• News
  • Boccia: “Con 600/700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni, molti italiani non ci saranno a Natale”

Boccia: “Con 600/700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni, molti italiani non ci saranno a Natale”

di Redazione Picenotime

lunedì 23 novembre 2020

"Non perdiamo il senso di comunità. Molti italiani non ci saranno più il prossimo Natale, ma non dobbiamo perdere il senso di comunità, quello che è venuto fuori nella prima ondata e che ci ha consentito anche di dimostrare che il Paese ha una capacità di reazione molto forte". A dichiararlo nel corso della "Vita in diretta" su Rai Uno è stato oggi il ministero per gli Affari Regionali Francesco Boccia in merito all'emergenza Coronavirus. "Con 600-700 morti al giorno parlare di cenone è fuori luogo, lo dico con grande chiarezza. Natale e Capodanno è ancora più fuori luogo. Al momento non ci sono le condizioni per aprire gli impianti da sci. Valuteremo nel prossimo Dpcm se ci saranno le condizioni e per fare cosa - ha aggiunto Boccia -. So che è dura, per le famiglie, per i ragazzi che vanno a scuola, per i lavoratori sanitari, e per tutti quanti noi però dobbiamo reggere ancora questo mese, dobbiamo tenerci per mano e sono sicuro che vinceremo e ne usciremo più forti di prima".


Francesco Boccia

Francesco Boccia

© Riproduzione riservata

Commenti

Approfondisci