Questura Ascoli e Fermo, serie di operazioni contro rumene ree di vari reati

Redazione Picenotime

14 Ottobre 2015

Continua l’intensa attività della Polizia di Stato sul territorio fermano per la prevenzione e repressione dei fenomeni criminosi sul territorio. Oltre ai servizi straordinari per il controllo della problematica della prostituzione, concordati in sede di Comitati di Ordine e Sicurezza Pubblica svolti presso la Prefettura di Fermo, che proseguiranno per tutta la stagione autunnale, come annunciato dal Questore di Ascoli Piceno e Fermo, Dr. Mario Della Cioppa, è stato potenziato il controllo ordinario del territorio specie in quelle aree che si sono rivelate più critiche.

L’azione di prevenzione svolta dalla Polizia di Stato, nella sola giornata di ieri ha portato al deferimento all’Autorità Giudiziaria di due cittadine rumene O.C.A. di anni 22 e B.I.A. di anni 21, per violazione ai provvedimenti di allontanamento emessi dal Sig. Questore di Ascoli Piceno e Fermo entrambe rintracciate in un bar di Porto Sant’Elpidio mentre una cittadina rumena J.A.C. di anni 22 è stata denunciata per ricettazione di un smartphone di particolare valore, provento di furto su un’autovettura in sosta sul lungomare di Porto San Giorgio. Ulteriori tre cittadine rumene S.M. di anni 46, D.D. di anni 22 e L.R. di anni 36, sono state denunciate per occupazione abusiva di un immobile in Porto Sant’ Elpidio. 

Una particolare attenzione è posta, inoltre, anche su reati particolarmente odiosi in danno delle fasce cosiddette “deboli”, sono stati infatti deferiti in stato di libertà per stalking due soggetti nel Comune di Porto San Giorgio, resisi responsabili di atti persecutori in danno delle rispettive ex compagne. La giornata di ieri, particolarmente impegnativa per gli uomini del Commissariato di Fermo, si è infine conclusa con un ulteriore denuncia all’Autorità Giudiziaria di due cittadini fermani per minacce nei confronti del loro socio in affari.

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni