01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Sport
  • Ciclismo
  • Giro d’Italia Ciclocross, short track giovanile e campionato provinciale FCI Macerata

Giro d’Italia Ciclocross, short track giovanile e campionato provinciale FCI Macerata

di Redazione Picenotime

giovedì 28 ottobre 2021

Consensi e applausi a non finire per il Giro d’Italia Ciclocross che ha avuto come polo d’attrazione dei migliori ciclocrossisti a livello nazionale il CorridoMinia Shopping Park con la sua logistica comoda, funzionale e alla portata di tutti gli atleti e delle rispettive squadre, tra un colpo di pedale sui prati e un’occhiata alle vetrine dei negozi.

Dai ragazzi agli adulti, sul percorso disegnato sulla sponda destra del fiume Chienti, è andato in scena uno spettacolo stupefacente, frutto di una felice intuizione da un paio di anni a questa parte e di una sinergia ancor più cementata tra il Bike Italia Tour di Matelica (Francesco Baldoni) e l’Asd Romano Scotti (di cui è presidente del comitato organizzatore l’ex cittì azzurro del cross Fausto Scotti), col supporto ospitale di CorridoMnia Shopping Park (Alfio Caccamo). Una mole di lavoro condivisa da una realtà molto viva ed attiva in loco come il Club Corridonia (Orlando Vecchioni, coaudivato da Lanfranco Passarini) che fa della valorizzazione dei giovani il proprio credo specialmente in ambito femminile.

Nel dietro le quinte a livello istituzionale il Comune di Corridonia con il suo primo cittadino Paolo Cartechini, il comitato regionale FCI Marche rappresentato per l’occasione dal vice presidente vicario Massimo Romanelli e il comitato provinciale di Macerata del presidente Carlo Pasqualini

“Anche quest’anno – spiega Carlo Pasqualini – si è riusciti a portare a termine un evento formidabile in tutto e per tutto, grazie all’impegno sinergico di Bike Italia Tour, Asd Romano Scotti e Club Corridonia. Nonostante alcune concomitanze nel resto d’Italia, tra cui una gara nazionale a Bolzano, i partecipanti sono stati 800, oltre ogni più rosea previsione, ma a giudicare dalla loro soddisfazione l’obiettivo è stato centrato in pieno”.

Per l’occasione, insieme al consigliere provinciale Davide Cervellini, sono state assegnate le maglie di campione provinciale FCI Macerata, sulle spalle di Alessia Bertolino (Club Corridonia) tra le juniores donne, Pietro Pavoni (Team Co.Bo. Pavoni) tra gli open uomini, Federico Bartolini (Bici Adventure Team) tra gli juniores uomini, Nicolò Grini (Bici Adventure Team) tra gli allievi di primo anno uomini e Claudio Moronci (Avis Bike Cingoli) tra i master 2.

Altro fiore all’occhiello di questa manifestazione è stato lo svolgimento dello short track giovanile in parallelo alle gare agonistiche dei grandi. Artefici di questo spettacolo per i baby campioni di età compresa dai 6 agli 11 anni sia il Bike Italia Tour che il Club Corridonia. Da registrare i primati di categoria per Marco Cialani (Scuola di Ciclismo Prati di Tivo) e Giorgia Cocci (Villa Sant’Antonio-Cicli Cocci) tra i G1, Leonardo Ponte (Superbike Bravi Platform Team) tra i G2, Daniel Rebega (Scuola di Ciclismo Prati di Tivo) e Matilde Donati (Amici della Bici Junior) tra i G3, Oscar Carrer (Team Eurobike) e Giorgia Gaggioli (Avis Gualdo Tadino) tra i G4, Marco Sicuro (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino) e Camilla Magnapane (Tormatic Pedale Settempedano) tra i G5. Alla Scuola di Ciclismo Prati di Tivo la classifica per società con la miglior somma di piazzamenti individuali, al Pedale Chiaravallese quella con il maggior numero di partecipanti.

I complimenti sono arrivati anche dal presidente regionale FCI Marche Lino Secchi, elogiando una vetrina di assoluto rilievo come il Giro d’Italia Ciclocross che ha consentito alle Marche di poter esprimere le proprie eccellenze sia sul piano organizzativo che quello strettamente tecnico-sportivo con fior di soddisfazioni per gli atleti regionali che si sono fatti onore in casa: tra i risultati di spicco il primo posto di Tommaso Cingolani (Team Cingolani) e il terzo di Filippo Cingolani (Team Cingolani) tra i G6, il secondo di Giulia Rinaldoni (Team Cingolani) tra le allieve donne, il settimo di Nicolò Grini (Bici Adventure Team) tra gli allievi di primo anno uomini, il nono di Morgan Dubini (Superbike Bravi Platform Team) tra gli allievi di secondo anno uomini, l’ottavo di Elisa Corradetti (Pedale Rossoblu Picenum) tra le esordienti donne e i due quarti posti ad appannaggio di Samuele Agostinelli (Passatempo Cycling Team) e di Giovanni Filippo Raimondi (Team Co.Bo. Pavoni) rispettivamente tra gli amatori di prima e seconda fascia.


Un tentativo di ritorno alla normalità e nel provare le emozioni su e giù per i Nove Fossi dell'Appennino Marchigiano: è quello andato in scena a Cingoli dove c'è stato spazio per 705 temerari delle ruote grasse (su 1.075 iscritti) nell’affrontare l’ultima tappa del Tour 3 Regioni e Italian6Races ma anche del Prestigio di MTB Magazine. Con l’organizzazione materiale dell’Avis Bike Cingoli, oltre ai due percorsi cicloturistici “soft” di 22 e 32 chilometri, il tracciato agonistico di 49 chilometri ha portato alla ribalta l’inossidabile e vittorioso Tony Longo (Soudal Lee Cougan) staccando di 1’37” Alessio Agostinelli (KTM Protek-Elettrosystem) e di 4’26” Lorenzo Pierpaoli (Cicli Cingolani), ancora più defilati Marco Ciccanti (Casteltrosino Superbike) e Samuele Bidini (Team Scott Pasquini-Stella Azzurra). Tra le donne a prendersi la scena la polivalente Sara Mazzorana (Bike Therapy), netto il suo trionfo davanti a Daniela Stefanelli (Cicli Cingolani),  Francesca Bianconi (Biker in Libertà), Valeria Bartolini (Bombardier Squadra Corse Asd) e Sara Grifi (atleta del GC Capodarco e consigliera regionale FCI Marche). Presenti all’evento il sindaco di Cingoli Michele Vittori (anche lui al via con una e-bike nella cicloturistica di 22 chilometri) e il presidente regionale FCI Marche Lino Secchi, al termine di una giornata dai risvolti particolari per sancire la ripartenza definitiva della mountain bike nel dopo pandemia. Questi i vincitori di categoria: Longo tra gli uomini open, Mazzorana tra le master donna 1, Bidini tra gli élite sport, Stefanelli tra le master donna 2, Luca Urbinati (Mondobici Tecnoplast) tra i master 2, Alex Tozzi (Reda Mokador) tra gli juniores, Marco Pini (New Bike 2008 Racing Team) tra i master 1, Patrizio Paperini (Team Scott Pasquini Stella Azzurra) tra i master 3, Sergej Mikhailouski (Mondobici Tecnoplast) tra i master 4, Fabrizio Pezzi (Team Errepi) tra i master 5, Mario Rossi (H30 Race Team) tra i master 6, Stefano Salvatori (KTM Scatenati) tra i master 7, Marcello bartolozzi (Cicli Taddei) tra i master 8 e Gelisiana Meloni (Bike Station) tra le master donna 3.


© Riproduzione riservata

Commenti