“Costantino - La Storia”, serata al Teatro Mercantini per Rozzi

Redazione Picenotime

11 Dicembre 2014

costantino rozzi
Tra una settimana sarà ufficialmente online il sito dedicato a Costantino Rozzi nel ventennale della sua scomparsa e lo staff di Picenotime.it, che ha da subito garantito massima collaborazione ad Anna Maria Costanza Rozzi per lo sviluppo del progetto, vuole continuare a proporvi una serie di documenti esclusivi che aiutano a comprendere meglio la grandezza umana e professionale del Presidentissimo.

Il filmato odierno raccoglie i passaggi più importanti del convegno tenutosi nella serata del 26 Gennaio 2006 al Teatro "Luigi Mercantini" di Ripatransone per la presentazione del libro di Marco Amabili "Costantino Rozzi e il Piceno. Analisi di un fenomeno". Il compianto Tonino Carino racconta particolari inediti del rapporto tra "Re" Costantino e Carlo Mazzone, la figlia Anna Maria Costanza ribadisce il legame del papà con il territorio, il noto radiocronista Ezio Luzzi dipinge Rozzi come un "uomo di manico e volitivo che tutti aspettavano" ed il Prof. Pierfrancesco Giannangeli analizza il personaggio secondo le teorie della comunicazione di massa.

Anche la neonata Società Ascoli Picchio FC 1898 S.p.A ricorderà Rozzi nella prossima partita casalinga, come riporta un comunicato ufficiale apparso sul sito del club bianconero: "Per l’ultima partita del 2014 al Del Duca, Ascoli-Santarcangelo, non poteva mancare il Presidente Bellini, tornato dal Canada proprio per assistere con la Signora Marisa al match di Sabato; sarà anche la partita in cui si celebrerà il ventennale dalla morte di Costantino Rozzi e sarà presente in tribuna la sua Famiglia per ricordarlo prima della gara con una breve cerimonia a bordo campo e con tutti i tifosi presenti, che, per l’occasione, realizzeranno in curva sud una coreografia particolare. Alla Famiglia Rozzi sarà consegnata la maglia celebrativa del ventennale e donata dalla Galleria Verdesi un’opera dedicata a Costantino. Come anticipato nei giorni scorsi, i bianconeri scenderanno in campo con una maglia realizzata in edizione limitata dall’Ascoli Picchio in collaborazione con l’associazione Live Onlus. Un logo speciale sarà apposto sulle maglie, al fianco dello scudetto: “L’Ascoli è come una malattia, quando ti si attacca non ti lascia più” è la frase scelta tramite sondaggio dai tifosi e scritta sotto il volto stilizzato di Costantino. Tutte le maglie saranno messe all’asta su E-Bay e il ricavato sarà devoluto in beneficenza. E poi, come da tradizione, sabato i bianconeri indosseranno anche gli immancabili calzettoni rossi, simbolo di Rozzi".



“Costantino - La Storia”, Tonino Carino parla del Presidentissimo

Costantino Rozzi, intervista 1992: “L'Ascoli non lo lascerò mai”

Costantino Rozzi e mezzi d'informazione, il ricordo di Bruno Ferretti

© riproduzione riservata


Commenti (1)

Mario 12 Dicembre 2014 10:18

Sentir parlare Tonino Carino è commovente, grandissimo personaggio, degno cantore dell'Ascoli di Rozzi


PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni