Castel di Lama, inaugurato terzo piano della RSA Sanitas e del Camper sanitario

Redazione Picenotime

29 Luglio 2020

Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e la vicepresidente Anna Casini questa mattina hanno partecipato a Castel Di Lama all'inaugurazione del terzo piano della RSA Sanitas e del Camper sanitario nell’ambito del progetto Assistenza 4.0. 

"Abbiamo fatto un grande lavoro di qualità sul territorio, a iniziare dalle strutture residenziali. Un ulteriore esempio dell'impegno, della volontà nel darsi da fare. Dobbiamo trasmettere positività, anche se in queste ore abbiamo visto che il virus circola ancora. Alla base ricordo che c'è il comportamento di ognuno di noi. Dobbiamo continuare a rispettare le regole - ha detto Ceriscioli -. Abbiamo investito molto sulla sanità del territorio. La provincia di Ascoli Piceno è sullo standard dei parametri nazionali per quanto riguarda i posti letto per acuti. Sulla sanità del territorio in 4 anni siamo cresciuti di 1700 posti letto territoriali in tutta la Regione e ancora dobbiamo calcolare quelli di questo ultimo anno. Il ruolo della sanità pubblica è fondamentale ma dove non arriva il pubblico è importante che ci sia un privato per un ruolo complementare e non in opposizione alla sanità pubblica". 

Il presidente ha sottolineato anche l'impegno della Regione Marche nell'ambito del settore dell’assistenza sanitaria: "Crediamo molto nella domiciliarità, come dimostra anche l'Istituto Sant'Anna di Pisa che sottolinea la crescita nella nostra regione dell'assistenza domiciliare grazie anche all'utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici che permettono di fare tantissimi esami direttamente da casa e in poco tempo. La successiva frontiera è l'uso dell'intelligenza artificiale per la lettura di questi dati e che ci consentono anche di capire quali sono le priorità nei confronti del paziente. Dobbiamo continuare a investire in questo ambito. Il Camper attrezzato si inserisce in un contesto molto interessante. Auguri di buon lavoro a tutti coloro che in questa struttura si occupano di un bene molto prezioso e che per una vita hanno servito il territorio e che oggi hanno bisogno di qualcuno che li assista con passione e dedizione".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni