Ascoli-Pordenone 2-2, i momenti chiave della partita

Redazione Picenotime

24 Luglio 2020

Ascoli-Pordenone 2-2

L'Ascoli pareggia 2-2 con il Pordenone al "Del Duca" nella 36esima giornata di Serie B ed allunga a sei la striscia consecutiva di gare senza sconfitte. Partono meglio gli ospiti, in gol dopo 40 secondi con Bocalon ed al 22' con Pobega. Il Picchio non molla e crea diverse occasioni, al 43' ci pensa Ninkovic ad accorciare le distanze con un bellissimo colpo di testa in tuffo su cross di Cavion. Ad inizio ripresa è ancora il 25enne talento serbo a trovare la rete del definitivo pareggio con un destro da posizione laterale deviato da Camporese. Diventano 46 i punti in classifica della squadra di Dionigi che vede la salvezza più vicina in vista del prossimo incontro sul campo del Pisa.



© Riproduzione riservata

Commenti (19)

Picus 25 Luglio 2020 00:55

A Cittadella videro un fuorigioco inesistente sul gol dell'Ascoli, non videro (in 4) un placcaggio da ultimo uomo su Ninkovic, oggi (in 2) non vedono un netto fuorigioco di Bocalon che segna e (in 2) non vedono una chiusura in corner di braccio mentre ammoniscono Ranieri per un pallone scagliato sul braccio girato e aderente al corpo. Che dire, non siamo fortunati, ma siamo più forti anche di loro. Per le prossime 2 Morganti ci può dare un arbitro decente o dobbiamo sempre essere sacrificati per il suo ruolo?


Per sempre Ascoli 25 Luglio 2020 06:49

Ragazzi forti, bravi e grintosi...Ninkpvic è straordinario. Il Mister è un grande!
L'arbitro è stato scandaloso: il rigore era netto, l'hanno visto tutti solo lui e il segnalinee non l'hanno visto!!!!
Il prossimo anno cambiamo il portiere.....


Caste300 25 Luglio 2020 06:56

ARBITRI SCARSI E SENZA POLSO...MORGANTI SVEGLIATI


15ma colonna 25 Luglio 2020 07:47

EVIDENTEMENTE IL NOSTRO SAPENDO CHE SIAMO UN PICCOLO CENTRO S
VALORE DA FASTIDIO A QUALCUNO SAPENDO CHE SIAMO UN PICCOLO CENTRO


CAPRA 25 Luglio 2020 08:52

Laddove si favoleggia di un serbo geniale e pazzerello che pennella, dipinge arcobaleni, e del colore rosso vivo delle calze di Costantino, che Lui esibiva spudoratamente mentre si gustava un cognac, in una pubblicità per cui veniva pagato, essendo uomo che bucava lo schermo. ROSSO DI SERA BEL TEMPO SI SPERA AD ASCOLI AMATA.


. fra61 25 Luglio 2020 09:15

Bravi ancora ragazzi
Grande prestazione e prova di carattere
Sapoiamo soffrire
Stasera meritavamo la vittoria..
Ma ci rifarema
Sontuoso. Super ninko
Due perle da incorniciare
Avanti cosi'


Gianluca 25 Luglio 2020 10:22

Chi ha preparato il servizio si e’ dimenticato di sottolineare che Bocalon sul primo gol e’ in fuorigioco di 2 metri. I social sono pieni del fotogramma al momento del tiro respinto da Leali dove si vede chiaramente che Bocalon sta davanti a tutti. La redazione di Picenotime dovrebbe fare un articolo su questo gravissimo errore ed inchiodare il designatore degli arbitri alle sue responsabilità, e’ ora di farla finita con questi torti causati da arbitri inadeguati.


Atlascaruso 25 Luglio 2020 10:36

ARBITRO SCANDALOSO !!! fortuna il miracolo finale del loro portiere sennò era vinta pure questa ! Siamo superiori al Pordenone e li in classifica dovevamo starci noi..... BOOM! BOOM! DIONIGI


Atlascaruso 25 Luglio 2020 10:40

Quindi il Serbo era da vendere a gennaio !??? Vergognatevi !


MIMMO 25 Luglio 2020 10:59

Peccato che il profeta cambierà squadra. È ancora giovane e può benissimo giocare in una squadra di medio livello in serie A. Ora che ha riacquistato il suo vero valore economico probabilmente la società vorrà fare cassa altrimenti attorno a lui si poteva costruire una buona squadra considerando che è uno dei pochi giocatori validi di proprietà. Sarà difficile trattenerlo. La sua carriera mi ricorda Ilicic dell’Atalanta. Giocatore capriccioso che per la sua irruenza non è mai riuscito ad esprimere il suo vero valore. Con l’allenatore giusto ha dimostrato di essere un fenomeno. Segnare 4 gol in Champions in una sola partita contro una squadra spagnola sarebbe stato difficile anche per Messi e Ronaldo.


Andrea 25 Luglio 2020 11:51

Comunque torno sul fuorigioco del primo gol che a me era apparso piuttosto evidente già in diretta (considerando che Bocalon resta sempre avanti a Leali non doveva essere difficile da vedere) e mi somava strano che il cronista non lo abbia evidenziato, che negli highlights non se ne faccia menzione, negli articoli nemmeno.. certo ormai la partita è finita ma non possiamo fare finta non sia accaduto nulla.. per non parlare del rigore (poco prima Ranieri era stato ammonito per un tocco col braccio leggermente largo e girato di spalle, quindi scenario quasi identico).


Giuliano 25 Luglio 2020 11:51

Grande Picus mi associo ma il brutto è chi non vuol vedere .a questo punto penso che sono in malafede.


JOE RICCI HAMILTON CANADA 25 Luglio 2020 12:11

BRAVO Atlascaruso.


popolo della piazza 25 Luglio 2020 13:00

bocalon è ben oltre leali e non ci sono due giocatori a tenerlo in gioco, l'errore della terna arbitrale è clamoroso neanche in terza categoria si vedono cose del genere


Gio gio 25 Luglio 2020 13:37

Il designatore di ascoli, e noi nella classifica dei rigori siamo in ultima posizione con solo 3 rigori a favore. A parte dopo la parata di Perugia non ci sono più parole


CAPRA 25 Luglio 2020 14:09

NICOLA IL GRANDE IERSERA AVREBBE POTUTO DARDEGGIARE UN POKER DI RETI COME ILICIC HA FATTO IN CHAMPIONS. MA IO UTILIZZO IL SERBO SUPERBO UNICAMENTE COME METAFORA DI COME NOI POSSIAMO FARCI TANTO MALE DA SOLI, NON PARLO SOLO DELL'ASCOLI CALCIO CHE ARCHITETTAVA LA SUA VENDITA, PRIMA CHE GIUNGESSE IL PRODE ULISSE ALL'ISOLA IN CUI I PROCI RAZZOLAVANO COME I MAIALI, SUL TERRENO NON DIREI DELICATO DEL DEL DUCA. INFATTI IL MALE CHE FACCIAMO A NOI STESSI È INFINITAMENTE PIÙ GRANDE DI QUELLO CHE RICEVIAMO DAGLI ALTRI, POICHÉ IL NOSTRO NEMICO PIÙ ACERRIMO E PERICOLO SIAMO NOI STESSI, CARE BELLEZZE!


rico 25 Luglio 2020 17:19

Lasciamo stare gli arbitri e godiamoci questo Ascoli meraviglioso. Forza ragazzi e sarà festa. SOLO E SEMPRE FORZA ASCOLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


Peppe 25 Luglio 2020 19:30

Secondo me non e' che diamo fastidio alla lega perché siamo un piccolo centro. Cittadella, Pordenone, Frosinone e lo stesso Crotone che pure e' andato in serie A non e' che siano metropoli. Non si capisce perché con alcuni arbitri siamo sempre"sfortunati".


giuseppe capasso 26 Luglio 2020 11:06

Un undici mai domo. Sotto di due reti. Risultato finale di parità in rimonta. A Pisa nessuno sconto: decisi a non essere succubi dell'avversario. Servono qualche punto per dire: finalmente siamo oltre cortina.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni