Gran Premio San Marino, Fenati chiude ai piedi del podio

Redazione Picenotime

13 Settembre 2015

Buona prova di Romano Fenati nel Gran Premio di San Marino, tredicesima tappa del Campionato Mondiale Moto3.

Il 19enne pilota ascolano dello Sky Racing Team by VR46, scattato dalla quinta casella in griglia, è sempre rimasto nel gruppo di testa sul circuito di Misano ed ha chiuso al quarto posto.  

Vittoria italiana per Enea Bastianini (al primo successo in carriera), che precede sul podio il portoghese Miguel Oliveira e l'altro azzurro Niccolò Antonelli. Quinta posizione per il sudafricano Brad Binder, sesto posto per il leader iridato Danny Kent. 

Proprio il britannico Kent continua a guidare la classifica mondiale Moto3 con 234 punti dopo 13 gare, seguito da Bastianini a quota 179, Fenati con 139, Oliveira con 134, Antonelli con 126, Vazquez con 115 e Binder a quota 110.

Ora due settimane di pausa per i ragazzini terribili della Moto3 e poi si tornerà in pista in Spagna per il Gran Premio di Aragona. 

COMMENTI DEI PROTAGONISTI

Pablo Nieto: "È stata una gara molto bella, peccato aver perso il podio ma dobbiamo essere soddisfatti del nostro lavoro. La KTM ha fatto bene, anche Oliveira infatti è andato forte. Mai mollare, adesso ci riproveremo ad Aragon. Migno partiva molto indietro e alla fine è andato a punti, un risultato molto positivo per lui dopo la qualifica di ieri. Se fosse partito più avanti probabilmente sarebbe rientrato tra i primi dieci".  

Romano Fenati: "Mi dispiace non essere riuscito a salire sul podio, sono comunque soddisfatto della moto anche se dovremo perfezionare il lavoro attorno al nuovo telaio. Purtroppo a nove giri dalla fine il calo delle gomme non mi ha permesso di continuare a correre tra i primi tre. Adesso guardiamo fiduciosi ad Aragon". 

Andrea Migno: "Non sono riuscito a fare la gara che volevo, anche se il risultato è comunque positivo visto che sono riuscito ad andare a punti. Dovremo lavorare meglio in qualifica, credo che sia proprio questo uno degli obiettivi più importanti da raggiungere per noi".        

© riproduzione riservata
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni