MOTO3, KENT VINCE A VALENCIA E SUPERA FENATI IN CLASSIFICA

Redazione Picenotime

11 Novembre 2012


Romano Fenati conferma di dover lavorare ancora tanto sull'asfalto bagnato chiudendo al 18esimo posto l'ultima gara della stagione del Campionato Mondiale Moto3 sul circuito di Valencia.

Il 16enne pilota ascolano, scattato dall'undicesima casella in griglia, scivola subito in 29esima posizione, conducendo una gara anonima nelle retrovie senza correre rischi. Le tante cadute degli avversari permettono a Fenny di chiudere comunque con dignitoso 18esimo posto sotto la bandiera a scacchi, non sufficiente però per agguantare la zona punti. Dopo il ko in avvio dell'autore della pole-position Jonas Folger, la vittoria del Gran Premio della Comunità Valenciana è andata a sorpresa al britannico Denny Kent su Ktm, che ha preceduto sul filo di lana il campione del mondo Sandro Cortese ed il malese Zulfhami Khairuddin.

La classifica iridata del 2012 si chiude con il dominio del tedesco di origini italiane Sandro Cortese con 325 punti, davanti agli spagnoli Luis Salom con 214 e Maverick Vinales con 207. Grazie alla vittoria nell'ultima gara il britannico Denny Kent balza al quarto posto con 144 punti, davanti all'iberico Alex Rins con 141 (leader nello speciale ranking del "Rookie of the Year") ed a Romano Fenati con 136. Un sesto posto mondiale più che discreto per il debuttante pilota ascolano, che fresco di conferma del Team Italia anche per il 2013 mette in archivio una stagione impegnativa con ben 4 podi: la vittoria a Jerez de la Frontera, i secondi posti in Qatar ed al Mugello e la terza piazza a Misano.

"La gara di oggi purtroppo è stata ancora una volta caratterizzata dal bagnato, il mio risultato non mi soddisfa ma devo riconoscere di aver fatto molti progressi in questo mio primo anno di Motomondiale - ha dichiarato a fine gara Fenati -. Ora passerò l'inverno ad allenarmi per preparare al meglio la prossima stagione. Ringrazio la FMI e il team per questa splendida stagione e mi auguro di regalare in futuro nuovi successi".

Ha voluto fare un bilancio stagionale anche Paolo Sesti, Presidente della Federazione Motociclistica Italia: "Questa stagione 2012 è stata molto positiva per il Team Italia FMI. Dopo un inverno complicato, culminato con il cambio della moto, il nostro personale ha lavorato insieme ai piloti per recuperare ed il risultato finale è stato più che soddisfacente - ha ammesso il numero uno della FMI -. Abbiamo lanciato Fenati e Tonucci, che nel finale di campionato ci ha regalato delle soddisfazioni importanti. Ora ci prepariamo ad affrontare il 2014 con Fenati e Bagnaia: il Team Italia FMI crescerà ancora!".

© riproduzione riservata
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni