Pisa-Ascoli 1-0, Siega punisce un Picchio poco brillante. Salvezza rinviata all'ultimo turno

Redazione Picenotime

27 Luglio 2020

Pisa ed Ascoli tornano a sfidarsi dopo quasi 4 anni all'Arena Garibaldi nel match valevole per la 37esima e penultima giornata del campionato di Serie B. Nerazzurri reduci dalla sconfitta per 2-1 a Cosenza, i bianconeri hanno invece pareggiato 2-2 in rimonta contro il Pordenone nell'ultimo turno.

Dionigi punta su un 3-4-1-2 con Leali tra i pali e la difesa composta da Ferigra, capitan Valentini e Gravillon (non al meglio Brosco e Ranieri che partono dalla panchina). Sulle corsie laterale Andreoni e Sernicola, a centrocampo Cavion e Brlek con Eramo sulla trequarti a sostegno di Ninkovic e Trotta. D'Angelo si affida ad un 4-3-2-1 con Perilli (all'esordio in B) in porta al posto dell'infortunato Gori. Difesa con Birindelli, Caracciolo, Varnier e Lisi, linea mediana con Marin, capitan De Vitis e Pinato con Siega e Soddimo in appoggio all'unica punta Marconi. Il pullman della squadra nerazzurra è stato accompagnato allo stadio da centinaia di tifosi a bordo di scooter. Presenti in tribuna i massimi dirigenti dal Picchio, guidati dal patron Pulcinelli e dal presidente Neri. 


Eramo si piazza subito sulle tracce del regista nerazzurro De Vitis, con Ninkovic libero di svariare su tutto il fronte offensivo. Dopo 8 minuti di studio bella sventagliata proprio del fantasista serbo sulla destra per Andreoni, tocco al volo in area per Trotta che non riesce a controllare spalle alla porta. Al quarto d'ora schema da corner di un Picchio partito meglio, Ninkovic appoggia per Sernicola che dai 25 metri calcia sui cartelloni pubblicitari. Pisa mai pericoloso nella prima parte di gara, Ascoli molto ordinato e attento in fase difensiva. Al 26' prima chance per i padroni di casa: Marconi tiene vivo un pallone dal fondo, assist di Soddimo per Pinato che conclude col destro in caduta chiamando Leali alla parata a terra. La squadra di D'Angelo inizia a spingere, in particolar modo con le iniziative di Lisi sulla corsia mancina. Al 36' angolo teso di Ninkovic che attraversa tutta l'area, Ferigra è ben piazzato sul secondo palo ma non riesce a colpire. Al 42'Ninkovic prova ad involarsi in contropiede sulla sinistra dopo una bella giocata di Brlek, chiusura decisa di Caracciolo che evita il peggio. Al 44' il Pisa passa in vantaggio: Siega, sugli sviluppi di un corner a favore dei padroni di casa, sradica palla a Cavion con una spallata fallosa, lascia correre Ayroldi permettendo al numero 7 nerazzurro di arrivare in area, superare Ferigra e battere Leali con un destro rasoterra sul primo palo (per Siega primo gol in campionato con dedica al compagno infortunato Gori). Nel secondo minuto di recupero punizione a giro da fuori di Ninkovic che sfiora l'incrocio dei pali con Perilli comunque sulla traiettoria.

Ad inizio ripresa ammoniti in serie Birindelli e Brlek. Al 54' sinistro schiacciato di Trotta dal limite, dopo una sponda aerea di Cavion, pallone che sfila a lato. Al 58' contropiede Pisa orchestrato da Lisi che arriva al limite e con una puntata col destro va vicino al palo più lontano. Dionigi rafforza l'attacco inserendo Morosini e Scamacca per Eramo e Trotta. D'Angelo risponde con Masucci e Gucher al posto di Soddimo e Pinato. Gara molto spezzettata, con i padroni di casa che speculano sul vantaggio e gli ospiti che faticano a trovare varchi giusti in avanti. Al 67' Scamacca resiste alla carica di due avversari e scaglia un destro dal vertice dell'area che si impenna sulla traversa. Altro bis di cambi per Dionigi, con Padoin e Petrucci per Andreoni e Brlek. C'è spazio anche per Costa Pinto per un Cavion non al top. Al 76' punizione tagliata di Ninkovic dalla sinistra, esce a vuoto Perilli ma Valentini di testa non trova lo specchio della porta. Subito dopo spunto di Sernicola sulla sinistra, cross morbido per Scamacca che da ottima posizione incorna a lato. Al minuto 85 destro potente di Ninkovic dalla corsia mancina, decisivo Varnier che ci mette la testa e devia in corner salvando Perilli. Nel finale D'Angelo schiera anche Vido e Pisano per Marconi e Birindelli. Al minuto 89 contropiede Pisa con Vido che allarga per Masucci, destro a giro che termina abbondantemente out. Al 92' altro spunto interessante di Sernicola, assist per Padoin che spara al volo, fa scudo con il corpo Lisi. Il Pisa gestisce con esperienza e malizia il vantaggio ed infligge all'Ascoli il 17° ko stagionale, il 13° in trasferta. La squadra di Dionigi rimane così a quota 46 punti in classifica e per conquistare la salvezza dovrà aspettare l'ultimo impegno stagionale al "Del Duca" contro il Benevento in programma Venerdì 31 Luglio alle ore 21. 


TABELLINO E PAGELLE

PISA-ASCOLI 1-0

PISA (4-3-2-1): Perilli 6; Birindelli 6 (87' Pisano sv), Caracciolo 6.5, Varnier 7, Lisi 6.5; Marin 6 (77' Meroni 6), De Vitis 6, Pinato 6 (65' Gucher 6); Siega 6.5, Soddimo 6 (65' Masucci 6); Marconi 5.5 (87' Vido sv). A disposizione: Dekic, Ingrosso, Benedetti, Pompetti, Minesso, Fabbro, Moscardelli. Allenatore: D'Angelo 6,5

ASCOLI (3-4-1-2): Leali 6; Ferigra 5.5, Valentini 6, Gravillon 6.5; Andreoni 5.5 (70' Padoin 6), Cavion 5.5 (76' Costa Pinto sv), Brlek 5.5 (70' Petrucci 6), Sernicola 6.5; Eramo 5.5 (59' Morosini 5.5); Ninkovic 6, Trotta 5.5 (59' Scamacca 5). A disposizione: Marchegiani, Brosco, Ranieri, Pucino, De Alcantara, Troiano, Matos. Allenatore: Dionigi 5.5

Arbitro: Ayroldi di Molfetta 5

Rete: 44' Siega


© Riproduzione riservata

Commenti (27)

Giank 27 Luglio 2020 23:06

Noi abbiamo purtroppo un grande problema. Il designatore degli arbitri! Mai visto non fischiare un fallo del genere! Un ascolano che ci penalizza, incredibile! È una vergogna!


Gio gio 27 Luglio 2020 23:07

Nel 2000 il presidente fiore della iuve Stabia dopo la sconfitta contro l atletico Catania lasciò tre quarti di squadra a piedi a Catania facendo salire sul pullman i giovani ragazzi. Spero che stasera l Ascoli faccia salire tutti meno scamacca veramente vergognoso


Per sempre Ascoli 27 Luglio 2020 23:09

Anche stasera un arbitraggio sfavorevole: sul gol del Pisa era evidente il fallo subito da Cavion.
Resta il problema di Leali che sul cross che ha portato al corner e al successivo gol non è uscito nonostante il pallone sia passato davanti alla sua testa! Non è la prima volta che non esce e non è la prima volta che ci impicca le partite.
Per il resto il risultato giusto sarebbe stato il pareggio anche se obiettivamente il portiere del Pisa non ha dovuto fare una parata che è una (come d'altronde Leali). Certo che la fortuna non è dalla nostra parte!
Forse la pesante rincorsa delle ultime partite l'abbiamo pagata questa sera. Ora bisogna resettare tutto, riconcentrarsi, e pensare a battere il Benevento! La salvezza dipende da noi e questo è già tanto.
Forza ragazzi non mollate ...il traguardo è vicino!


Mirko 27 Luglio 2020 23:09

Un grande andreoni per l ennesina volta compromette la partita regalando un angolo assurdo..... Vogliamo citare pure tutte le punizioni provocate che poi hanno fruttato goal all aversario di turno?


Giuliano 27 Luglio 2020 23:11

Ancora una volta lo zampino dell'arbitro.e'ora di farla finita.oggi ha agevolato la vittoria del Pisa non fischiando un fallo a favore del picchio.arbitraggio scandaloso . Il signor Morganti li và a ricercare sul mazzo.adesso stanno facendo proprio schifo schifo.vergognatevi arbitri e designatori.


Ceascu 27 Luglio 2020 23:15

Purtroppo abbiamo dei calciatori ( Cavion ,Petrucci e anche Scamacca)che non possono giocare in serie b.Cavion ha perso tre volte palloni sanguinosi e nell’occasione del goal non ha saputo difendere la palla


Luigi 27 Luglio 2020 23:15

Pulcinelli i tuoi proclami di guerra producono sempre lo stesso risultato: sconfitta. Venerdì romani a Roma. Fratelli bianconeri play out con il Cosenza....la vedo dura


Jo06 27 Luglio 2020 23:17

Scamacca è da un bel pezzo con la testa da un'altra parte..


Trieste Bianconera 27 Luglio 2020 23:18

Abbiamo perso subendo un solo tiro in porta. Rispetto le ultime uscite la condizione fisica è in calo anche se nulla è compromesso. Non venite a dirmi che Scamacca sarà il prossimo centravanti della nazionale. Si è mangiato un gol clamoroso e poi come al solito finisce in fuorigioco o spara tiri in curva. Bene Valentini e Gravillon. Adesso con il Benevento devono tirare fuori tutto quello che hanno in corpo. Provate a pensare se non arrivava Dionigi e non si facevano le 4 vittorie dove saremmo in classifica...Sempre e dovunque forza Ascoli


72/73 27 Luglio 2020 23:19

Ve la prendete con Scamacca e non con il designatore degli arbitri che sono tre anni che ci penalizza, complimenti un essere che va contro la città pur di mantenere
La poltrona.
A proposito c'è la prendiamo pure con Bhieroff e Quagliarella,poi abbiamo che carriera hanno fatto.
Il problema è di Ascoli non dell'Ascoli


alessandro1.renzi@gmail.com 27 Luglio 2020 23:22

Ferigra unn giocatore modesto e il designatore degli arbitri? Se lo incontrate chiedetegli il perché...


ASCOLI NEL CUORE 27 Luglio 2020 23:22

Tutte le volte che alla vigilia della partita il patron parla di vittoria (qualche mese fa pronosticava playoff) puntualmente arrivano sconfitte....forse è meglio tacere


Ascoli 78/79 27 Luglio 2020 23:23

Scamacca irritante, si è mangiato il gol di testa su assist di Sernicola, poi tocchetti inutili, una marea di appoggi sbagliati e due tiracci da posizioni impossibili. Leali portiere da Interregionale che prende gol sul suo palo e non esce manco morto, meglio mettere il giovane Marchegiani. Valentini torna in panca. Padoin 5 passaggi di cui 6 all'indietro. Morosini invisibile mai in partita. Col Benevento basta cambi, dentro i titolarissimi: Brosco, Ranieri, Troiano in mezzo. E speriamo che il Chievo batta il Delfino curioso!


Marcello 27 Luglio 2020 23:27

Scandaloso arbitraggio risultato falsato , designatore degli arbitri dimettiti , da anni che subiamo ingiustizie palesi , oggi non ne parliamo , testimoni in tutta Italia , non meritavano assolutamente tornare a casa con zero punti , Forza Ascoli


pippo 27 Luglio 2020 23:32

Avremmo comunque firmato per trovarci a questo punto. Meno brillanti rispettarle ultime gare qualche Singolo fin qui determinante, Cavion, meno presente. Forse le legnate rifilategli àll'inizio lo hanno un po' condizionato. Azione del gol "dubbia".


Prenestino Bianconero 27 Luglio 2020 23:44

Oggi il risultato più favorevole all'Ascoli è stato la vittoria del Chievo a Benevento. Immagino che a questo punto, svanita la possibilità di battere il record dell'Ascoli di 40 anni fa, non abbiano più alcuna motivazione. Però non dobbiamo ripetere la prestazione di stadera.


Peppe 27 Luglio 2020 23:45

Dai falla completa, venerdì mandaci Marini di Roma.


TEX 27 Luglio 2020 23:56

Oggi mi sentivo addosso una strana tristezza! Forse presagivo che le cose andassero male! Una cosa è certa: Tutti con l'Ascoli arrivano i peggiori arbitri e oramai neppure credo più alla loro incapacità, cosi come non credo alla buona fede del designatore! Nelle prossime sfilate quintanare mi raccomando comportiamoci da signori e NON tiriamogli le uova marce! Noi siamo L'Ascoli e NON trattiamo male nessuno, neppure chi ci fa del male! Forse queste parole sembrano dure, ma, vi garantisco che sono tenerissime rispetto a quando facevamo invasione campo. Anche se so che non mi pubblicate mi prendo la soddisfazione di scrivere quello che penso!


Picus 28 Luglio 2020 00:11

Pensiamo a salvarci da soli. Il prossimo anno con la VAR risolveremo il problema. Comunque la Quintana quest'anno non si fa...


MIMMO 28 Luglio 2020 00:12

Senza l’aiuto di Emidio Morganti e dell’arbitro era una partita da pareggiare tranquillamente. Se penso che Pordenone e Pisa giocheranno per i playoff mi mangio le mani. Qualcuno critica Cavion. Insieme a Ninkovic nelle ultime partite è stato sempre il migliore in campo. Pretendere di più questa sera era impossibile. Mi chiedo perché non hanno fatto giocare domani le partite e le squadre avrebbero avuto una giornata in più per riposare. Questa sera solo la vittoria avrebbe chiuso il discorso salvezza. La sconfitta non cambia nulla. Il calendario l’ultima giornata potrebbe darci una grossa mano. Senza pensare che il Benevento possa venire in vacanza spero che la squadra scenda nella palude del Del Duca serena e concentrata per affrontare questa ultima fatica e chiudere un campionato sofferto e assurdo.


Peppe 28 Luglio 2020 00:19

Caro Tex ti sbagli. L'arbitro di Venezia ha arbitrato la partita dello scudetto. Quello di Cittadella ha già arbitrato in serie a e quindi anche lui e' stato premiato per le sue capacità e quello di stasera è un nome firmato e quindi farà carriera anche lui.


asnkvola 28 Luglio 2020 00:47

Il punto serviva a poco, arbitro scandaloso in occasione del loro goal ma nessun rammarico,arriva un Benevento in festa da 6 giornate,faremo festa insieme........


Aldelducadal74 28 Luglio 2020 01:10

Q.che commento forse ingeneroso vs. la squadra e taluni singoli..Per i primi 15/20 minuti pallino del gioco in mano all’Ascoli con buone manovre, poi loro sono cresciuti anche perché hanno un buon organico, rafforzato a gennaio ( Soddimo...). Oltretutto si é scelto , presumo per buoni motivi ,una turnazione rispetto a taluni “titolari”. Poi il gol , che é parso anche a me assolutamente viziato dal fallo ( altro che spallata!) su Cavion , e con Ferigra ( il ragazzo ha, diciamo così, margini di miglioramento!) che ha malamente concesso il tiro. Non mi sembra si possa rimproverare mancanza d’impegno a Scamacca, chiamato Ad svolgere un lavoro assai dispendioso....bene Ninkovic anche oggi , correndo per tutti i 90 minuti. Sernicola e Gravillon hanno chiuso in crescendo, spingendo in avanti, e denotando una buona condizione fisica. Piuttosto stasera un Morosini impalpabile; Cavion dopo l’eccellente ultima gara, e un piú che buon avvio , nella ripresa mi é apparso assai affaticato, e ce po stá....Vabbé , mi fermo qui, e...dico solo, mi fido di (e affido a..) Dionigi e il suo team!,,










D.B. 28 Luglio 2020 01:36

Io ormai credo sia opportuno cambiare designatore Gli orrori (non errori ormai non si possono chiamare più così) stanno avvenendo in tutte le squadre. Basta Fermiamo questo scempio Chissà quanti punti ci hanno tolto quest'anno
Venezia (1)
Pordenone (2) Non commento la partita dell'andata...
Pisa (1)
Questo solo nelle ultime giornate
Per non parlare della gestione cartellini da ufficio inchiesta
Lega di B se ci sei batti un colpo


ennsalda 28 Luglio 2020 12:43

Scamacca a volte in certi atteggiamenti somiglia a Balotelli, spara palloni in curva non recupera è svogliato si è montato un po la testa, che crede in un'altra squadra scalda la panchina


umberto 28 Luglio 2020 17:36


Per tutti coloro che ancora hanno la faccia di criticare, per quelli che hanno la faccia di criticare CAVION o altri.......MI FATE PENA !!!! Andate al riviera delle palme , quello è il vostro posto.


Picenodoc 29 Luglio 2020 08:39

MA PERCHE CRITICARE CAVION. MI PARE UNO CHE CI METTE QUASI SEMPRE L ANIMA


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni