Brno, emozionante rimonta di Fenati che chiude al sesto posto

Redazione Picenotime

16 Agosto 2015

Romano Fenati ottiene un buon sesto posto nel Gran Premio di Repubblica Ceca, dodicesima tappa del Campionato Mondiale Moto3.

Gara caratterizzata da una brutta caduta in avvio che vede coinvolti Locatelli, Ono e Rodrigo, con quest'ultimo trasportato d'urgenza al Centro Medico (nulla di particolarmente grave fortunatamente). Bandiera rossa e nuova ripartenza, con i giri totali che passano da 19 a 12. 

Ottimo start del 19enne pilota ascolano - inizialmente 19esimo in griglia poi retrocesso alla 22esima casella per una sanzione durante le qualifiche - che si riporta subito nel gruppo dei primi. 

Tantissimi sorpassi e controsorpassi su lunghissimo tracciato di Brno, con Fenny che ad un giro dal termine è addirittura secondo alle spalle di Antonelli. La tornata finale vede qualche sbavatura del portacolori dello Sky Racing Team by V46 che chiude in sesta posizione alle spalle di Navarro, Vazquez, Binder, Bastianini e Antonelli, quest'ultimo alla prima vittoria in carriera.

Settimo posto per il britannico Kent che rimane saldamente al vertice della classifica mondiale con 199 punti, seguito da Bastianini con 154, Fenati con 122, Oliveira con 111, Vazquez con 109 e Binder a quota 99. 

Spazio ora a due settimane di riposo e poi il 30 Agosto si tornerà in pista sul circuito di Silverstone per il Gran Premio di Gran Bretagna, tredicesima tappa del Mondiale Moto3. 

COMMENTI DEI PROTAGONISTI

Pablo Nieto, Team Manager Sky Racing Team by VR46: "Dobbiamo essere contenti perché Romano ha fatto una di quelle gare che siamo abituati a vedere grazie a lui. Dobbiamo però analizzare bene questo weekend, anche perché non abbiamo fatto una buona qualifica. Peccato aver perso il podio, anche se l’aspetto più importante è che siamo arrivati a giocarcela insieme ai primi. Migno ha fatto un’altra gara incredibile, è arrivato 13° e ha preso dei punti importanti. Anche nel suo caso, però, dobbiamo imparare tanto dalla qualifica di ieri perché non è stata una delle migliori di questa stagione".   

Romano Fenati: "E’ stata una gara molto divertente, è sempre uno spasso superare tutti partendo così indietro. Siamo andati a prendere il gruppetto davanti, ma soprattutto abbiamo guadagnato punti, anche se sarebbe stato certamente meglio lottare per il podio e la vittoria. Sono grato al mio team perché ha fatto un grandissimo lavoro, ogni singolo ha dato davvero il massimo, compresi i nostri compagni di box, che ci hanno aiutati molto. Ma la prima sportellata l’ho ricevuta da Andrea, quindi non perdiamo d’occhio la competizione sportiva!".       

© riproduzione riservata
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni