testa al Pisa...


Ver sacrum 25 Luglio 2020 00:26

Peccato per i pasticci difensivi del primo tempo. Avremmo forse meritato alla distanza i 3 punti. Temo che 2 punti non bastino per salvarsi. Dovremo vincere un'altra partita. Ho ancora paura. Saluti a tutti ed un grazie a Marco Amabili.


Picus 25 Luglio 2020 00:41

Anche se oggi sottotono, ma anche sfortunati, Ranieri e Scamacca non si discutono. Come sempre, episodi arbitrali a sfavore (ora, per favore, dateci 2 arbitri buoni e il prossimo anno il VAR), comunque grande convinzione anche sullo 0 a 2 che fa ben sperare per le prossime 2. A Pisa primo match point. Conviene non fidarsi del Benevento. Bravi ragazzi. Fino alla fine.


Giuliano 25 Luglio 2020 00:42

Scamacca si deve fare un po'di panchina.perche' oggi era invisibile.solo quel colpo di testa poi tutta la partita dove era?contrasti zero . paura di farsi male? allora si mette in panchina da solo perché noi vogliamo gente che lotta.e sempre FORZA PICCHIO


GIA'54 25 Luglio 2020 00:47

ohhh..... sempre a criticare....grazie Ranieri, Grazie Scamacca (che non si risparmia mai....) Siete molto ingenerosi e sempre pronti a puntare il dito ......Questo è il vero problema. Datevi una regolata.....


remo 25 Luglio 2020 00:48

che jella, dovevamo vincere, ma cosa ha parato il portiere nella fine? Grande partita dei ragazzi, dai che vinciamo a Pisa, FAC!


ermanno 25 Luglio 2020 01:48

Nikola Ninkovic, il mago, poesia pure, giocatore fantastico!!!


Caste300 25 Luglio 2020 06:51

SCAMACCA SVEGLIA. ..PIU' CATTIVO E PIU' TIGNA


Cuore Bianconero 25 Luglio 2020 09:27

Grandissimo Piccolo: non era facile rimontare una partita come questa. Loro ben chiusi dietro che ripartivano molto bene. Ma ora giochiamo da squadra


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni