Ripatransone, Koinema mette in scena la leggenda della Sibilla

Redazione Picenotime

26 Luglio 2013

Ripatransone
Il Comune di Ripatransone e l'Ambito sociale XXI, per mezzo degli operatori della cooperativa Koinema, hanno realizzato l'incontro dal titolo "C'era chi c'è", che si è tenuto giovedì 25 luglio, alle ore 21, presso il suggestivo giardino delle ex Acli.

Gli educatori della Koinema hanno animato per mezzo di marionette e burattini i personaggi della famosissima leggenda della Sibilla, al fine di far conoscere in modo divertente e creativo una delle storie più appassionanti del territorio.

Il bellissimo giardino ripano è diventato, per una sera, un magico teatro in cui personaggi fantastici legati della tradizione locale hanno raccontato della profetessa che era stata esiliata in un punto orribile dei Monti Sibillini, esattamente alla bocca dell’inferno e che fosse incapace di morire fino al giudizio universale in quanto si era ribellata a Dio.

Alla narrazione sono seguiti tre diversi laboratori creativi. Il primo uno grafico-pittorico; il secondo di attività plastico-manuali, in cui i bambini hanno ricostruito i personaggi della storia a partire da materiali di vita quotidiana; e nel terzo hanno realizzato un tamburello della tradizione marchigiana.

L'assessore ai Servizi Sociali Barbara Marinelli e l’intera Amministrazione comunale si dichiarano soddisfatti per il successo dell’evento, che ha visto la partecipazione di più di 40 bambini e adulti, e si complimentano con l'Ambito XXI per la lodevole iniziativa e con la Cooperativa Koinema per l'egregio lavoro svolto con i ragazzi.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni