Guardia di Finanza, importante cambio al vertice a Firenze

Redazione Picenotime

18 Marzo 2015

Gen..C.A. Zanini
Alla presenza del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Saverio Capolupo, si è svolta oggi, 18 marzo 2015 presso la Caserma “A.Fontanelli” in Borgo San Frediano a Firenze, la cerimonia militare di passaggio di consegne del Comando Interregionale dell’Italia Centro settentrionale fra il Gen. C.A. Michele Adinolfi ed il Gen. C.A. Flavio Zanini, proveniente dal Comando Interregionale dell’Italia Nord Orientale dove ha ricoperto l’incarico di Comandante.

Alla cerimonia erano presenti i Comandanti Regionali Emilia-Romagna, Toscana e Marche,(aree geografiche ricomprese nella competenza territoriale del Comando Interregionale), i Comandanti Provinciali e dei Nuclei di Polizia Tributaria di Bologna, Firenze ed Ancona ed una numerosa rappresentanza di personale di ogni ordine e grado dei vari reparti.

Il Generale di Corpo d’Armata Michele Adinolfi, nel lasciare la città di Firenze dopo quasi quattro anni di Comando ha rinnovato le espressioni di commiato e gratitudine nei confronti dei finanzieri di ogni grado che in questi anni, con impegno e dedizione, hanno conseguito in queste tre regioni risultati straordinari in tutti i settori operativi, in un contesto particolarmente dinamico e complesso quale quello delle tre principali Regioni dell’Italia Centro Settentrionale.

Il Comandante Generale, Gen.C.A. Saverio Capolupo, ringraziando il Gen.C.A. Michele Adinolfi per l’opera svolta, ha rivolto al Gen.C.A. Flavio Zanini un augurio di “buon lavoro” nel nuovo incarico, auspicando che egli possa cogliere ulteriori successi, nell’interesse della Guardia di Finanza e del Paese.

Il Gen..C.A. Zanini, 63 anni, nativo della provincia di Vicenza, ritorna, dopo quasi dieci anni, nel contesto della città di Firenze, ove ha ricoperto l’incarico di Capo di Stato Maggiore del Comando Interregionale dell’Italia Centro Settentrionale, ambito territoriale a lui molto caro e particolarmente conosciuto, avendo, nel corso della sua carriera, ricoperto incarichi di comando, soprattutto in Emila Romagna; egli, infatti, è stato Comandante della Compagnia di Rimini, Comandante del Nucleo PT e del Comando Provinciale di Modena (allora denominato Gruppo) e, da Ufficiale Generale, Comandante Regionale dell’Emilia Romagna
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni